Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Verso il Rescue 2012 La squadra per Adelaide

News Salvamento precedenti
images/joomlart/article/0b4c8cf9b4099295167d6e09ad1757ec.jpg

Completata la Nazionale che parteciperà ai Mondiali di salvamento in Australia dal 7 all'11 novembre. Ai sei già qualificati agli Assoluti indoor, si aggiungono le scelte teniche. Dal 29 aprile collegiale a Ostia

ROMA
Lo staff tecnico della Nazionale di salvamento, diretto dal Commissario Tecnico Antonello Cano, ha comunicato la composizione della squadra assoluta che parteciperà al Rescue, in programma ad Adelaide dal 7 all’11 novembre e che dal 29 aprile al 5 maggio si radunerà al Centro Federale – Polo Natatorio di Ostia per il primo collegiale di preparazione. Ai sei atleti qualificati di diritto (3 maschi e 3 femmine) in occcasione dei campionati indoor di Livorno che si sono conclusi domenica, si aggiungono le sei scelte tecniche e le due riserve.
Questa la squadra Nazionale completa: Laura Pranzo (CN Nichelino), Erica Buratto (SMGM Team Lombardia), Chiara Pidello (VV FF Salza), Federica Ferraguti (Nuotatori Modenesi), Marcella Prandi (Carabinieri/SC Millesimo), Marta Mozzanica (Rane Rosse Aqvasport); Stefano Costamagna (Rane Rosse Aqvasport), Federico Pinotti (Fiamme Oro Roma), Matteo Montesi (Rane Rosse Aqvasport), Giovanni Legnani (Rane Rosse Aqvasport), Simone Procaccia (Fiamme Oro Roma/Interamnia Fitness Teramo) e Nicola Ferrua (Fiamme Oro Roma). Riserve Isabella Cerquozzi (Aurelia Nuoto Unicusano) e Franco Fanella (Marina Militare). Nello staff, insieme al CT Antonello Cano, gli assistenti Giorgiana Emili e Massimiliano Tramontana, il collaboratore tecnico Elena Prelle, il medico Andrea Felici e la fisioterapista Tiziana Vigliano.   
    
Il Presidente della Sezione Salvamento della FIN, Vincenzo Vittorioso, che era a Livorno a seguire i campionati indoor di salvamento, validi come trials per il Rescue 2012, nel fare i complimenti a tutti gli atleti che si sono qualificati, ai loro tecnici, dirigenti e società è tornato sulla gara dei 100 metri trasporto manichino vinta da Simone Procaccia (Fiamme Oro Roma/Intermania Fitness Teramo) con il record del mondo di 46”46, sottolineandone la particolarità. “Non ho mai assistito in tutta la mia carriera di atleta e dirigente e nella mia esperienza olimpica, mondiale ed europea – ha detto Vittorioso - ad una gara come quella di domenica scorsa ai campionati assoluti di salvamento a Livorno, in cui stati stabiliti ben quattro record del mondo con una cadenza impressionante. Al mattino, nelle batterie, prima Simone Procaccia batte il record di Francesco Bonanni e a distanza di pochi minuti quest’ultimo lo migliora ancora e se lo riprende. Il pomeriggio, nella finale, Procaccia stabilisce di nuovo il record e dietro di lui Stefano Costamagna, un giovane, chiude anch’egli al di sotto del primato precedente. Questa gara, se mai ce ne fosse bisogno, è lo sponsor migliore per la nostra disciplina che unisce la pratica sportiva alla funzione sociale”.