Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

UnipolSai. Super Megli e Restivo. 19 pass

Nuoto
images/large/megli_5_4_19.jpg

Matteo Restivo vola nei 200 dorso. Filippo Megli lo imita nei 200 stile libero trascinando Gabriele Detti per una 4x200 stile libero giovane e di grande prospettiva. Margherita Panziera e Piero Codia si confermano nei 100 rana e nei 100 farfalla, qualificando anche le 4x100 miste per i mondiali di Gwangju e i pass salgono a diciannove. La quarta giornata dei primaverili UnipolSai di Riccione offre, senza sosta, nuove emozioni e certezze. Come Federica Pellegrini, divina nella frazione interna della 4x200 in 1'55"43.
Spettacolo e giri alti in chiusura con i 200 stile libero. Il proscenio è di Filippo Megli - tesserato per Carabinieri e FlorentiaNC- che conquista il pass iridato (Tl 1'46''6), volando in 1'46''56 (51''71), primato personale (precedente 1'46''60 per il quinto posto nella finale europea a Glasgow), settima prestazione mondiale dell'anno, seconda europea; subito dietro di lui un altro toscano, l'infaticabile Gabriele Detti (Esercito/In Sport Rane Rosse) che tocca in 1'47''02 che rappresenta anche il pass con la staffetta 4x200 stile libero, che si aggiunge a quelli nei 400 e negli 800 stile libero. "E' una soddisfazione enorme questo tempo e aver battuto Gabriele - spiega Megli, allenato da Paolo Palchetti - Ho passato dei mesi non facilissimi, in cui facevo anche fatica a concludere le sessioni d'allenamento. La gara è andata come mi aspettavo, d'altronde al mattino le sensazioni erano ottime: stavo bene ed ero bello sciolto". Sorridente anche il 24enne livornese, stremato per le tante gare in pochi giorni dopo l'infortunio che gli ha praticamente sottratto la stagione scorsa: "Sono felice per Filippo perché è un avversario corretto e un bravissimo ragazzo - dichiara il campione del mondo degli 800, bronzo olimpico e iridato e campione europeo nei 400 stile libero, preparato al Centro Federale di Ostia dal tecnico federale, nonché zio, Stefano Morini - Sono decisamente stanco ma è inevitabile. I 200 non sono proprio la mia gara, ma va benissimo così".
Quando conta tira fuori la zampata, precisa, chirurgica d'altronde non potrebbe essere altrimenti per un futuro medico. Matteo Restivo vola nei 200 dorso in 1'56''45, seconda prestazione personale di sempre (dietro solo all'1'56''29 stampato in Scozia per il bronzo agli Europei), quarta mondiale stagionale e soprattutto abbondantemente sotto il limite iridato richiesto (1'56''8). Gara strepitosa del 24enne di Udine, ma da tempo residente a Firenze per motivi di studio con passaggi sotto al suo primato fino ai 150 metri (27''11, 56''26, 1'26''59). "Sono felicissimo veramente perché in mattinata le sensazioni non erano eccellenti - sottolinea Restivo, anche lui allenato da Paolo Palchetti come Megli - Nel pomeriggio è venuto un crono buonissimo. Voglio dedicare questo successo a un mio amico di Udine che non c'è più: sono sceso in acqua pensando a lui". Completano il podio Luca Mencarini (Fiamme Oro/CC Aniene) in 1'57''65 e il marchigiano Emanuel Turchi (Vela Nuoto Ancona), terzo con il personale di 1'59''16 (precedente 1'59''33).

20190405 GSca RC15886
Pass iridato conquistato nei 100 dorso da Margherita Panziera. La neoprimatista italiana (58''92 giovedì nella prima frazione della staffetta mista per il successo delle Fiamme Oro) tocca in 59''77 (unica a scendere sotto al minuto), aprendo le porte della Corea anche alla 4x100 mista; la 23enne di Montebelluna - primatista anche nella doppia distanza in 2'06''18 per l'oro europeo - precede Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene), seconda in 1'00''89, e la giovane romana Giulia D'Innoncenzo (Carabinieri) che sale sul gradino più basso del podio in 1'01''85. "Il tempo non è granché se confrontato con quello di ieri - sottolinea la veneta, tesserata per Fiamme Oro e CC Aniene e allenata da Gianluca Belfiore a Roma - L'importante, però, è essermi la qualificazione ai Mondiali. Ancora faccio un po' di fatica ad abituarmi ai 100".20190405 GSca RC15564 1
Nei 100 farfalla successo del primatista italiano, nonché campione europeo Piero Codia. Il 29enne giuliano - tesserato per Esercito e CC Aniene e allenato da Alessandro D'Alessandro a Roma - tocca in 51''75, lontano dal personale (50''64) e a sei centesimi dal tempo limite per la gara individuale iridata (51''6), ma quanto bastà per strappare il pass con la staffetta 4x100 mista; alle sue spalle l'italocanadese Santo Yukio Condorelli (Aurelia Nuoto) con il personale di 52''06 (prec. 52''28) e Federico Burdisso (Tiro a Volo Nuoto) in 52''10. "Mi dispiace perchè i sei centesimi di troppo bruciano un po' - sottolinea Codia - Non tutto è andato come speravo, ma il crono è comunque in linea con la preparazione che ancora non ha tanti mesi alle spalle".20190405 GSca RC15287 1

LE ALTRE FINALI. Terzo titolo individuale, quinto complessivo, per Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto). La 19enne di Cittadella, prima nei 200 e 400 misti e con le staffette 4x100 mista e 4x200, si impone anche nei 200 farfalla in 2'09''51, terza prestazione personale di sempre seppur sopra al limite iridato (2'07''9), precedendo Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli) in 2'10''05 e Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto) in 2'10''69. "Le delusioni dei giorni scorsi sono alle spalle - sottolinea Cusinato, allenata al Centro Federale di Ostia dal tecnico federale Stefano Morini, vice campionessa europea nei 200 e 400 misti - Certi momenti aiutano indubbiamente a crescere e anche ad essere più forti".
Successo, ma tempo limite per Gwangju lontano (2'09''0) per Luca Pizzini nei 200 rana. Il 30enne di Verona - tesserato per Carabinieri e Fondazione Bentegodi, seguito al Centro Federale di Verona dal tecnico federale Matteo Giunta - chiude in 2'10''17, mettendosi alle spalle Edoardo Giorgetti (Fiamme Oro/CC Aniene) in 2'10''79 e il giovane piemontese Alessandro Fusco (SC Alessandria) in 2'13''75. "In mattinata mi sentivo decisamente meglio - spiega il bronzo europeo - Vedrò con Matteo cosa non è andato, o meglio cosa è cambiato in poche ore".
Piccola sorpresa dai 50 stile libero vinti dalla lombarda Nicoletta Ruberti al primo titolo italiano della carriera. La 23enne di Viadana - tesserata per NC Azzurra 91 - è la più veloce con la seconda prestazione personale di sempre in 25''17 (best 25''14). Battute Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) seconda in 25''31, sei centesimi meglio di Lucrezia Raco (CC Aniene) terza. "Non mi aspettavo proprio di vincere perché la condizione non è delle migliori - spiega l'allieva del tecnico federale Fabrizio Bastelli che si allena a Bologna- Non posso che essere felice ed è un successo che mi trasmette una grande carica per il futuro se considero che fino a tre anni fa a stento mi qualificavo per gli assoluti e successivamente finivo spesso nelle retrovie".

ruberti 5 4 19

La staffetta 4x200 stile libero è vinta dalle Fiamme Oro (Margherita Panziera 1'59''56, Erica Musso 2'00''98, Ilaria Cusinato 2'01''05, Stefania Pirozzi 2'00''60) in 8'02''19. Seconda la CC Aniene in 8'04''53 con la miglior frazione lanciata di Federica Pellegrini in 1'55''43.

pellegrini 5 4 19

LA PROGRAMMAZIONE DI RAISPORT. Batterie e finali in diretta su Rai Sport + HD dalle 9.50 e dalle 17.55, ad eccezione della sessione di sabato pomeriggio che inizierà alle 16.30. 

I podi delle finali
Assoluti indoor - 4^ giornata

100 farfalla mas
tempo limite iridato 51''6
1. Piero Codia (Esercito/CC Aniene) 51''75
2. Santo Yukio Condorelli (Aurelia Nuoto) 52''06 pp (precedente 52''28 del 17/03/2019 a Madrid)
3. Federico Burdisso (Tiro a Volo Nuoto) 52''10

100 dorso fem
tempo limite iridato 59''7
1. Margherita Panziera (Fiamme Oro/CC Aniene) 59''77
2. Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene) 1'00''89
3. Giulia D'Innocenzo (Carabinieri) 1'01''85

200 dorso mas
tempo limite iridato 1'56''8
1. Matteo Restivo (Carabinieri/FlorentiaNC) 1'56''45
2. Luca Mencarini (Fiamme Oro/CC Aniene) 1'57''65
3. Emanuel Fava (Vela Nuoto Ancona) 1'59''16 pp (precedente 1'59''33 del 01/07/2018 a Roma)

200 farfalla fem
tempo limite iridato 2'07''9
1. Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto) 2'09''51
2. Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli) 2'10''05
3. Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto) 2'10''69

200 rana mas
tempo limite iridato
1. Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) 2'10''17
2. Edoardo Giorgetti (Fiamme Oro/CC Aniene) 2'10''79
3. Alessandro Fusco (Swimming Club Alessandria) 2'13''75

50 stile libero fem
tempo limite iridato 24''7
1. Nicoletta Ruberti (NC Azzurra 91) 25''17
2. Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) 25''31
3. Lucrezia Raco (CC Aniene) 25''37

200 stile libero mas
tempo limite iridato 1'46''6
1. Filippo Megli (Carabinieri/FlorentiaNC) 1'46''56 pp (precedente 1'46''60 del 07/08/2018 a Glasgow)
2. Gabriele Detti (Esercito/In Sport Rane Rosse) 1'47''02
3. Stefano Ballo (Amici VVFF Modea) 1'48''08 pp (precedente 1'49''09 del 13/08/2018 a Roma)

4x200 stile libero fem
1. Fiamme Oro 8'02''19
(Margherita Panziera 1'59''56, Erica Musso 2'00''98, Ilaria Cusinato 2'01''05, Stefania Pirozzi 2'00''60)
2. CC Aniene 8'04''53
3. Carabinieri 8'07''52

Vai ai risultati ufficiali

Criteri di selezione mondiali Gwangju

Atleti qualificati ai Mondiali (19)
Simona Quadarella negli 800 stile libero in 8'25''55 e nei 1500 stile libero in 16'04''02
Gabriele Detti nei 400 stile libero in 3'43''36 RI= e negli 800 stile libero in 7'43''83, 4x200 stile libero
Marco De Tullio nei 400 stile libero in 3'46''89
Martina Carraro nei 100 rana in 1'07''04, 4x100 mista
Arianna Castiglioni nei 100 rana in 1'07''11
Federico Burdisso nei 200 farfalla in 1'54''64 RI-RIC-RIJ
Andrea Vergani 50 stile libero in 21''53
Elena Di Liddo nei 100 farfalla in 57''80, 4x100 mista
Thomas Ceccon nei 100 dorso in 53''60 RIJ, 4x100 mista
Fabio Scozzoli nei 100 rana in 59''52, 4x100 mista
Federica Pellegrini nei 200 stile libero 1'56''60 e nei 100 stile libero in 53''72, 4x200 sl e 4x100 mista
Gregorio Paltrinieri negli 800 stile libero in 7'45''35
Alessandro Miressi 4x100 sl in 48''32 e 4x100 mista
Manuel Frigo 4x100 sl in 48''56
Santo Yukio Condorelli 4x100 sl in 48''57
Margherita Panziera nei 100 dorso in 59''77, 4x100 mista
Matteo Restivo nei 200 dorso in 1'56''45
Piero Codia nella 4x100 mista in 51"75
Filippo Megli nei 200 stile libero in 1'46''56, 4x200 stile libero
Tutte le staffette qualificate eccetto la 4x100 stile libero femminile

#TutticonManuel. Con Manuel Bortuzzo nel cuore e nella mente, anche e soprattutto a Riccione. Gli assoluti UnipolSai daranno spazio all'iniziativa della Federazione Italiana Nuoto give#tutticonmanuel dedicata a Manuel Bortuzzo, ferito in un vile agguato nella notte tra sabato 2 e domenica 3 febbraio nel quartiere Axa di Roma.

ARENA MOST VALUABLE SWIMMER. Sabato pomeriggio prima delle finali saranno premiati gli undici atleti (sei maschi e cinque femmine) vincitori dell'Arena Most Valuable Swimmer. Vale a dire i migliori performer (uno per categoria) dei recenti Criteria 2019 e selezionati in base ad alcuni criteri fissati dal tecnico federale responsabile delle squadre nazionale giovanili Walter Bolognani e dal direttore tecnico Cesare Butini. Gli atleti verranno omaggiati da Arena e Fin di un kit (Equipment, Training tools, Bags) e di una Canotta arena/fin, che identificherà i MVS della stagione categoria 2018/2019 in vasca corta di Riccione. Saranno premiati: Alberto Razzetti (cadetti), Federico Burdisso (juniores 2001), Dylan Buonaguro (juniores 2002), Simone Cerasuolo (ragazzi 2003), Alex Sabbatani (ragazzi 2004) e Christian Mantegazza (ragazzi 2005); Giulia D'Innocenzo (cadette), Anita Gastaldi (juniores 2003), Sofia Sartori (juniores 2004), Benedetta Pilato (ragazze 2005) e  Grazia Bianchino (ragazzi 2006).  Il premio prevederà un’edizione anche estiva, in vasca lunga, durante i campionati di Categoria a Roma.

Foto Giorgio Scala/deepbluemedia.eu