Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei di Dubrovnik<br>Cleri domina la 25 km

News Fondo precedenti
images/joomlart/article/6c2af867e7d14b48a15945fe4b269dc3.jpg

Il ventisettenne romano si impone nella maratona e conquista il terzo oro azzurro in Croazia. Secondo il francese Hedel, terzo il russo Soloviev. La gioia del Presidente Barelli. Domani giornata conclusiva

DUBROVNIK
Trionfo Cleri. Il ventisettenne romano di Aniene ed Esercito ha messo la firma più importante nella 25 chilometri agli Europei di Dubrovnik. Valerio Cleri, leader di Coppa del Mondo Fina a quattro tappe dal termine, ha battuto gli avversari e ha domato le onde agitate della costa dalmata con una prova autoritaria, arrivando in solitario in 4h29'00. Dietro di lui con un distacco di quasi quattro minuti il francese Joanes Hedel in 4h 32'58" e il russo Dmitry Soloviev in 4h 34'02". Decimo Marco Formentini in 4h42'58 e tredicesimo Andrea Bondanini in 4h44'39.6.
    
IL COMMENTO DEL CT DELLA NAZIONALE. "E' un grande risultato - afferma il CT Massimo Giuliani - perchè Valerio era alla sua seconda 25 km della carriera e perché da anni non ricordavo in campo internazionale un arrivo così in solitario con gli avversari ad oltre quattro minuti. Questa mattina il tempo era inclemente e quando sono partiti c'erano onde di tre metri. Le condizioni hanno favorito subito Valerio che, ben spalleggiato dal compagno Bondanini, ha saputo fare la differenza a metà gara lasciandosi alle spalle via, via gli avversari più quotati come il russo pluricampione del mondo Kudinov, il francese Gomez e il bulgaro Stoychev". La gioia diventa doppia quando Giuliani traccia un primo consuntivo della spedizione: "Con la vittoria di Valerio saliamo a tre ori e sei medaglie complessive balzando in testa al medagliere. Nella classifica a punti siamo primi davanti a Russia e Germania e domani difenderemo il primo posto e mi aspetto ottime prestazioni dalle ragazze impegnate nella 25".
  
LA GIOA DEL VINCITORE. Visibilmente soddisfatto Valerio Cleri, assistito durante la gara anche dal suo allenatore Emanuele Sacchi, dedica la vittoria a "mia madre, mio padre e tutti coloro che mi sono sempre stati vicino". Cleri racconta la sua gara. "All'inizio mi preoccupavano di più il russo Kudinov e il bulgaro Stoychev - spiega l'azzurro neocampione d'Europa - ma in acqua il francese Hedel si è rivelato il più pericoloso. Ho cercato di fare una gara speculare, d'accordo con il Ct Giuliani e il mio tecnico Sacchi senza forzare all'inizio. Avevo una grande voglia di fare ma sono stato nel gruppo fino ai 14 chilometri, poi ho cominciato a strappare e ho visto che il francese mi seguiva. Il gruppo mi sembrava che fosse già 300 metri dietro. Fino agli ultimi tremila metri mi sono alternato con il francese senza mai lasciarlo andare e poi ho deciso di restare davanti fino alla fine. Sono molto felice di questa vittoria che mi ripaga del settimo posto nella 10 chilometri dove mi ero lasciato prendere dalla voglia di fare. Dopo il quarto posto alle Olimpiadi cercavo il risultato nella 10 e nella 25 e oggi ci sono riuscito. Sapevo di essere competitivo". Poi parla delle condizioni del mare. "Era mosso dal'inizio ma poi è andato via anche il sole ed è iniziato a piovere molto. Le onde sono diventate ancora più alte, ho fatto anche qualche bevuta ma mi sentivo bene e ho spinto fino all'arrivo. Soltanto la temperatura dell'acqua era abbastanza confortevole, tra i 23 e i 24 gradi. Adesso mi riposo qualche giorno, poi c'è la Coppa del mondo. Ringrazio il Presidente Paolo Barelli, il Vicepresidente Salvatore Montella e tutto lo staff della Nazionale per essermi stati vicino".
     
I COMPLIMENTI DEL PRESIDENTE DELLA FIN.  Il Presidente della Federazione Italiana Nuoto, Paolo Barelli, che ha raggiunto gli azzurri a Dubrovnik, è stato il primo ad abbracciare Valerio Cleri. Il Presidente Barelli, che ieri sera ha partecipato alla riunione tecnica della squadra, ha seguito tutta la gara ed ha aspettato gli azzurri all'arrivo. "Grande Valerio! - ha detto Barelli - ha disputato una gara perfetta, tutta cuore e grinta. Non era facile nuotare con questo mare. La pioggia battente e le onde alte, soprattutto negli ultimi chilometri. Ha mantenuto sempre l'andatura superando ogni difficoltà e lasciando dietro di se avversari molto forti. Bravi anche Marco Formentini e Andrea Bondanini che hanno tenuto fino alla fine".        
 
DOMANI LA 25 KM FEMMINILE. Domani alle 10.00 l'ultima gara in programma a Dubrovnik con la 25 km femminile cui parteciperanno le azzurre Laura La Piana, Martina Grimaldi, Camilla Frediani.
  
Vai ai risulati completi