Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei di Dubrovnik<br>Super Italia

News Fondo precedenti
images/joomlart/article/ed1c574a2676af07b4fca5bf45def4d4.jpg

Rachele Bruni, Luca Ferretti e Andrea Volpini vincono la 5 km a squadre. Quinta medaglia per gli azzurri in Croazia e seconda d'oro per la fondista dell'Aurelia

DUBROVNIK
L'inno di Mameli suona per la seconda volta a Dubrovnik. L'Italia ha vinto la gara dei cinque chilometri a squadre. Rachele Bruni, Luca Ferretti e Andrea Volpini hanno sbaragliato la concorrenza chiudendo in 56'17". Al secondo posto la Russia con 57'03" e al terzo la Germania con 57'30". Grande entusiasmo nel team azzurro e gioia doppia. Per Rachele Bruni, portacolori dell'Aurelia Nuoto, è la seconda medaglia d'oro dopo quella vinta all'esordio nella cinque chilometri individuale; per Luca Ferretti (Marina Militare/Nuoto Livorno) e Andrea Volpini (Fiamme Oro Napoli) c'è anche la soddisfazione di aver ottenuto la prima medaglia al maschile di questi Europei.
 
LA GIOIA DEI PROTAGONISTI. "Finalmente una medaglia anche per noi ragazzi - dice Andera Volpini - granzie anche a Rachele che era scatenata e ha tenuto fino alla fine. Con Luca ci alternavamo al comando per fare il ritmo e aiutarla e lei era sempre attaccata a noi". "Rachele è stata fantastica - continua Luca Ferretti - e non si è staccata un attimo. Noi ci siamo trovati subIto bene in acqua. Avevamo preparato la gara due ore prima nei minimi dettagli. Alla fine ho sentito un po' di stanchezza dovuta anche alla gara di ieri ma l'ho superata subito". Infine Rachele Bruni, la più festeggiata. "Avevo già provato questo titpo di gara e mi era piaciuta subito. Siamo riusciti a restare compatti e nella scia degli altri. E' stata una gara bellissima. Mi sono sentita coccolata da Luca e Andrea. Nuotare da sola è più difficile. In gruppo gli stimoli si trovano più facilmente e ci si aiuta l'uno con l'altra".
 
LA SODDISFAZIONE DEL CT. "Tempo eccezionale e vittoria molto importante sul piano tecnico e morale - afferma il CT della Nazionale Massimo Giuliani - Gara molto interessate con i due ragazzi che tiravano la ragazza. Uno davanti che tracciava la rotta, l'altro al fianco di Rachele che controllava l'andatura. Ottima tattica e messa in opera alla perfezione da Luca e Andrea. Siamo partiti quasi per ultimi e come riferimento abbiamo preso il tempo della Russia. Grande Rachele, ma la medaglia la vogliamo dedicare ai ragazzi, che finora non avevano vinto, sperando che sia di buon auspico per la 25 chilometri".   
   
TIME TRIAL 5 KM. La gara a squadre è la grande novità dei Campionati Europei di nuoto in acque libere. Oggi erano quattordici team al via, ciascuno composto da tre atleti, due maschi e una femmina, che si sfidavano sui cinquemila metri in una prova a cronometro.
La squadra azzurra era composta da Luca Ferretti, Andrea Volpini e Rachele Bruni. Le avversarie più blasonate sono Russia e Germania. Molto competitive anche Gran Bretagna, Francia, Spagna e Olanda. L'Italia è partita per tredicesima.
 
SI TORNA IN GARA SABATO. Questa mattina gli azzurri si sono allenati in piscina. Domani c'è la sosta e si riprende sabato alle 10 con la 25 chilometri maschile. Per l'Italia sono iscritti Formentini, Cleri e Bondanini. Domenica giornata conclusiva con la 25 chilometri femminile con La Piana, Grimaldi e Frediani. 
 
Vai ai risulati completi