Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Mediterranean Cup. Italia a ventuno

Nuoto
images/joomlart/article/593a2686430aadb967ee3f650377b201.jpg

Italnuoto che show nella prima giornata della Mediterranean Cup, in programma fino a domenica 17 giugno a Limassol (Cipro) e riservata alla categoria ragazzi. Ventuno medaglie in totale; alle dieci della sessione d'apertura se ne aggiungono altre undici con cinque ori, e quattro doppiette che non possono che rendere orgoglioso il tecnico responsabile delle squadre nazionali giovanili Walter Bolognani. 
Partenza subito a tinte tricolori nel pomeriggio per un uno-due azzurro già visto al mattino. Nei 400 stile libero, infatti, successo del pugliese Luca De Tullio - tesserato per Sport Project e allenato da Daniele Borace -  col personale 4'03''09 che demolisce il 4'06''37 stampato meno di sessanta giorni fa a Bari; accanto a lui c'è Simone Dutto (CSR Granda) secondo in 4'05''34, vale a dire quasi quattro secondi in meno rispetto al precedente limite personale (4'09''31). 
Neanche il tempo di gioire in casa Italia che arriva un'altra doppietta, stavolta nei 100 rana. Ancora talenti dalla Puglia in evidenza con Benedetta Pilato e Maria Letizia Piscopiello  - entrambe tesserate per Nuotatori Pugliesi e seguite da Vito D'Onghia - rispettivamente d'oro e d'argento e con primato personale. Pilato vola in 1'10''73 (precedente 1'11''99) ad appena venticentesimi dal record italiano di categoria (1'10''53 di Pamela Gabrieli del 2008); Piscopiello non è da meno e tocca in 1'11''16 (prec. 1'11''34). Nella gara maschile trionfa il transalpino Brendan Fritzpatrick in 1'04''27 ma don lui sul podio ci sono Simone Cersauolo (Imolanuoto) e Antonio Albino (Rhyfel) che scendono per la prima volta in carriera sotto l'1'07'' e toccano in 1'05''80 e 1'06''36. 
Che belli i 100 farfalla e che battaglia tra le venete Angelica Cappelletto (Nord Est H2O) e Sofia Sartori (Leosport). L'oro è della prima - allenata da Francesco Filippi - che firma in 1'02''54 il primato personale (precedente 1'03''92) e che supera di cinque centesimi la compagna di squadra.  Nella gara maschile brilla l'argento del laziale Matteo Ritarossi (Park Club Alatri) che conclude in 56''49
E sono d'oro anche le 4x200 stile libero: le ragazze (Nicole Ricci, Chiara Fontana, Noemi Lamberti, Carlotta Scarpitti) nuotano in 8'30''50; i ragazzi (Matteo Oppioli, Davide Dalla Costa, Simone Dutto, Luca De Tullio) in 7'48''57.  Italia che domina la classifica per nazioni con 486 punti, seguita dalla Spagna a 339.


AL MATTINO. Dieci medaglie, cinque d'oro e tre doppiette. Il primo oro in ordine cronologico lo firma Simone Cerasuolo che si impone nei 100 stile libero. Il 15enne emiliano - tesserato per Imolanuoto e allenato da Cesare Casella - scende per la prima volta in carriera sotto i 53'' e chiude in 52''58 (precedente 53''44). Poi sul gradino più alto del podio sale la pugliese Erika Gaetani che domina i 200 dorso.  La quattordicenne di Parabita - tesserata per Nuotatori Pugliesi e allieva Giovanni Zippo - firma in scioltezza un buon 2'19''30.
Si tingono d'azzurro i 400 misti. Tra le femmine è d'oro la trevigiana Angelica Cappelletto - tesserata per Nord Est H2O - nei 400 misti in 4'57''47 primato personale che abbatte di oltre tre secondi il 5'00''86 siglato lo scorso febbraio a Rijeka. Alle spalle dell'atleta veneta, l'emiliana Chiara Fontana (President Bologna) in 5'00''40.  Ed  è doppietta anche tra i maschi con il barese della Sport Project Luca De Tullio primo con il personale 4'30''89 (precedente 4'34''24), seguito da Simone Dutto (CSR Granda) in 4'39''47.  
Due ori anche dalle 4x100 miste. Le ragazze (Erika Gaetani, Maria Letizia Piscopiello, Sofia Sartori e Nicole Ricci) nuotano in 4'18''53. I ragazzi (Lorenzo Tassinari, Antonio Albino, Matteo Ritarossi, Luca Pelizzardi) in 3'56''29. 
Sul podio, infine, anche Davide Dalla Costa (Gabbiano) nei 200 dorso secondo in 2'10''82 e Nicole Ricci (G. Sport Village) di bronzo nei 100 stile libero in 58''42.


GLI AZZURRINI PER CIPRO. Ventisei gli atleti convocati, tutti categoria ragazzi, 14 femmine e 12 maschi, dal tecnico responsabile delle squadre giovanili Walter Bolognani: Angelica Cappelletto (Nord Est H2O), Chiara Fontana (President Bologna), Giulia Fontana (Ulysse Messina) Erika Francesca Gaetani (Nuotatori Pugliesi), Lisa Maria Ioctu (Delphinia Team Piceno), Noemi Lamberti (G.A.M. Team), Alessia Ossoli (G. A. M. Team), Benedetta Pilato (Nuotatori Pugliesi), Maria Letizia Piscopiello (Nuotatori Pugliesi), Nicole Ricci (G. Sport Village), Isabella Riso (Sport Management), Sofia Sartori (Leosport), Carlotta Scarpitti (G. Sport Village), Ilaria Togni (Aquatic Center), Antonio Albino (Rhyfel SSD), Simone Cerasuolo (Imolanuoto), Davide Dalla Costa (Gabbiano), Christian Dentico (CUS Bari), Luca De Tullio (Sport Project), Simone Dutto (CSR Granda), Riccardo Ferri (Nuoto Grosseto), Ettore Nanetti (Gymnaium PO), Matteo Oppioli (Gens Aquatica), Luca Pelizzardi (Nuovo Nuoto), Matteo Ritarossi (Park Club Alatri) e Lorenzo Tassinari (Rinascita Team Romagna). Completano lo staff i tecnici Daniele Borace, Davide Potarin, Tanya Vannini e il medico Andrea Felici.