instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Mondiali Lifesaving. Italy youth super! Sei ori e un record europeo

Salvamento
images/large/Team_Italy_DBM_VOL6486.JPG

L’odore del cloro esalta gli azzurrini, la piscina di Riccione è il loro habitat naturale, molti record nazionali ed internazionali li hanno stabiliti proprio qui. Appena entrati allo Stadio del Nuoto fanno saltare il banco: sei successi su sei gare nuotate nella prima giornata in vasca dei Mondiali Lifesaving Natiomal Youth (il lancio della corda non ancora è cosa per loro) e il fiore all’occhiello con il record europeo di Simone Locchi, tesserato con la In Sport Rane Rosse, allenato da Francesco Di Cillo e dal papà Mauro, ex azzurro di salvamento, nei 200 ostacoli con 1’57”06. Cancellato il precedente di 1’57”24 che Giovanni Caserta aveva nuotato a Riccione il 21 settembre di tre anni fa. Sempre nei 200 ostacoli la primatista del mondo in carica di categoria Giulia Vetrano, che il 21 maggio di quest’anno in questa stessa piscina aveva stabilito il record youth di 2’04”32, apre il pomeriggio tricolore vincendo la finale in 2’05”74.
A distanza di venti minuti è di nuovo lei a spingere le compagne Valentina Pasquino, Elisa Dibellonia e Gioia Mazzi alla conquista della 4x50 ostacoli conclusa in 1’53”02, non molto lontano dal record del mondo giovanile che l’Italia stabiliva sempre qui a Riccione il 21 settembre 2019 (1’52”85). Deve faticare un po’ di più per vincere la staffetta maschile composta da Davide Cremonini, Edoardo Valtorta, Simone Locchi e Andrea Dallari che, dopo essere stata lanciata da Locchi, tiene botta e conclude in 1’43”02, davanti agli australiani (1’44”14) e agli inglesi (1’44”73). L’opera trionfale si completa con i 100 manichino torpedo e pinne (primi 50 metri con torpedo e pinne e vasca di ritorno trasportando il manichino agganciato al torpedo) con i successi di Masha Giordano con 58”67 (che canta emozionata l’Inno di Mameli) e Davide Cremonini con 50”57 (che dopo la cerimonia scatta selfie con amici e tifosi). Per un centesimo Elisa Dibellonia (1’01”40) manca la medaglia di bronzo che finisce al collo della belga Elise Croes (1’01”39). Lacrime di rabbia e delusione ma l’oro con la staffetta la ripaga ampiamemente. Il presidente della Sezione Salvamento della Federnuoto Giorgio Quintavalle è il primo a complimentarsi con loro ed applaudirli tutti. “Bravi ragazzi” e scatta la foto di gruppo. Intanto le cinesi di Hong Kong Ching Oi Ki e Li Yan Tung vincono la finale del lancio con la corda in 12”80, dopo che al mattino, in batteria, avevano stabilito il record del mondo youth con 12”40; il primo record mondiale dei National Team Youth a Riccione 2022.

I risultati della prima giornata

200 ostacoli F
1. Giulia Vetrano (Ita) 2’05”74
2. Chelsea Jones (Aus) 2’11”55
3. Yvonne Prehn (Ger) 2’12”86
4. Elisa Dibellonia (Ita) 2’12”93

200 ostacoli M
1. Simone Locchi (Ita) 1’57”06 ERY
precedente Giovanni Caserta 1’57”24 (Riccione 21/09/2019)
2. Matt Magnussen (Aus) 1’57”98
3. Thomas Legget (Gbr) 2’00”86

In finale B
3. Andrea Dallari (Ita) 2’07”51

4x50 ostacoli F
1. Italia 1’53”02
Valentina Pasquino, Elisa Dibellonia, Gioia Mazzi, Giulia Vetrano
2. Australia 1’53”08
3. Spagna 1’58”15

4x50 ostacoli M
1. Italia 1’43”03
Davide Cremonini, Edoardo Valtorta, Simone Locchi, Andrea Dallari
2. Australia 1’44”14
3. Gran Bretagna 1’44”73

Lancio della corda F
1. Oi Ki King-Tung Li Yan (Hkg) 12”80
(in batteria 12”40 WRY)
2. Carlina Tschudi-Aline Kurt (Sui) 13”20
3. Barbora Kotoucova-Natalie Hrdinova (Cze) 14”30

In finale B
3. Gioia Mazzi-Masha Giordano (Ita) 20”12

Lancio della corda M
1. Ondrej Simonek-David Richter (Cze) 11”05
2. Jennis Muller-Luk Theile (Ger) 11”31
3. Tobias Bortero-Nahuel Gracia (Arg) 13”06
non classificati Andrea Dallari-Simone Locchi (Ita)

100 manichino torpedo e pinne F
1. Masha Giordano (Ita) 58”67
2. Zoe Crawford (Nzl) 59”10
3. Elise Croes (Bel) 1’01”39
4. Elisa Dibellonia (Ita) 1’01”40

100 manchino torpedo e pinne M
1. Davide Cremonini (Ita) 50”57
2. Alberto Turrado Alvarez (Esp) 51”83
3. Jannis Muller (Ger) 54”06
7. Gaetano Lubrano Lobianco (Ita) 56”10

Le medaglie degli azzurrini in piscina

Oro – 6 –
200 ostacoli Giulia Vetrano 2’05”74
200 ostacoli Simone Locchi 1’57”06 ERY
4x50 ostacoli Italia 1’53”02
Valentina Pasquino, Elisa Dibellonia, Gioia Mazzi, Giulia Vetrano
4x50 ostacoli Italia 1’43”03
Davide Cremonini, Edoardo Valtorta, Simone Locchi, Andrea Dallari
100 manichino torpedo e pinne Masha Giordano 58”67
100 manichino torpedo e pinne Davide Cremonini 50”57

Foto di Ilaria Giorgi e Vittoria Olivieri / DBM