instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Mondiali Lifesaving. La cerimonia d'apertura

Salvamento
images/large/OpeningCeremony_DBM_GSC0304.JPG

La sfilata delle Nazioni, il giuramento degli atleti e i saluti delle autorità aprono ufficialmente i Lifesaving World Championships 2022. Le gare iridate dei master e la  Rescue Cup sono iniziate quattro giorni fa e si avvicina l'esordio dei National Team open e youth, previsto martedì 27 settembre. Le gare in piscina allo Stadio del Nuoto e in mare al Bagno Riccione 7 proseguono fino al 2 ottobre. Alla domenica pomeriggio in centro città hanno partecipato circa duemila persone tra altleti, tecnici, giudici, dirigenti e accompagnatori, esponenti politici e sportivi nazionali ed internazionali e il pubblico che ha trasmesso il suo calore ed 'entusiasmo. Intorno alle 18 è cominciata la sfilata delle Nazioni che da Piazzale Roma, attraverso Viale Ceccarini, ha raggiunto Piazzale Ceccarini davanti al Palazzo del Turismo. Alla guida del corteo degli atleti Gastone e Lea, le ormai famose mascotte viventi degli Europei di Roma.

Il saluto dell'Assessore allo Sport del Comune di Riccione Simone Imola. "La città di Riccione è lieta di ospitare questo prestigioso evento internazionale: i Campionati Mondiali di Salvamento e per la prima volta l'edizione della World Rescue Cup. Siamo orgogliosi perché Riccione, città di mare, ha l'onore di ospitare un evento che mette al centro un tema molto importante per noi: la sicurezza in mare e in piscina dei cittadini di ogni età, in tutte le occasioni di sport e di svago. Questo evento è una grande vetrina sportiva per Riccione, una bellissima occasione per mostrare che siamo la città perfetta per ospitare questo tipo di eventi.
Riccione è una città aperta al mondo dello sport, con gli impianti rinnovati, con il mare e la spiaggia, uno Stadio del Nuoto sede tradizionale dei campionati assoluti di nuoto della FIN, in cui sono stati stabiliti record mondiali, ultimi i dodici dei master nei giorni scorsi; con i suoi hotel, tutti raggiungibili a piedi, ben collegati e preparati ad accogliervi. Riccione è anche una città aperta al rispetto, alla tolleranza e al dialogo tra le persone. Una città europea. In occasione dei Campionati Mondiali Lifesaving, Riccione mette a disposizione ogni servizio e, soprattutto, la sua anima unica fatta di principio umano e cultura dell'ospitalità. Speriamo che la vostra esperienza a Riccione, città che ama lo sport, vi lasci un ricordo indimenticabile e che vogliate tornare presto"..
.
Il saluto del presidente della ILS - International Life Saving Graham Ford. "A nome della Federazione Internazionale di Salvamento vorrei ringraziare il sindaco di Riccione, Daniela Angelini, per averci dato il benvenuto nella bellissima città di Riccione. La ILS è molto grata per l'enorme impegno delle autorità cittadine nel permettere lo svolgimento dei Campionati Mondiali di Salvamento. Voglio anche riconoscere e ringraziare la Polisportiva Riccione, e il suo presidente Giuseppe Solfrini, per il loro contributo al successo generale e al sostegno dei Campionati Mondiali di Salvamento 2022. Ringrazio anche l'Assessore allo Sport Simone Imola per la sua presenza. Sono lieto di dare il benvenuto ai partecipanti di tutto il mondo ai Campionati Mondiali di Salvamento 2022. Sono passati quasi quattro anni dall'ultima edizione dei Campionati Mondiali di Salvamento 2018 ad Adelaide, in Australia, e negli anni trascorsi molti eventi sono stati colpiti dalla pandemia di Covid-19. Non possiamo dimenticare che proprio l'Italia è stata colpita dalla pandemia. Non possiamo dimenticare che l'Italia stessa è diventata un punto focale nelle prime settimane, mentre il virus continuava a diffondersi in lungo e in largo. Quando nel marzo 2019 la ILS ha preso la poco invidiabile decisione di rinviare la LWC 2020 al 2022, molti hanno pensato che fosse una decisione sbagliata. Tuttavia, gli ultimi due anni hanno dimostrato quanto fosse sensata quella decisione, dato che non avremmo potuto tenerla nel 2021. Anche allora, a causa dell'impatto logistico della gestione della pandemia di Covid-19, abbiamo dovuto cancellare a malincuore tutti gli eventi interclub, tranne il Masters, che precede gli eventi a squadre nazionali. Ora, eccoci a settembre 2022 con una partecipazione record di 56 squadre nazionali iscritte ai campionati nazionali a squadre. L'impegno della Federazione Italiana Nuoto nel sostenere finanziariamente i partecipanti delle Nazioni in via di sviluppo dell'ILS per consentire loro di partecipare, molti per la prima volta, è un gesto molto generoso e sostanziale, per il quale siamo molto grati. Assistere alle gare master che precedono quelle dei National Team è molto piacevole, soprattutto alla luce delle sfide affrontate dai partecipanti a causa della Covid-19. Siamo anche molto grati alla FIN per aver ospitato un ulteriore evento internazionale accanto ai Campionati del Mondo Masters Lifesaving, per offrire alcune opportunità a coloro che hanno tra i 15 e i 29 anni e i cui eventi sono stati purtroppo cancellati. La FIN Rescue World Cup registra la partecipazione di oltre 360 giovani concorrenti di 88 club. Il fatto che così tanti di voi siano venuti a Riccione per i Campionati del Mondo di Salvamento 2022 è una testimonianza dei valori dei nostri membri di tutto il mondo. Grazie a tutti voi per aver voluto partecipare e spero sinceramente che possiate realizzare il vostro sogno di far parte di questo grande evento. Infine, desidero riconoscere lo straordinario impegno che la FIN ha profuso nell'organizzazione e nella realizzazione degli eventi dei LWC 2022. Hanno dovuto affrontare molte sfide difficili, tra cui la pandemia di Covid-19 e, non da ultimo, poco più di una settimana fa, i danni procurati dal vento, la pioggia e la mareggiata che hanno distrutto tutto ciò che era stato costruito sulla spiaggia. Ma sono stati in grado di affrontare magnificamente tutte queste sfide e non si sono tirati indietro nell'organizzare un eccellente Campionato del Mondo di Salvamento. Il livello di ospitalità e generosità è eccezionale. Grazie a tutti e ben fatto FIN”.

Il saluto del presidente della Sezione Salvamento della FIN Giorgio Quintavalle. "Carissimi amici, tutta la Federazione Italiana Nuoto vi dice: benvenuti in Italia e benvenuti a Riccione. Sono passati diciotto anni dall’ultima volta in cui il Campionato del Mondo ebbe luogo nel nostro paese: allora eravamo a Viareggio, sul mar Tirreno, oggi siamo sulla costa opposta, lungo l’Adriatico, a Riccione; una zona geografica, questa, espressione della migliore accoglienza e genuinità italiana. Abbiamo però altri 8000 chilometri di coste sul perimetro della nostra penisola e, nei vostri viaggi che vi auguriamo di fare tra le bellezze artistiche, naturali e culturali del nostro paese, vi invitiamo a visitarle tutte per suggerirci la sede di quello che sarà, prima o poi, il terzo mondiale tricolore.
Adesso però è anche il momento dei ringraziamenti, perché nel realizzare i progetti giunge un tempo in cui dal pensiero occorre passare all’azione e per farlo si necessita del contributo di molti attori. Grazie alla ILS per aver scelto l’Italia, al Comune di Riccione e alla polisportiva locale per la disponibilità, alla Regione Emilia Romagna, al Governo e sentitamente grazie a tutti i fornitori, collaboratori e dipendenti della Federazione Italiana Nuoto che con il loro prezioso lavoro hanno reso possibili due meravigliosi eventi a meno di un mese di distanza: i Campionati Europei di Nuoto a Roma e i Campionati del Mondo di Salvamento, oggi, qui a Riccione.
Dopo migliaia di anni di evoluzione il genere umano è spesso ancora più abile a cercare le differenze piuttosto che le similitudini, ma oggi so di avere davanti a me diverse centinaia di atleti, in rappresentanza di oltre cinquanta paesi, consapevoli di appartenere, come suggerisce l’inno della International Life Saving Federation, alla circonferenza del medesimo cerchio. Se guardate alla vostra destra, alla vostra sinistra, davanti e dietro di voi, troverete una persona innamorata come lo siete voi: innamorata dello sport, del nuoto, del mare e del lifesaving. A questo punto il sillogismo è semplice, troverete una persona innamorata della vita perché lo sport è vita e lifesaving è amore della propria vita e anche di quella altrui. Troverete inoltre una persona che, come voi, non si arrende mai: come è noto questo campionato era stato programmato per il 2020, ma il grande romanzo dell’esistenza ci ha omaggiato del Virus SarsCov2 obbligandoci a posticipare di due anni proprio quando la crisi energetica sta mettendo in ginocchio famiglie, aziende e, in modo particolare, le piscine. Ebbene, gli uomini e le donne del mondo dello sport sanno andare al tappeto dieci volte e rialzarsi undici, così come tutto il mondo ha fatto in questo biennio e così come, pochi giorni fa, i nostri collaboratori hanno fatto ricostruendo il villaggio a mare distrutto dall’uragano. Il ringraziamento finale, quello più grande, va quindi a tutti voi, qui davanti a me, che con la vostra presenza, a quell’amore per la vita di cui abbiamo parlato, avete dato forma".

Il giuramento degli atleti. A nome di tutti i concorrenti, promettiamo che parteciperemo a questi Campionati Mondiali di Salvamento a Squadre Nazionali, rispettando e osservando le regole che li governano, impegnandoci a praticare uno sport senza doping e senza droghe, nel vero spirito di sportività e fair play, per la gloria dello sport del salvamento e l'onore delle nostre squadre.

Il giuramento dei giudici. A nome di tutti gli ufficiali di gara, promettiamo di officiare questi Campionati del Mondo a Squadre Nazionali di Salvamento con totale imparzialità, rispettando e osservando le regole che li governano, nel vero spirito di sportività.

Il giuramento dei tecnici. A nome di tutti gli allenatori e degli ufficiali di squadra, promettiamo che ci impegneremo a garantire che lo spirito di sportività e correttezza sia pienamente rispettato e mantenuto in conformità con i principi fondamentali del Lifesaving.

The show in coming. A chiusura della giornata inaugurale uno spettacolo originale e di forte impatto emotivo. L’esibizione di danza verticale sul tema dell’acqua e scenari suggestivi con l’ausilio della tecnica del video painting. I quattro atleti della compagnia Il Posto si calano dal tetto del Palazzo del Turismo e danzano con i piedi alla parete accompagnati da giochi di luce e musiche.

Foto di Giorgio Scala e Federica Muccichini / DBM