Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Categoria Lifesaving. Da mercoledì a Riccione

Salvamento
images/large/AssolutiUnipolSai020202900x500.jpg
Il Lifesaving dei prossimi due anni è made in Riccione. Campionati di categoria, assoluti estivi e campionati europei nel 2019, di nuovo categoria, assoluti estivi e infine i campionati del mondo nel 2020. Lo Stadio del Nuoto di Riccione con le sue strutture e le sue vasche olimpiche indoor e outdoor, le coste adriatiche e le ricezioni alberghiere, già ampiamente collaudate e di provata affidabilità, sono le location prescelte a ricevere i principali eventi nazionali ed internazionali di nuoto per salvamento del biennio.
La lunga maratona che ci condurrà ad Europei e Mondiali (il terzo europeo di specialità che si organizza in Italia dopo quelli giovanili di Ostia 2006 e Riccione 2013 e il secondo mondiale dopo Viareggio 2004) comincia mercoledì 20 febbraio con il campionato indoor Lifesaving di categoria, in programma allo Stadio del Nuoto di Riccione fino a domenica 24. Cinque giorni di gare in piscina, divise per categorie. Gli esordienti sono 350 (175 e 175) con 105 staffette, in rappresentanza di 49 società; ragazzi, junior, cadetti e senior sono in 1044 (501 maschi e 543 femmine) con 434 staffette di 86 società. Numeri importanti che fungono già da primo test event per società, dirigenti ed organizzatori, in attesa di quello vero e proprio che si terrà in occasione dei campionati assoluti estivi lifesaving e ocean a maggio prossimo.
 

Foto Deepbluemedia.eu