Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Report batterie 1^ giornata

Nuoto
images/joomlart/article/f73238318db18aaa5ede0543a794deb9.jpg

Gabriele Detti è il primo italiano a qualificarsi alle finali della 33esima edizione dei campionati europei di nuoto, iniziati all'Aquatics Centre del Queen Elizabeth Olympic Park, a Londra. Il 21enne livornese - che ai recenti campionati assoluti UnipolSai ha nuotato in 3'43"97, secondo tempo italiano all time e terzo mondiale stagionale - termina le batterie col terzo crono di 3'47"18, alle spalle del serbo Velimir Stjepanovic (3'46"72), campione uscente col 3'45"66 di Berlino 2014, e dell'ungherese Peter Bernek (3'47"05).
"Pensavo di faticare un po' meno - racconta l'atleta di Esercito e Team Lombardia, che si allena al centro federale di Ostia col gruppo guidato dallo zio Stefano Morini - Ho disputato una prestazione analoga ai preliminari dei campionati italiani che ho chiuso in 3'46"85; nell'ultima parte ho un po' mollato e risparmiato qualcosa. Entro in finale col terzo tempo; non so a che punto della preparazione siano gli altri ma penso che possiamo divertirci". 
Detti - che è a 57 centesimi dal record italiano nuotato da Massimiliano Rosolino alle Olimpiadi di Sydney 2000 per la medaglia d'argento dietro al fenomenale Ian Thorpe - è stato quarto a Berlino nel 2014, dove Andrea Mitchell D'Arrigo si è piazzato secondo in 3'46"91, e sesto al debutto continentale, a Debrecen 2012.
Staffette in finale e da protagoniste. La veloce rosa chiude in 3'39"21 con le frazioni di Erika Ferraioli (54"85), Aglaia Pezzato (54"91), Laura Letrari (55"27) e Federica Pellegrini (54"18, frazione lanciata più veloce dei preliminari), a 63 centesimi dal miglior tempo dell'Olanda senza Ranomi Kromowidjojo. La Svezia campione uscente rischia l'eliminazione ed entra con l'ottavo tempo facendo fuori la Gran Bretagna. "L'importante era raggiungere la finale senza rischiare - sottolinea Pellegrini - In finale dovremo cercare di dare tutte il massimo senza pensare alle altre squadre". Secondo tempo anche per Luca Dotto (48"40; solo Fabien Gilot lanciato in 48"37 tocca con meno), Giuseppe Guttuso (49"78), Jonathan Boffa (49"07) e Luca Leonardi (49"17) in 3'16"42, con 20 centesimi di ritardo  dalla Francia campione in carica da due edizioni. "In batteria dovevamo svolgere solo il compitino - afferma Dotto, primo italiano sotto al muro dei 48 secondi in 47"96 ai campionati assoluti UnipolSai - I ragazzi sono stati tutti bravi. Gli esordienti hanno tenuto; i cambi non ci hanno dato problemi e Leonardi ha rifinito la prestazione. In finale entrerà Filippo Magnini. Siamo fiduciosi anche se la Francia è un passettino avanti".
In finale anche le esordienti Carlotta Toni e Luisa Trombetti nei 400 misti. Eliminate Stefania Pirozzi e Sara Franceschi che nuotano la batteria con l'ungherese Katinka Hosszu al record dei campionati in 4'30"97, a poco più di un secondo dal record europeo di 4'29"89 stabilito a Marsiglia il 4 marzo scorso. Toni ottiene il quinto tempo dei preliminari col primato personale di 4'39"60, che migliora il 4'41"27 dei recenti campionati assoluti UnipolSai. "E' stata dura, ma ho centrato l'obiettivo della finale europea al debutto - racconta Toni, 21enne allenata da Sergio Pasquali alla RN Florentia, che si è messa in luce agli EYOF del 2009 vincendo i 100 e 200 rana e piazzandosi seconda nei 400 misti  - In finale cercherò di migliorare lo stile libero dove paradossalmente non riesco a gestire il vantaggio". Ottava, ma con ampio margine di vantaggio sulla prima delle escluse, Trombetti che non si aspettava di entrare in finale e ammette "di non aver avuto buone sensazioni e di essere sorpresa dalla qualificazione", "attendo i 200 misti - continua la 22enne di Moncalieri allenata da Andrea Grassini per Fiamme Oro e RN Torino - e intanto proverò a nuotare una buona finale, a mente libera e senza pressioni".
Si qualificano alle semifinali Elena Gemo e Silvia Di Pietro nei 50 farfalla, rispettivamente in 26"46, undicesimo tempo, e 26"52, tredicesimo, dietro alla svedese Sarah Sjoestroem, campionessa da due edizioni e prima in 25"59; Simone Sabbioni e Christopher Ciccarese nei 100 dorso in 54"54, sesto tempo, e 55"15, quattordicesimo. Nei 100 rana passano Andrea Toniato col quinto tempo e primato personale di 1'00"41 - nuotato nella stessa batteria vinta in 58"94 dal britannico Adam Peaty, campione mondiale ed europeo, nonché primatista mondiale in 57"92 e autore del miglior tempo mondiale stagionale di 58"41 - e Fabio Scozzoli in 1'01"13, nono. Avanti Margherita Panziera nei 200 dorso col sesto tempo di 2'11"45 e il secondo assolo di Hosszu, che chiude col miglior crono di 2'08"44 e 1"46 di vantaggio sull'ucraina Daryna Zevina. Passano alle semifinali, infine, Piero Codia e Matteo Rivolta nei 50 farfalla, rispettivamente col terzo tempo di 23"67, a due centesimi dal personale stagionale, e col decimo di 24"06; tutti alle spalle del 23 netto nuotato dall'ucraino Andriy Govorov che rappresenta la migliore prestazione mondiale stagionale.


Seguono i risultati degli azzurri.

Lunedì 16 maggio - batterie 1^ giornata, dalle 10 ora locale

400 sl mas.
RI 3'43"40 di Massimiliano Rosolino il 16 set 2000 alle Olimpiadi di Sydney
1. Velimir Stjepanovic (Srb) 3'46"72
3. Gabriele Detti 3'47"18 qual. alla finale

50 farfalla fem.
RI 25"78 di Silvia Di Pietro il 19 ago 2014 agli europei di Berlino
1. Sarah Sjoestroem (Swe) 25"59
11. Elena Gemo 26"46 qual. alle semifinali
13. Silvia Di Pietro 26"52 qual. alle semifinali
24. Ilaria Bianchi 27"14 eliminata


100 dorso mas.
RI 53"34 di Simone Sabbioni il 19 apr 2016 a Riccione
1. Robert Glinta (Rou) 53"43 
6. Simone Sabbioni 54"54 qual. alle semifinali
14. Christopher Ciccarese 55"15 qual. alle semifinali


400 misti fem.
RI 4'34"34 di Alessia Filippi il 10 ago 2008 alle Olimpiadi di Pechino
Migliore prestazione in tessuto 4'35"80 di Alessia Filippi il 31 lug 2006 agli europei di Budapest
1. Katinka Hosszu (Hun) 4'30"97 record dei campionati
5. Carlotta Toni 4'39"60 pp (prec. 4'41"27 del 2016) qual. alla finale
8. Luisa Trombetti 4'41"87 qual. alla finale
10. Stefania Pirozzi 4'43"42 eliminata
11. Sara Franceschi 4'44"28 eliminata


100 rana mas.
RI 59"42 di Fabio Scozzoli il 25 lug 2011 ai mondiali di Shanghai
1. Adam Peaty (Gbr) 58"94
5. Andrea Toniato 1'00"41 pp (prec. 1'00"42 del 2013) qual. alle semifinali
9. Fabio Scozzoli 1'01"13 qual. alle semifinali


200 dorso fem.
RI 2'08"03 di Alessia Filippi il 28 giu 2009 a Pescara
Migliore prestazione in tessuto 2'08"05 di Federica Pellegrini l' 11 apr 2013 a Riccione
1. Katinka Hosszu (Hun) 2'08"44
6. Margherita Panziera 2'11"45 qual. alle semifinali


50 farfalla mas.
RI 23"21 di Piero Codia il 28 lug 2013 ai mondiali di Barcellona
1. Andriy Govorov (Ukr) 23"00
3. Piero Codia 23"67 qual. alle semifinali
10. Matteo Rivolta 24"06 qual. alle semifinali
43. Giacomo Carini 24"88 pp (prec. 24"96 del 2015) eliminato


4x100 sl fem.
RI 3'37"16 della Nazionale il 2 ago 2015 ai mondiali di Kazan
con Erika Ferraioli, Silvia Di Pietro, Laura Letrari e Federica Pellegrini
1. Olanda 3'38"58
2. Italia 3'39"21 qual. alla finale
con Erika Ferraioli (54"85), Aglaia Pezzato (54"91), Laura Letrari (55"27) e Federica Pellegrini (54"18)
 
4x100 sl mas.
RI 3'11"48 della Nazionale l' 11 ago 2008 alle Olimpiadi di Pechino
con Alessandro Calvi, Christian Galenda, Marco Belotti e Filippo Magnini
1. Francia 3'16"22
2. Italia 3'16"42 qual. alla finale
con Luca Dotto (48"40), Giuseppe Guttuso (49"78), Jonathan Boffa (49"07) e Luca Leonardi (49"17) 


consulta i risultati ufficiali


Lunedì 16 maggio - semifinali e finali 1^ giornata, dalle 18 ora locale

400 sl mas. FINALE
RI 3'43"40 di Massimiliano Rosolino il 16 set 2000 alle Olimpiadi di Sydney
Gabriele Detti pp 3'43"97 del 2016


50 farfalla fem.
RI 25"78 di Silvia Di Pietro il 19 ago 2014 agli europei di Berlino
Silvia Di Pietro
Elena Gemo pp 26"04 del 2015


100 dorso mas.
RI 53"34 di Simone Sabbioni il 19 apr 2016 a Riccione
Simone Sabbioni
Christopher Ciccarese pp 53"92 del 2015


400 misti fem. FINALE
RI 4'34"34 di Alessia Filippi il 10 ago 2008 alle Olimpiadi di Pechino
Migliore prestazione in tessuto 4'35"80 di Alessia Filippi il 31 lug 2006 agli europei di Budapest
Carlotta Toni pp 4'39"60 in batteria
Luisa Trombetti 4'41"87 pp 4'38"54 del 2016


100 rana mas.
RI 59"42 di Fabio Scozzoli il 25 lug 2011 ai mondiali di Shanghai
Andrea Toniato pp 1'00"41 in batteria 
Fabio Scozzoli
   
200 dorso fem.
RI 2'08"03 di Alessia Filippi il 28 giu 2009 a Pescara
Migliore prestazione in tessuto 2'08"05 di Federica Pellegrini l' 11 apr 2013 a Riccione
Margherita Panziera pp 2'09"54 del 2015
 
50 farfalla mas.
RI 23"21 di Piero Codia il 28 lug 2013 ai mondiali di Barcellona
Piero Codia
Matteo Rivolta pp 23"65 del 2013
 
4x100 sl fem. FINALE
RI 3'37"16 della Nazionale il 2 ago 2015 ai mondiali di Kazan
con Erika Ferraioli, Silvia Di Pietro, Laura Letrari e Federica Pellegrini
Italia 
 
4x100 sl mas. FINALE
RI 3'11"48 della Nazionale l' 11 ago 2008 alle Olimpiadi di Pechino
Italia


foto Staccioli/Perottino deepbluemedia.eu