Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Capri-Napoli 2009<br>Ecco La Maratona

News Fondo precedenti
images/joomlart/article/616133f9933a48b7ee5f5352ebef0a01.jpg

Presentata oggi in Comune la 36 chilometri che partirà domenica 21 mattina dall'isola di Tiberio. La gara è inserita nel Grand Prix Fina. In gara Salvatore Cimmino. I convocati azzurri

NAPOLI
È la prova più affascinante e al contempo la più lunga in mare nell’ampio panorama del Gran prix Fina, la parte di Coppa del mondo di nuoto di fondo riservata alle prove che si sviluppano su distanze superiori ai 10 km. E di chilometri da percorrere la Maratona del Golfo Capri-Napoli ne propone ben 36, quelli che dividono l’isola di Tiberio dal capoluogo campano. In un contesto unico, che ogni volta propone accanto ad una prova sportiva faticosissima anche un aspetto territoriale capace di attrarre nuotatori a appassionati. Non è un caso dunque che anche quest’anno la pattuglia di sportivi stranieri annunciati alla partenza sia estremamente folta: in tutto sono 14 (nove uomini e cinque
donne) i nuotatori non italiani iscritti alla gara in programma domenica 21 giugno, con partenza dal lido Le Ondine di Capri e arrivo nelle acque antistanti la rotonda Diaz di via Caracciolo a Napoli.
Questa mattina nella sala giunta del Comune di Napoli si è tenuta la conferenza stampa alla presenza tra gli altri dell’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Alfredo Ponticelli; dell’assessore all’Ambiente del Comune di Napoli, Rino Nasti; dell’assessore allo Sport della Regione Campania, Alfonsina De Felice; del presidente regionale Fin, Paolo Trapanese; del tecnico della nazionale di nuoto di fondo, Valerio Fusco; del presidente del comitato organizzatore, Luciano Cotena.
Tra i partecipanti alla Maratona del Golfo un gradito ritorno: quello degli atleti siriani, che insieme agli egiziani hanno caratterizzato una parte significativa della storia della Capri-Napoli. Al via anche nuotatori argentini (6) e un rappresentante a testa per Macedonia, Slovenia, Israele, Repubblica Ceca, Germania e Canada.
Segue la folta schiera di atleti italiani, alla caccia di una vittoria in campo maschile che manca dal 1970, anno in cui trionfò per la quinta volta Giulio Travaglio. Tra le donne invece l’ultima vincitrice italiana è stata Alessandra Romiti, prima nel 2007. Per il primo italiano al traguardo previsto un trofeo speciale offerto dall’Associazione Bluduemila. Le premiazioni ufficiali verranno invece effettuate lunedì 22 giugno a bordo della Msc Fantasia.
Lo scorso anno vinse il francese Stephane Gomez davanti a Rodolfo Valenti e all’argentino Gabriel Villagoiz, mentre tra le donne primeggiò la tedesca Britta Kamrau Korestein davanti alla russa Natalya Pankina e all’altra tedesca Stefanie Biller.
Al via quest’anno anche due nuotatori fuori gara: Salvatore Cimmino, da anni impegnato in importanti battaglie a favore dei diversamente abili, che con la Capri-Napoli disputerà la quarta tappa del suo giro d’Europa a nuoto, impresa importante per chi è costretto da diversi anni a portare una protesi al posto di una gamba. Per Cimmino è la seconda partecipazione alla Maratona del golfo dopo quella dello scorso anno. Fuori gara anche Lisa Broadfield, 31enne statunitense che ha chiesto all’organizzazione di poter disputare la prova come sfida personale.
La Capri-Napoli è la quinta prova del Gran prix Fina, la parte di Coppa del mondo riservata alle gare di lunga distanza. Si tratta, in particolare, della prima che si disputa in Europa dopo le tre tappe argentine (Santa Fe-Coronda, Rosario e Viedma) e quella messicana di Sumidero Canyon.
Rispetto all’appuntamento consueto, quest’anno la Capri-Napoli si disputa qualche settimana prima, soprattutto per lasciare spazio nel calendario agli imminenti mondiali di nuoto di Roma.
L’arrivo degli atleti a Napoli è previsto giovedì 18 giugno. Il giorno successivo tradizionale appuntamento a Capri con la presentazione degli atleti al Comune e nel pomeriggio la gara sprint sulla distanza di un chilometro.
Prova sprint che si ripeterà sabato 20 giugno, stavolta a Napoli, nelle acque antistanti la Rotonda Diaz. Domenica la gara, con partenza attorno alle 10.30 dal lido Le Ondine di Capri. In attesa dell’arrivo dei nuotatori, animazione e diverse proposte sportive al Villaggio Maratona di via Caracciolo (che verrà inaugurato sabato pomeriggio): musica a cura di Radio Marte, gare di Beach waterpolo e Miglio Sprint, la prova sulla distanza di un chilometro valida come tappa del gran prix regionale Fin. Sulla scorta di quanto firmato qualche mese fa tra i comitati di nuoto e pugilato, prevista anche una riunione di boxe con incontri tra pugili dilettanti su un ring appositamente allestito all’altezza della Rotonda Diaz. Lunedì 22 giugno le premiazioni a bordo della Msc Fantasia.
 
I Convocati Azzurri. Camilla Frediani (CC Aniene), Filippo Populin (President Bo), Giuseppe Russo (SC N Napoli), Edoardo Stochino (N Genovesi).
Staff. Valerio Fusco Assistente Commissario Tecnico, Tecnici Federali Filippo Tassara, Emanuele Sacchi e Fabio Bonaccorsi.





Aniello Sammarco
Ufficio Stampa Capri-Napoli