Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Eurojunior di Sete<br>I fratelli Bruni di bronzo

News Fondo precedenti
images/joomlart/article/c3413574a6689cd35af0ea61afa3af3e.jpg

Due medaglie in famiglia nella 5 km per il titolo giovanile continentale. Gherardo si piazza alle spalle dell'olandese Kienhuis e del russo Abrosimov. Rachele dietro la francese Muller e la slovena Zupan

SETE
I fratelli bruni sul podio d'Europa. Gherardo e Rachele hanno conquistato la medaglia di bronzo nella 5 chilometri valida per i Campionati Europei juniores di nuoto in acque libere, che si è svolta oggi a Sete (Francia).
L’acqua, che entra dal mare attraverso il piccolo porto del paese, particolarmente fredda e salmastrosa, è stata solcata dai rappresentanti di 17 paesi europei per una specialità che, dopo l’ingresso alle Olimpiadi, ha raggiunto un grado di interesse e qualità tecnica elevatissimo anche a livello giovanile. Buona partenza degli azzurri con Gherardo Bruni che si è subito portato in testa, dove è rimasto almeno per i primi 1000 metri, per evitare di rimanere chiuso dai 33 avversari. Dopo 10 minuti è scattata la gara femminile, nella quale le azzurrine hanno sofferto ritrovandosi al centro del gruppo, nuotando gomito a gomito con le avversarie.
Tra i ragazzi si sono alternati al comando gli italiani Simone Ruffini e Gherardo Bruni con i russi Kirill Abrosimov e Vasily Boykov. A poco più di un chilometro dall’arrivo l'olandese Job Kienhuis (1h00'28"01) e il russo Kirill Abrosimov (1h00'30"22) hanno staccato il gruppo lasciandosi alle spalle gli avversari, con Bruni (1h00'37"65) al comando. Settimo e ottavo gli altri due azzurri, Simone Ruffini (1h00'42"66) e Adriano Bei (1h00'45"'23).
La gara femminile, invece, è stata condotta dalla slovena Teja Zupan, tallonata dalla francese Aurelie Muller e Rachele Bruni . Mentre il resto del gruppo veniva lentamente staccato, la francese ha assunto il comando negli ultimi 1000 metri e ha vinto con un buon distacco (1h04'39"00). La Bruni e la Zupan si sono giocate le altre due medaglie allo sprint: 1h04'57"78 per la slovena e 1h04'58"64 per l'azzurrina. Con questo ordine di arrivo femminile si è ripetuto il podio dell'edizione 2007 all'Idroscalo di Milano. Sesta e ottava le altre due azzurre, Carolina Bianchetto (1h05'34"70) e Giorgia Consiglio (1h05'35"83).
“Sono molto soddisfatto - ha detto Giovanni Pistelli, responsabile tecnico della nazionale juniores - Domani la Bruni tornerà a gareggiare per la nuova gara introdotta dalla Len, l’EVENT TEAM, una sorta di gara a squadra, mista maschi e femmine, dove partono tre atleti per nazione. Tre chilometri da fare nel minor tempo possibile ed il crono viene fermato sull’ultimo atleta di ogni squadra. Faremo partire i due maschi più esperti, Ruffini e Bei, che apriranno l’acqua a Rachele per tutto il percorso. Ci giochiamo un’altra medaglia e la classifica per nazioni”.
 
5 km maschile
 
1) Job Kienhuis (Ola) 1 ora 00'28"01
2) Kirill Abrosimov (Rus) 1 ora 00'30"22
3) Gherardo Bruni (Ita) 1 ora 00'37"65
4) Antonios Fokaidis (Gre) 1 ora 00'40"00
5) Vasily Boykov (Rus) 1 ora 00'40"34
7) Simone Ruffini (Ita) 1 ora 00'42"66
8) Adriano Bei (Ita) 1 ora 00'45"'23
 
5 km femminile
 
1) Aurelie Muller (Fra) 1 ora 04'39"00
2) Teja Zupan (Slo) 1 ora 04'57"78
3) Rachele Bruni (Ita) 1 ora 04'58"64
4) Maja Cesar (Slo) 1 ora 05'32"81
5) Isabel Donath (Ger) 1 ora 05'33"92
6) Carolina Bianchetto (Ita) 1 ora 05'34"70
8) Giorgia Consiglio (Ita) 1 ora 05'35"83
 
Ha collaborato
Giovanni Pistelli