Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti Primaverili L'introduzione della Prelle

News Salvamento precedenti
images/joomlart/article/9cb658e28a0d737d3aee15018c6e7bf6.jpg

La Campionessa del Mondo presenta le gare in programma a Livorno da domani a domenica. Ecco un'analisi dettagliata su cosa ci attende

LIVORNO
Domani prenderanno il via i Campionati Italiani Assoluti Primaverili a Livorno nella vasca che ospitò il Rescue 2004. La manifestazione non è valida come selezione per gare internazionali, ma gli atleti saranno comunque a caccia di buone prestazioni e dei titoli in palio.
Sfogliando il programma ufficiale salta all’occhio la presenza di atleti di una delle potenze del nuoto puro: la DDS. Sicuramente nuotatori, capitanati da Frovi (finalista nei 200 stile libero agli appena conclusi Assoluti), in grado di ravvivare i 200 sottopassi, gara alla quale sono iscritti.
Esaminando gara per gara:
- 200 sottopassi femminile: il duello per il titolo dovrebbe essere tra Buratto e Strassera, entrambe hanno nuotato in settimana 2.07 sui 200 stile libero; avrà la meglio quindi chi meglio saprà adattarsi al ritmo spezzato dai sottopassi. Alle loro spalle duello aperto tra Prandi (campionessa Senior a Lignano), Pucciani, La Rocca e forse qualche giovane emergente.
- 200 sottopassi maschile: Frovi favorito, nonostante sia iscritto con un modesto 2.04, ha nuotato qualche giorno fa 1.50 sui 200 stile libero. A darsi battaglia alle sue spalle Fanella, Eroli, Riccardi, Spoleti (52 sui 100 stile libero) e Proietti, con la possibilità di entrare nei giochi anche da parte di Pinotti e Russo (mistista da 4.29 agli Assoluti)
- 50 manichino femminile: Lotta accesa attorno ai 39 secondi, sperando siano sempre più le atlete a scendere sotto la barriera.
- 50 manichino maschile: gara che sarà sicuramente entusiasmante. Assieme al primatista mondiale Locchi saranno al via Pinotti, Mosconi, Giuglar, accreditati di tempi inferiori ai 32 secondi. Poco al di sopra di tale limite Spoleti.
- 100 torpedo femminile: la primatista mondiale Cerquozzi dovrà combattere fino all’ultimo con le giovani emergenti Mariti e Costagliola (che dovrebbe ritornare alle gare in vasca dopo un brutto infortunio ad una caviglia), nonché con la senior Prandi.
- 100 torpedo maschile: tra gli uomini la lotta è sempre più dura e ritroviamo qui sei atleti sotto i 57 secondi ed altri quattro nel mezzo secondo successivo. Coltello tra i denti e vinca il migliore!
- 100 pinne femminile: da qualche anno Marcella Prandi sembra non avere rivali in Italia. Ultimamente a darsi battaglia alle sue spalle troviamo Grasso, Muntoni e Caldarazzo e le più giovani La Rocca e Di Martino
- 100 pinne maschile: il favorito dovrebbe essere Ferrua (dal trasporto pulito sulla schiena), ma la “bagarre” a pinne è sempre immensa e le squalifiche sono sempre in agguato.
- 100 percorso misto femminile: favorite Prelle e Buratto. Giochi aperti tra Puccianti, Cacciabue, Taddei, Frattini, Bomarsi, Costagliola (tutte con tempi tra 1.22 e 1.23).
- 100 percorso misto maschile: non dovrebbe avere problemi il primatista italiano Pinotti a confermarsi. Alle sue spalle lotta tra Giuglar, Locchi, Onadi, Mosconi.
- 200 superlifesaver femminile: alle spalle di Prelle, quattro atlete che hanno nuotato da quest'estate sui 2.34. Si tratta di Prandi, Buratto, Mariti e Cerquozzi. Dietro di loro un 2.35 di Grasso.
-  200 superlifesaver maschile: a nuotare 2.14 quest’anno sono stati D’Ambrosio e Proietti, ma subito alle loro spalle troviamo Buccioni e Battegazzore. Inoltre attenzione al primatista italiano Onadi e a Riccardi e De Marco, capaci in carriera di prestazioni superlative in campo internazionale.
 
per consultare programmi, start list e risultati clicca qui