instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Assoluti UnipolSai. Pilato e Martinenghi boom. Finali dalle 17:00 su Rai Sport + HD

Nuoto
images/large/Start_FIN_Federazione_Italiana_Nuoto_DBM_GSca_FAS4955.JPG

Benedetta Pilato e Nicolò Martinenghi già sotto al tempo limite di qualificazione dei 50 rana ai campionati mondiali di Budapest e ai campionati europei di Roma. Simona Quadarella nei 400 stile libero, Margherita Panziera nei 200 dorso e Silvia Di Pietro nei 50 farfalla vincono facilmente le batterie. Nei 400 misti Pier Andrea Matteazzi tocca prima di Alberto Razzetti. Aspettando Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza, Dario Verani firma il personale nei 1500 stile libero. Grandi tempi e duelli in vista dell'ultima sessione di finali dei campionati italiani assoluti UnipolSai di Riccione.

Già sotto al tempo limite (30"20) e addirittura sotto i 30" Benedetta Pilato (CC Aniene), che si prende il proscenio nei 50 rana di apertura delle batterie della quinta e ultima giornata dei campionati assoluti UnipolSai di nuoto, in svolgimento a Riccione.
Devastante già dal tuffo, sempre in presa, mai un cedimento, perfettamente coordinata, la 17enne tarantina va in 29"58: primo tempo mondiale stagionale, nonché quarta prestazione della primatista mondiale in 29"30. "E' un tempo che rispecchia il mio valore attuale - racconta la campionessa europea e vice mondiale - Mi sento in forma, sto lavorando bene soprattutto sui 100. I 50 non li nuotavo da tempo, ma è la mia gara; mi trovo a mio agio e li copro meccanicamente. In finale proverò a limare qualcosina" promette l'azzurra allenata da Vito D'Onghia che ha vinto i 100 con il record italiano cadette in 1'05"70 precedendo Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika). La 24enne di Busto Arsizio, allenata da Andrea Sabino a Caserta, tocca in 30"61, punta il personale di 30"05 e il doppio pass individuale.
Simili emozioni anche nella prova maschile con Nicolò Martinenghi (CC Aniene) che in 26"81 è già sotto al tempo limite di 26"90 e si aggiunge ai leader internazionali della specialità sotto al muro dei 27 secondi. Il 22enne primatista italiano (26"39) di Varese, allenato da Marco Pedoja, domenica si era già qualificato a mondiali ed europei con il secondo tempo mondiale stagionale (58"57). "E' stata una buona gara anche se nei secondi 25 metri mi sono sentito un po' imballato - racconta il bronzo olimpico individuale e con la mista, nonché campione europeo e argento mondiale in vasca corta nei 100; bronzo europeo nei 50 in vasca lunga e corta di cui è anche vice campione mondiale - In finale potrei fare qualcosa di meglio. Il movimento della rana è molto ricco, dall'eterno Fabio Scozzoli (33enne promesso sposo di Martina Carraro e autore del terzo tempo delle batterie in 27"39, ndr) al giovane Simone Cerasuolo (18enne già secondo nei 100 che segna il secondo crono in 27"28, ndr). Quindi c'è grande concorrenza che alimenta stimoli anche nelle gare nazionali".
Aspettando la finale, la regina del mezzofondo Simona Quadarella (CC Aniene) registra il miglior tempo dei 400 stile libero in 4'12"08. Un crono interlocutorio, al di sopra dei passaggi nuotati negli 800 e nei 1500 per il pass internazionale, che consente alla 23enne romana di gestire la qualificazione alla finale senza troppa fatica. Avanza anche Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto), plurimedagliata negli 800 e 1500, col quarto tempo di 4'14"34. Tra loro si piazzano le 17enne gemelle napoletane Antonietta e Noemi Cesarano (Assonuoto Club Caserta), rispettivamente seconda in 4'13"54 e terza in 4'13"72.
A filo di gas pure i 400 misti con Pier Andrea Matteazzi (Esercito / In Sport Rane Rosse) che in 4'20"07 precede il vice campione europeo di entrambe le vasche Alberto Razzetti (Fiamme Gialle / Genova Nuoto My Sport) a ruota in 4'21"68. Per avvicinare il tempo limite di 4'11"80 sarà necessaria tutt'altra gara.
Facile 2'11"36 per Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene) nei 200 dorso. La campionessa europea da due edizioni, sul podio da tre rassegne continentali in vasca corta, rallenta visibilmente nella seconda parte di gara in vista della finale in cui cercherà di scendere sotto al tempo limite individuale di 2'08"30 dopo essersi assicurata il posto nella staffetta mista. In finale ci sarà anche la 27enne ucraina Daryna Zevina, plurimedagliata internazionale in vasca corta, che guida la selezione élite ospite della Federnuoto a Lignano Sabbiadoro e in gara fuori classifica. "Siamo grati alla Federazione Italiana Nuoto che ci permette di allenarci e partecipare a queste gare - racconta - Stiamo recuperando gradualmente la forma dopo settimane di stop a causa della guerra. Non è facile gestire le emozioni, la preoccupazione, l'allenamento, le aspettative come atleti. Tutta la solidarietà che stiamo ricevendo allevia le nostre ansie; speriamo che la guerra termini il prima possibile e si possa tornare a vivere serenamente".
Spinge ma non troppo anche Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene) che copre i 50 farfalla in 26"32. La 29enne sprinter romana, già vincitrice dei 50 e 100 stile libero e qualificata agli eventi internazionali con la mista, è la primatista italiana in 25"78, ma il tempo limite è ancora più proibitivo sul 25"70.
Aspettando i big Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza, nelle serie lente primeggia 1500 Dario Verani (Esercito / Livorno Aquatics), bronzo continentale nella 5 km lo scorso anno sul Lupa Lake, col primato personale di 15'27"02.

Si torna in vasca alle 17:00 con diretta su Rai Sport + HD e in streaming su www.raisport.rai.it per l'ultima sessione di gare. Seguono i migliori tempi delle batterie della quinta giornata.

50 rana fem.
Benedetta Pilato (CC Aniene) 29"58

50 rana mas.
Nicolò Martinenghi (CC Aniene) 26"81

400 stile libero fem.
Simona Quadarella (CC Aniene) 4'12"08

400 misti mas.
Pier Andrea Matteazzi (Esercito / In Sport Rane Rosse) 4'20"07

200 dorso fem.
Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene) 2'11"36

1500 stile libero mas. / serie lente
Dario Verani (Esercito / Livorno Aquatics) 15'27"02 pp (prec. 15'28"84)

50 farfalla fem.
Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene) 26"32

consulta i risultati ufficiali

Foto di Giorgio Scala /  DBM.
L'uso delle fotografie è consentito solo ed unicamente a testate registrate per fini editoriali. Obbligatorio menzionare i credit.