Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

"Acquamica: Nuoto anch'io Arena". Venerdì battesimo a Milano

Nuoto
images/joomlart/article/a55029979491ce6b16119ce9dd1a03b6.jpg

La Federazione Italiana Nuoto e Arena Italia, azienda leader nel settore dello sport waterwear, hanno presentato a Milano “ACQUAMICA: Nuoto Anch’io Arena”, il Primo Progetto Nazionale Scolastico dedicato all'acquaticità e destinato agli alunni del 1° ciclo di scuola primaria (6-8 anni). Il progetto farà tappa su tutto il territorio nazionale. Il primo anno saranno coinvolte 500 classi, 12.500 bambini e famiglie, 250 scuole e 500 insegnanti. 


Gli alunni coinvolti potranno avvicinarsi all’acqua, imparando a gestire le proprie reazioni con il contatto di un elemento diverso attraverso il gioco, fino a muovere i primi passi nel mondo natatorio. FIN e Arena coinvolgeranno i bambini e le loro famiglie in un percorso di educazione motoria, sostenendo l’importanza del nuoto come attività base di tutte le discipline natatorie e facilitando l’avvicinamento dei più piccoli. Per raggiungere queste finalità ad ogni tappa i partecipanti al progetto saranno affiancati ad un campione, compatibilmente con gli impegni agonistici, che si metterà in gioco insieme ai più piccoli per aiutarli ad avvicinarsi gradualmente all’acqua e trasmettergli la gioia di vivere a contatto con questo elemento.


Il battesimo del progetto sarà tenuto in Lombardia e a Milano con una grande “Festa dell’Acqua” in programma venerdì 7 giugno presso il Centro di Lampugnano (via Lampugnano 76), dalle ore 9.30 a 12, dove i bambini di alcune scuole milanesi, potranno trascorre una mattinata a “giocare” con l’acqua, fuori e dentro la vasca. Il primo campione ad affiancare i piccoli scolari sarà il milanese Samuel Pizzetti, bronzo europeo nei 400 stile libero a Debrecen 2012, negli 800 e nei 1500 a Budapest 2010 e argento negli 800 stile libero a Eindhoven 2008.
La “Festa dell’Acqua” di Milano sarà l’occasione per vedere da vicino alcune delle attività del progetto “ACQUAMICA: Nuoto Anch’Io Arena” che entrerà nel vivo a partire da settembre 2013, con l’inizio del nuovo anno scolastico, e terminerà nell’aprile 2014. Durante la prima fase, le scuole saranno invitate a partecipare ad un “Concorso Scolastico”: tutte le classi iscritte riceveranno un kit di partecipazione contenente materiale educativo dedicato ad alcuni temi legati all’acqua nell’ambiente natatorio che i bambini dovranno sviluppare producendo un elaborato creativo (poesia, racconto, disegno, cartellone, plastico, striscione, poster). A questo punto avrà inizio la fase finale del progetto: una giuria giudicherà gli elaborati più meritevoli e le classi vincitrici saranno protagoniste della “Festa dell’Acqua” che si terrà a conclusione del progetto, mentre tutti gli alti partecipanti riceveranno del materiale utile per proseguire l’attività natatoria.
Il progetto "ACQUAMICA: Nuoto anch'io Arena" è stato presentato oggi presso l'Arena Civica di Milano alla presenza di Anna Maria De Censi, Presidente Commissione Sport Comune di Milano, di Enrico Maria Tricarico, Direttore Generale Arena Italia, di Salvatore Montella, Presidente Onorario della FIN, di Anna Maria Blosi, Vice Presidente FIN Lombardia, di Cesare Butini, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Nuoto, e di Samuel Pizzetti.


LE DICHIARAZIONI


Enrico Maria Tricarico, Direttore Generale Arena Italia: “Il nostro obiettivo è di aiutare i bambini più piccoli, dai 6 agli 8 anni, ad avvicinarsi all’acqua e al mondo natatorio attraverso il gioco e il divertimento. Non sarà un progetto spot ma come Arena desideriamo svilupparlo a lungo termine e sarebbe un sogno se uno dei campioni del futuro potesse dire che ha mosso i primi passi nell’acqua proprio con questo programma”.


Anna Maria De Censi, Presidente Commissione Sport Comune di Milano: “Questo progetto si inserisce in un percorso che personalmente sostengo e su cui sto lavorando: introdurre il nuoto come attività sportiva all’interno del curricula scolastico così come avviene già in Europa, ad esempio in Francia. Ma in Italia bisogna imparare a superare il pregiudizio che lo sport per tutti deve essere necessariamente slegato dall’agonismo. Progetti come questo rappresentano un ulteriore passo per abbattere certe barriere culturali”.


Salvatore Montella, Presidente Onorario FIN : “La Federazione è molto contenta di affiancare Arena in un progetto come questo che rimarca prima di tutto il ruolo del nuoto come sport per il sociale: permette alle persone, e in particolare i bambini, di convivere serenamente il rapporto con l’elemento acqua nella quotidianità. Questo progetto è una scommessa sui giovani che vogliamo vincere”.


Anna Maria Blosi, Vice Presidente FIN Lombardia: “Siamo onorati che il progetto di Arena e FIN parta dalla Lombardia e da Milano. Come comitato regionale il nostro contributo sarà soprattutto tecnico: metteremo a disposizione gli impianti, la nostra competenza e la professionalità del nostro staff”.


Cesare Butini, Commissario Tecnico della Nazionale di Nuoto: “Avvicinare i bambini all’attività motoria e all’acqua attraverso la scuola sono due obiettivi che hanno una valenza sociale davvero importante. Sport e scuola sono due ambiti indispensabili dove i più giovani possono imparare il rispetto delle regole e l’impegno verso gli altri intraprendendo un percorso di crescita che li accompagnerà fino all’età adulta”.


Samuel Pizzetti, nuotatore della Nazionale Italiana: “Mi sento davvero coinvolto in questo progetto. Da anni vado nelle scuole a parlare di nuoto e ho conosciuto molte insegnanti che vorrebbero fare di più ma non hanno i mezzi e gli strumenti necessari. Credo che Arena e FIN stiano regalando una grande opportunità a tutti noi”.