Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Quattro Nazioni C'è Zakharov sul trampolino

Tuffi

L'inizio delle finali è stato anticipato di un'ora. Non più alle 16.30 ma alle 15.30 per esigenze televisive. Domani 7 dicembre scatta a Torino, nella piscina Monumentale, il quadrangolare di tuffi che vede impegnati fino a domenica 9 dicembre 42 atleti di Italia (11), Germania (10), Russia (12) e Ucraina (9). Posticipata alle 17.15 la cerimonia di apertura con la sfilata delle delegazioni, alla quale interverranno anche l'Assessore allo Sport della città di Torino Stefano Gallo, l'Assessore allo Sport della Regione Alberto Cirio e il Vicepresidente della Provincia e Presidente del Coni piemontese Gianfranco Porqueddu.
Si comincia alle 10 con i preliminari del trampolino da tre metri maschile dove gli azzurri Michele Benedetti, Francesco Dell'Uomo, Andreas Billi e Tommaso Rinaldi si misureranno con il campione olimpico di Londra 2012 Iliya Zakharov, l'altro russo Evgeny Kuznetsov, i tedeschi Philipp Beker e Timo Barthel e gli ucraini Mykyta Tkachov e Oleg Kolodiy. A seguire le eliminatorie dei 10 metri femminili con la campionessa d'Europa Iulia Prokopchuk (Ucraina) e l'azzurra Giorgia Barp. Non c'è Noemi Batki, assente per una infiammazione al polpaccio.
Il regolamento prevede un massimo di 4 atleti per Nazione nei preliminari e 2 in finale. Raisport1 trasmetterà in diretta le finali dei 3 metri maschili e dei 10 femminili e in differita la piattaforma sincro uomini (dalle 22).
Sono confermati pragramma gare, orari e palinsesto televisivo nei giorni di sabato 8 e domenica 9 dicembre. Ingresso libero nelle tribune da 600 posti.
 
IL PUNTO DEL CT CAGNOTTO. Le squadre sono arrivate a Torino martedì 4 dicembre e hanno iniziato ad allenarsi alla Monumentale. "Il 4 Nazioni è una gara di alto valore con atleti di livello mondiale – dice il Commissario Tecnico della Nazionale Giorgio Cagnotto – e per noi rappresenta un test di verifica importante, il primo dopo la ripresa della preparazione che è stata personalizzata in base alle differenti esigenze degli atelti. Formula corta e gare veloci che sono certo il pubblico gradirà. Tra i convocati sono stati inseriti giovani che si stanno avvicinando alla prima squadra. Stiamo cominciando a lavorare per i Mondiali ma le selezioni vere e prorie sono previste più avanti: campionati di categoria, coppa Rio e assoluti". Guardando ai singoli è assente Noemi Batki (infiammazione al polpaccio) che tra l'altro sta preprando un nuovo tuffo dalla piattaforma per aumentare il coefficiente di difficoltà; c'è Tania Cagnotto che ha ripreso da poco la preparazione atletica e si rivede Maria Marconi (è stata ferma da febbraio a settembre) che sta recuperando dai problemi post operatori. "Il suo stato è buono – spiega il tecnico federale Domenico Rinaldi – e sta lavorando su resistenza e volume. Questa è la sua prima gara dopo i tanti mesi di stop. Gli stimoli non le mancano".
 
Gli azzurri a Torino e le iscrizioni gara
  
Giorgia Barp (Triestina Nuoto)
10 metri
Michele Benedetti (Marina Militare/Lazio Nuoto)
3 metri
Elena Bertocchi (Esercito/CC Milano)
3 metri
Andreas Billi (Carabinieri/Dibiasi)
3 metri e 3 metri sincro
Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto)
3 metri, 3 metri sincro e team event
Francesco Dell'Uomo (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto)
3 metri, 10 metri e 10 metri sincro
Francesca Dallapè (Esercito/Buonconsiglio Nuoto)
3 metri e 3 metri sincro
Maria Marconi (Fiamme Gialle/Lazio Nuoto)
3 metri
Tommaso Rinaldi (Marina Militare/Trieste Tuffi)
3 metri
Giovanni Tocci (Esercito/Tubisider Cosenza)
3 metri sincro
Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto)
10 metri, 10 metri sincro e team event