Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti Estivi I protagonisti a Roma

News Salvamento precedenti
images/joomlart/article/75a60c4aa1dde0db3b4dd39774916ab6.jpg

Nel fine settimana si sono svolti al Foro Italico i Campionati Italiani. Due primati nazionali e quattro di categoria. Il bilancio della Campionessa del Mondo Elena Prelle

ROMA
Segue il resoconto della campionessa mondiale Elena Prelle.
 
Fine settimana allo Stadio del Nuoto dedicato agli Assoluti di salvamento, gara valida come selezione per i Campionati Europei Juniores e per i Giochi Mondiali di Siviglia. Buon livello evidenziato dai risultati, tanti nuovi record di categoria (4) e alcuni assoluti (2), indice di crescita sia delle giovani leve sia dei veterani.
Tra le donne torna alle competizioni Erica Buratto (CN Torino), dopo una pausa che ha lasciato un po’ sguarnito il palco partenti donne. L’atleta udinese si impone nei 200 sottopassi (2.13.37), giunge seconda nei 50 manichino (37.07) e insidia la prima piazza nei 100 percorso misto (1.15.77), dando così un po’ di pepe alle competizioni femminili.
Altra bella prestazione, sempre in campo femminile, quella di Isabella Cerquozzi (FFOro Roma) nei 100 torpedo (1.02.78) a soli 69 centesimi dal suo record mondiale.
Nella stessa gara nuota il nuovo primato di categoria juniores Eleonora Chirieleison (Domar SC) (1.04.27).
Nei 100 pinne ritorno a tempi di rilievo per Marcella Prandi (CS Carabinieri) (58.82), che traina il podio a tempi tutti inferiori all’1.01. Inoltre record italiano juniores per Carlotta Mastrantonio (FFOro Roma) (1.03.41).
Nel super lifesaver grande miglioramento di Anna Puccianti (Domar SC), terza con 2.34.60 subito alle spalle di Prandi (2.34.30) e Prelle (2.31.50). Altro primato juniores per Chirieleison con 2.40.49.
Tra gli uomini vengono però nuotati i tempi di maggior rilievo. Si comincia con una doppietta targata Fiamme Oro nei 50 manichino: il primatista mondiale Mauro Locchi (30.71 a soli 5 centesimi dal suo primato) davanti all’emergente Federico Pinotti (30.78).Quest’ultimo approdato poco prima ad un ottimo 1.59.13 nella finale dei 200 sottopassi.
Locchi si aggiudica anche il percorso misto con un buon 1.04.60 ed esalta gli spettatori con un 55.71 nei 100 torpedo.
Elettrizzati anche dalla prestazione di Nicola Ferrua (SC Alessandria) nei 100 pinne: 51.08 con trasporto sulla schiena; seguito a ruota da Elias Martinez (Asd Club L’Aquila Nuoto) col suo trasporto a gambe delfino sul dorso (51.64).
Non va neanche dimenticato nella stessa gara, ma nella finale B, il giovane Francesco Bonanni (FF Oro Roma), che nuota un eccezionale 52.34 (record italiano ragazzi e juniores) a soli 16 anni.
Chiude le gare individuali Germano Proietti (FFOro Roma) con un magistrale 2.12.70 nei 200 super lifesaver, nuovo primato italiano assoluto.
L’ultimo limite nazionale viene raggiunto dalle Fiamme Oro e dallo SC Alesandria a parimerito nella line throw con 13.20.
Nella classifica per società dominio incontrastato delle Fiamme Oro (610.50 punti) seguite dal GS VVF G. Salza (381) e dallo SC Alessandria (275).

  
Al termine della manifestazione il responsabile della Nazionale giovanile Giampaolo Longobardo ha diramato le convocazioni per gli Europei Juniores di Anzio (gare in piscnina) e Ostia Mare (gare oceaniche) dal 12 al 16 settembre: Francesca Frattini (Vogherese), Martina Mariti (Ronciglione), Eleonora Chirieleison (Domar), Elena Cacciabue (Swimming Alessandria), Francesca Colasanti (Sulmona), Federica Di Maggio (Aurelia Nuoto), Andrea Caldarelli (SC Bracciano), Nicolò Casini (DDS), Alessandro Pagano (Roma 70), Simone Procaccia (Interamnia Club), Francesco Bonanni e Valerio Taras (FF OO Roma).
 
clicca qui per i risultati completi