Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

ISL a Napoli. Record italiano della 4x100 mista maschile

Nuoto

La prima giornata del decimo match della International Swimming League alla Scandone di Napoli si tinge di azzurro. Risplendono i nostri atleti. Sale alto il tricolore. Otto vittorie made in Italy, 15 medaglie (8, 4, 3) e il record italiano della 4x100 mista maschile tutto nella stessa serata in piscina.
Elena Di Liddo si impone nei 100 farfalla in 56″28 sfiorando il suo record italiano del 2018 ai Mondiali di Hangzhou (56″06) e fa doppietta vincendo i 50 dorso con 26”39 . Matteo Rivolta nei 100 farfalla è primo 49″77, peggiore soltanto del 49″54 del 2017 a Eindhoven e nella sua stessa gara Thomas Ceccon è terzo con 50”56. Rivolta torna sul podio nei 50 dorso, terzo in 23″05 (il record italiano di Simone Sabbioni è di 23″42).
Nicolò Martinenghi, bronzo olimpico nei 100 rana, nei 50 rana tutti italiani batte Alessandro Pinzuti e Fabio Scozzoli in 25″89. Pinzuti è secondo con 26”07 e Scozzoli terzo con 26”08 ma il suo record italiano resiste ancora (25″62). Nei 50 rana femminili si rinnova il derby azzurro tra Arianna Castiglioni e Martina Carraro: se lo aggiudica Arianna in 29″09, Martina la segue al secondo posto in 29”72. Il primato italiano di Benedetta Pilato resta ancora saldo a 28″81. Sul podio anche Lorenzo Mora che nei 200 dorso è secondo in 1’51″01 dietro il russo Tarasevich (1’50″79) e Matteo Ciampi secondo nei 400 stile libero in 3’42”42, dietro l’australiano Brendon Smith (3’39″20).
Staffette scintillanti. La 4×100 stile libero degli Aqua Centurions è d’oro in 3’06″37 grazie ai 4 moschettieri Miressi (46″71), Szabo (46″79), Ceccon (46″45) e Grinev (46″42). Stravince la staffetta 4x100 mista femminile degli Aqua Centurions con l’ultima frazione show di Federica Pellegrini (52″11) lanciata dalla terza frazionista Enena Di Liddo (56”56). Completano la squadra Kameneva (57″16) e Arianna Castiglioni (1’03″28).
Gran finale con la staffetta 4x100 mista maschile che vince con il record italiano di 3’23″51 (Thomas Ceccon 50″73, Nicolò Martinenghi 56″32, Matteo Rivolta 50″24, Alessandro Miressi 46″22), limite migliorato dallo stesso quartetto che il 4 settembre aveva nuotato in 3’24″54. Domani seconda giornata: start alle ore 18.00 in diretta su Sky Arena. 

Risultati completi