Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Indoor salvamento. Torino accoglie i campioni

Salvamento
images/joomlart/article/6870138a93968510e3f8bc463b98f014.jpg

Scattano gli assoluti indoor di salvamento. Venerdì 24 e sabato 25 aprile al Palanuoto di via Filadefia gli agonisti del “lifesaving” si affrontano nell’appuntamento principale della stagione indoor, che oltre ad assegnare i titoli italiani, qualifica per gli europei assoluti e di categoria. Dieci prove in due giorni (6 individuali e 4 staffette) con 322 atleti di 56 società per un totale di circa 800 presenze gara. Venerdì gare alle 8.30 e 16.30 e sabato alle 8.30 e 16.
Oggi alle 13 c’è stata la presentazione ufficiale in piscina, alla quale hanno partecipato l’assessore allo sport del Comune di Torino Stefano Gallo, il presidente del Comitato Regionale FIN Piemonte Valle d’Aosta Marco Sublimi, il delegato e membro ILS e ILSE Giorgio Quintavalle, il commissario tecnico della Nazionale si salvamento Antonello Cano, il segretario del Coni regionale Roberto Scrofani, il consigliere regionale per il salvamento Mauro Gastaldello e gli atleti Federico Gilardi e Laura Pranzo.

Il saluto del presidente della Sezione Salvamento della FIN, Vincenzo Vittorioso, che è arrivato oggi a Torino. “Rendiamo omaggio alla città di Torino, capitale dello sport europeo, che ci accoglie in occasione di questi campionati assoluti, indicativi per la formazione della squadra Nazionale che parteciperà ai prossimi campionati d’Europa. Agli atleti, tecnici e dirigenti sociali e federali presenti auguro buone gare. In bocca al lupo tutti”.
”In questa sede – continua Vittorioso - vogliamo anche dare un riconoscimento ufficiale ai nostri atleti che hanno vinto titoli e medaglie internazionali, stabilito record europei e mondiali, scrivendo la storia del nuoto per salvamento e contribuendo allo sviluppo di questa disciplina nel nostro Paese. Per fare ciò, è stata istituita quest’anno la Hall of Fame, recepita dal protocollo della ILS, la Federazione internazionale di salvamento, che è stata deliberata dal Consiglio federale”.
La consegna delle targhe è prevista venerdì 24 aprile alle 16.15, prima delle finali del pomeriggio. I premiati di questa prima edizione sono Roberto Bonanni di Roma, Isabella Cerquozzi di Roma, Domenico Cuciniello di Roma, Mauro Locchi di Roma, Federico Ponotti di Roma, Marta Mozzanica di Lecco, Elena Prelle di Torino, Marcella Prandi di Savona.

La Hall of Fame della FIN Salvamento
I candidati all’onorificenza devono avere dei prerequisiti che sono stati individuati dal Consiglio federale in 7 punti. Sulla base dei questi vengono calcolati dei punteggi in relazione ai titoli italiani, europei e mondiali vinti e record del mondo conseguiti.
- Aver gareggiato nel nuoto per salvamento per almeno 10 stagioni sportive consecutive (tra categoria ed assoluti) o almeno 7 stagioni sportive consecutive (solo assoluti)
- Aver gareggiato in nazionale Assoluta per almeno 5 stagioni consecutive (se nel conteggio dei 10 anni sono comprese fasce giovanili è necessario che vi sia stata anche una partecipazione nella nazionale junior).
- Aver gareggiato in nazionale almeno DUE volte in tutte le competizioni Assolute previste (2 World Games – 2 Campionati Mondiali – 2 Campionati Europei).
- Aver vinto almeno una medaglia d'oro (individuale o in staffette) in tutte e tre le competizioni (World Games - Campionati Mondiali - Campionati Europei).
- Essere andati a podio sia a livello individuale che in staffetta in tutte e tre le competizioni internazionali (World Games - Campionati Mondiali - Campionati Europei).
- Aver vinto almeno tre ori individuali nella sommatoria delle tre competizioni internazionali (anche tutti e tre nella stessa competizione).
- Aver vinto almeno 10 titoli assoluti individuali in Italia in almeno cinque specialità differenti (considerando piscina e mare) ed in almeno 5 stagioni sportive differenti.

Verso gli Europei. Anche quest’anno i campionati indoor valgono come selezione ai prossimi campionati europei assoluti e juniores. Sulla base dei risultati acquisiti durante le finali si qualificano direttamente i primi tre maschi e le prime tre femmine assoluti e junior; gli altri tre maschi e tre femmine saranno comunicati successivamente sulla base delle scelte tecniche. Gli europei assoluti sono in programma a Cardiff (Gran Gretagna) dall’1 al 7 agosto e gli eurojunior ad Alicante (Spagna) dal 23 al 27 settembre.


Programma gare e regolamento