Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti Lifesaving. Partenza mondiale

Salvamento
images/joomlart/article/5cc8c7ea043d8afee7761a9acdac96f0.jpg

Due record del mondo, un'europeo youth e tre primati italiani nella giornata di apertura degli assoluti primaverili open di salvamento. Alla Samuele di Milano si accendono le luci sull'azzurro Jacopo Musso (Rari Nantes Torino) e la francese Justine Weiders (In Sport Rane Rosse) che stabiliscono i record mondiali dei 100 manichino pinne e torpedo, dopo che Musso al mattino in batteria aveva già migliorato il record italiano; Serena Nigris (Orizzonti Coop Udine) migliora il record europeo youth dei 200 ostacoli che le apparteneva dai mondiali di settembre scorso a Eindhoven; Silvia Meschiari (Fiamme Oro Roma) abbassa il primato italiano dei 100 percorso misto che era già suo e i ragazzi della In Sport Rane Rosse stabiscono il primato italiano di società della staffetta 4x50 ostacoli cancellando il precedente delle Fiamme Oro Roma.
Sfide mondiali nei 100 trasporto manichino con pinne e torpedo. Jacopo Musso (RN Torino) che già al mattino aveva sfiorato di tre centesimi il record del mondo (stabilendo quello italiano con 49"90) batte i compagni di squadra Federico Gilardi e Davide Petruzzi, centra l'obbiettivo con 49"63 e sgretola il precedente primato mondiale del tedesco Kevin Lehe in forze alla In Sport Rane Rosse (49"87 del 7 settembre 2016 ai mondiali di Eindhoven). Situazione inversa nella gara femminile dove la francese della In Sport Rane Rosse Justine Weiders stabilisce il record el mondo con 57"35 sfilandolo all'azzurra Laura Pranzo (NC Nichelino) che lo aveva nuotato il 4 febbraio a Riccione (57"70) ma che si consola con la conquista del titolo italiano (prima delle azzurre con 58"54). In questa prova gli atleti indossano pinne e torpedo fin dalla partenza sui blocchi, allacciano il manichino al torpedo alla virata dei 50 metri e tornano a trasporto.
Nei 200 ostacoli (due sottopassaggi ogni 50 metri) lotta spalla a spalla tra Silvia Meschiari (Fiamme Oro Roma) e Serena Nigris (Orizzonti Coop Udine). Meschiari è davanti fin dall'inizio ma Nigris le sta sempre attaccata. Silvia vince con 2'07"24, a 13 centesimi dal suo record europeo assoluto e Serena chiude seconda con 2'07"72 e migiora il record europeo youth che già deteneva dal 10 settembre 2016 a Eindhoven col tempo di 2'10"26 con il quale aveva vinto il titolo mondiale giovanile. I passaggi di Silvia Meschiari: 29"69 ai 50, 1'02"20 ai 100 e 1'35"21 ai 150 metri; i passaggi si Serena Nigris 30"26, 1'02"82 e 1'35"64.
Tra gli uomini si conferma Federico Gilardi (Rari Nantes Torino) che ferma il cronometro dopo 1'55"62, con un secondo di vantaggio su Sasha Andrea Bartolo (Swimming Club Aklessandra) e quasi un secondo e mezzo su Daniele Sanna (In Sport Rane Rosse).
Nei 100 percorso misto, 50 metri a stile libero, apnea per raccogliere il manichino e ritorno a trasporto, Silvia Meschiari (Fiamme Oro Roma) stabilisce il record italiano con 1'10"69 migliorando se stessa a distanza di due anni; il precedente già suo era 1'10"88 del 3 agosto 2015 agli europei di Swanzea, in Galles.
Record di società della staffetta 4x50 ostacoli maschile della In Sport Rane Rosse con 1'39"60 (ciascun frazionista fa due sottopassaggi). Cancellato il precedente che le Fiamme Oro Roma avevano stabilito a Livorno il 27 aprile del 2013 con 1'39"75; quella di quattro fa è stata l'ultima edizione dei campionati assoluti che si è disputata nel capoluogo toscano.
Domenica 23 aprile la giornata conlcuiva della manifestazione valida come selezione delle squadre Nazionali assoluta e youth per World Games ed Europei e finali nazionali del Grand Prix Esordienti A. Batterie alle 9.15 e finali dalle 15.30.


1^ giornata - 22 aprile
Podi delle finali

50 ostacoli EA F
1. Elisa Dibellonia (CN Nichelino) 31"95
2. Chiara Della Corte (Campania Sport) 32"06
3. Gaia Cappelli (CN Nichelino) 32"50

50 ostacoli EA M
1. Gabriel Salvotelli (Amici Nuoto Riva) 29"52
2. Francesco Corazza (Sergio De Gregorio) 30"63
3. Simone Locchi (Sergio De Gregorio) 30"69

200 ostacoli giovani F
1. Serena Nigris (Orizzonti Coop Udine) 2'07"72 REY
precedente già suo 2'10"26, Eindhoven 10 settembre 2016
2. Martina Rossetti (SMGM Team Nuoto Lombardia) 2'12"28
3. Francesca Pasquino (Nuotatori Canavesani) 2'14"15

200 ostacoli giovani M
1. Luca Chirico (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1'57"69
2. Edoardo Giuseppe Pirola (Nuotatori Milanesi) 2'01"95
3. Marco Romano (Assonuoto Club Caserta) 2'02"68

200 ostacoli F
1. Silvia Meschiari (Fiamme Oro Roma) 2'07"24
2. Serena Nigris (Orizzonti Coop Udine) 2'07"72 REY
precedente già suo 2'10"26, Eindhoven 10 settembre 2016
3. Elisa Borasi (Pol UISP River Borgaro) 2'11"48

200 ostacoli M
1. Federico Gilardi (RN Torino) 1'55"62
2. Sasha Andrea Bartolo (Swimming Club Alessandria) 1'56"65
3. Daniele Sanna (In Sport Rane Rosse) 1'56"99

4x50 ostacoli F
1.Marina Militare CS Nuoto 1'54"72
2. In Sport Rane Rosse 1'55"35
3. Fiamme Oro Roma 1'57"49

4x50 ostacoli M
1. In Sport Rane Rosse 1'39"60 RI di società
precedente Fiamme Oro Roma 1'39"75, Livorno 27 aprile 2013
2. Sporting Club Noale 1'1'41"41
3. Gorizia Nuoto 1'42"32

Lancio della corda F
1. Sporting Club Noale 14"80
2. CN Nichelino 15"04
3. Nuotatori Modenesi 15"42

Lancio della corda M
1. In Sport Rane Rosse 12"09
2. Sporting Club Noale 14"27
3. Sportiva Sturla 14"72

100 percorso misto giovani F
1. Serena Nigris (Orizzonti Coop Udine) 1'13"55
2. Lucrezia Fabretti (Sergio De Gregorio) 1'15"06
3. Andrea Allais (Libertas Nuoto Chivasso) 1'15"12

100 percorso misto giovani M
1. Vincenzo D'Angelo (Gym Sportmania Scafati) 1'05"78
2. Edoardo Giuseppe Pirola (Nuotatori Milanesi) 1'06"77
3. Lorenzo Guerzoni (Nuotatori Modenesi) 1'07"90

100 percorso misto F
1. Silvia Meschiari (Fiamme Oro Roma) 1'10"69 RI
precedente già suo con 1'10"88 del 3 agosto 2015 a Swanzea
2. Alice Marzella (In Sport Rane Rosse) 1'11"07
3. Samantha Ferrari (Fiamme Oro Roma) 1'12"91
* Nella classifica open al secondo posto Zara Williams (In Sport Rane Rosse) 1'11"07

100 percorso misto M
1. Mattia Ponziani (Fiamme Oro Roma) 1'01"41
2. Sasha Andrea Bartolo (Swimming Club Alessandria) 1'01"56
3. Daniele Sanna (In Sport Rane Rosse) 1'01"62
Nella classifica open al primo posto Danny Paul Wieck (In Sport Rane Rosse) 1'00"96


100 manichino pinne e torpdeo EA F
1. Sabrina Calone (Amici Nuoto Riva) 1'15"21
2. Carlotta Nardo (Sporting Club Noale) 1'16"94
3. Chiara Dalla Corte (Campania Nuoto) 1'17"71

100 manichino pinne e torpedo EA M
1. Gabriel Salvotelli (Amici Nuoto Riva) 1'06"07
2. Francesco Maria Corazza (Sergio De Gregorio) 1'09"57
3. Edoardo Primerano (In Sport Rane Rosse) 1'09"86

100 manichino pinne e torpedo giovani F
1. Valeria Cappelletti (In Sport Rane Rosse) 1'00"54
2. Francesca Pasquino (Nuotatori Canavesani) 1'02"85
3. lucrezia Fabretti (Sergio De Gregorio) 1'03"52

100 manichino pinne e torpedo giovani M
1. Emanuele Mattei (Interamnia Fitness) 54"72 
2. Cristian Barbati (RN Torino) 55"55
3. Vincenzo Cannavale (Gym Sportmania Scafati) 56"27

100 manichino pinne e torpedo F
1. Laura Pranzo (CN Nichelino) 58"54
2. Federica Volpini (Fiamme Oro Roma) 59"00
3. Greta Pezziardi (RN Torino) 1'00"30
Nella classifica open al primo posto Justine Weiders (In Sport Rane Rosse) 57"35 RM
precedente di Laura Pranzo 57"70, Riccione 4 febbraio 2017

100 manichino pinne e torpedo M
1. Jacopo Musso (RN Torino) 49"63 RM
precedente di Kevin Lehr (Ger) 49"87, Eindhoven 7 settembre 2016 
2. Federico Gilardi (RN Torino) 51"64
3. Davide Petruzzi (RN Torino) 51"83

4x50 mista F
1. Marina Militare 1'43"16
2. Fiamme Oro Roma 1'43"82
3. Pol UISP River Borgaro 1'44"45
5. Sergio De Gregorio 1'46"07 RIC 

4x50 mista M
1. Gym Sportmania Scafati 1'31"49
2. Pol Verdeaqua L'Aquila 1'1'31"60  
3. RN Torino 1'31"73

Risultati completi

Foto G.Scala/Deepbluemedia.eu