Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

La Nazionale giovanile si è forgiata a Edolo

News Fondo precedenti
images/joomlart/article/large/2c0f9cd5421e43a9670cd5b8a0387fc9.jpg

Ottima riuscita del collegiale d'inizio anno della Nazionale Juniores di fondo. Giuliani soddisfatto dei test. "Sono un punto di riferimento importante per il futuro". Baldini ha collaborato con i tecnici e l'8 gennaio ha incontrato gli alunni delle medie

ROMA
La città di Edolo ha tenuto a battesimo il primo collegiale della Nazionale Juniores di nuoto di fondo. Gli allenamenti si sono svolti dal 2 al 9 gennaio in vasca da 25 metri, a 700 metri sul livello del mare. Gli atleti convocati erano 12: Nicola Bolzonello e Giorgio Fedele (Nuoto Montebelluna), Marco Bianchi (Pol. Riccione), Filippo Bruni (Florentia), Samuel Pizzetti (Nuotatori Piacentini), Filippo Populin (Serenissima), Martina Benetton (Hydros), Silvia Callegaro  e Giorgia Squizzato (Team Veneto), Camilla Frediani (CN Torino), Erika Picchi (Etruria Nuoto) e Lucrezia Terradura (Larus).
Lo staff  tecnico era composto dal responsabile di settore, Giovanni Pistelli e dagli allenatori Roberto Marinelli e Stefano Franceschi, sotto la supervisione del Commissario Tecnico della Nazionale, Massimo Giuliani. Erano presenti anche il Consigliere Federale Salvatore Montella e il Campione mondiale ed europeo 2001/2002 Luca Baldini, in qualità di esperto, che ha collaborato con i tecnici.
L'altitudine della località ha creato qualche problema di adattamento nei primi giorni, ma il programma di lavoro si è svolto correttamente ed è risultato di alta entità. Sono stati effettuati due test empirici da campo e i risultati ottenuti saranno un punto di riferimento per il prossimo collegiale, previsto per il periodo di Pasqua. Al termine di ogni giornata di allenamento, inoltre, sono state fatte delle riunioni specifiche, alle quali gli atleti hanno partecipato in forma attiva, costruttiva e responsabile. In questo caso il contributo di Luca Baldini è stato essenziale e motivante per i giovani.
Soddisfatto il C.T. azzurro. "In questi giorni - ha detto Giuliani - ho avuto modo di apprezzare l'impegno di tutti i nuotatori e dei tecnici presenti al collegiale. I test eseguiti saranno molto utili per il futuro e serviranno come punto di partenza per i prossimi collegiali". 
La presenza degli azzurri a Edolo è stata anche l'occasione per far conoscere meglio l'attività del nuoto di fondo ai ragazzi delle Scuole Medie. L'8 gennaio il C.T. Massimo Giuliani e Luca Baldini hanno incontrato oltre 150 alunni delle scuole medie del circondario di Edolo, i quali hanno dimostrato subito grande interesse e curiosità per questa disciplina. I ragazzi hanno rivolto molte domande a Baldini, anche di carattere tecnico, confermando la buona riuscita dell'iniziativa che rientra nel protocollo d'intesa tra la FIN e la Comunità di Valle Camonica per la diffusione delle discipline natatorie nel territorio.