Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei di Budapest Sesta medaglia dell'Italfondo

News Fondo precedenti
images/joomlart/article/d0ed92f9978742814e880d543909b956.jpg

Seconda volta della Bruni, prima di Ruffini ed Ercoli. Dopo l'oro a Dubrovnik 2008, gli Azzurri conquistano l'argento alle spalle della Grecia e avanti alla Russia nella 5 chilometri a squadre. Le dichiarazioni dei protagonisti

BALATONFURED
Il lago Balaton è un tesoro senza fondo. Dopo la medaglia d'argento conquistata da Valerio Cleri nella dieci chilometri - che ha aperto la 30esima edizione degli europei delle discipline acquatiche, per la quarta volta a Budapest -, la storica tripletta nella 5 chilometri a cronometro maschile con Luca Ferretti davanti a Simone Ercoli e Simone Ruffini, e l'argento di Giorgia Consiglio nella 10 chilometri, l'Italia torna sul podio con il team-event sulla distanza dei 5 chilometri. Simone Ercoli, Simone Ruffini e Rachele Bruni conquistano l'argento in 59'55"6, alle spalle della Grecia - Kalliopi Araouzou, Antonios Fokaidis e Spyridon Gianniotis - oro in 59'03"00 e avanti alla Russia - Sergey Bolshakov, Anna Guseva e Daniil Serebrennikov - bronzo in 59'59"5.
Per l'Italia del nuoto in acque libere si tratta della sesta medaglia della spedizione (record di numero), così come a Dubrovnik 2008 e con ancora le 25 chilometri da disputare. 
Gli Azzurri, partiti in quarta posizione, hanno perso il riferimento dell'Ungheria (4) che ha rinunciato, è hanno provato a recuperare il passo alla Spagna (3). Più facile per la Grecia (1), comunque meritevole dell'oro, e per la Russia (7) in scia alla debole Svizzera (6).
La testa della gara non è mai stata in discussione con Araozou, argento nella 5 chilometri, ben trascinata dalla guida Gianniotis, bronzo nella 5 chilometri, e affiancata da Fokaidis. L'Italia ha provato a recuperare nel finale il gap dagli ellenici, che però è stato progressivo nonostante un errore di rotta a 1000 metri dall'arrivo - 2" dal primo intertempo, 11" al secondo, 32" al terzo, 34" al quarto ed ultimo - ed ha respinto l'attacco della Russia, 31" in ritardo ai 3000 metri, 11" a 4000.  
Una buona prestazione che consente alla Nazionale di confermarsi nell'elite della specialità dopo la medaglia d'oro conquistato due anni fa, quando la disciplina fu introdotta per la prima volta agli europei assoluti.
Anche allora la selezione femminile era rappresentata da Rachele Bruni, che si impose con Luca Ferretti ed Andrea Volpini; questa volta sono cambiati gli interpreti: con Simone Ercoli guida e Simone Ruffini accompagnatore.
Rachele è la più festeggiata: "Siamo riusciti a restare compatti e a guadagnare posizioni sulla Spagna - racconta la 19enne di Firenze, tesserata per Esercito e Forum Sport Center - Ringrazio Ercoli per la guida attenta e Ruffini per il sostegno, soprattutto nella seconda parte, quando ero un po' scoraggiata perché vedevo la Grecia lontana".
Una medaglia che scaccia la delusione per il nono posto ottenuto nella 5 chilometri vinta a Dubrovnik. "Nuotare da sola è più difficile - racconta l'azzurra che si allena a Empoli insieme a Simone Ercoli seguita dal tecnico federale Giovanni Pistelli - In gruppo gli stimoli si trovano più facilmente e ci si aiuta l'uno con l'altra. Desideravo questa medaglia: mi rasserena dopo la batosta della prova individuale". 
Dalla danza classica, ad essere donna squadra trainata dagli squali. Un salto difficilmente prevedibile a otto anni. "Quando ho cominciato a nuotare non immaginavo di diventare atleta - conclude la Bruni - Ma in piscina ho trovato il mio ambiente naturale e in acque libere la mia dimensione. Sono molto contenta per la fiducia che ripone in me il gruppo: si vede - sorride - che sono la migliore succhiaruote del gruppo".
Per Simone Ercoli e Simone Ruffini invece si tratta della seconda medaglia dopo lo storico podio completato con Luca Ferretti nella cinque chilometri.  "Avevamo preparato la gara nei minimi dettagli - sottolinea Ercoli (Fiamme Oro), alfiere del gruppo coi suoi 31 anni, alla sesta medaglia internazionale della carriera - Puntavamo a vincere, ma, considerata la prestazione dei greci, siamo molto soddisfatti per l'argento. A questo Europeo non potevo chiedere di più: medaglie, serenità, fiducia per affrontare un altro anno con la stessa determinazione e ambizioni ancora più prestigiose".
Ben oltre le aspettative anche il personale medagliere di Simone Ruffini, 20 anni di Tolentino, allenato da Marco Forni alla Pesaro Nuoto. "Doppia medaglia, doppia felicità - commenta  entusiasta - Sono orgoglioso di far parte di un gruppo tanto affiatato; non pensavo di poter raccogliere tanto, invece sono andato oltre la più ottimistica previsione. Ora arriva il bello, arrivano le responsabilità: confermare i risultati ottenuti e continuare a migliorare".
Tre giorni gare, un oro, quattro argenti e un bronzo: l'Italnuoto è a un passo dal battere il record di medaglie conquistate in un'edizione continentale.
    
consulta i risultati
consulta lo speciale europei


EUROPEI DI BUDAPEST / BALATON
RISULTATI NUOTO IN ACQUE LIBERE E MEDAGLIERE
Mercoledì 4 agosto

10 Km maschile
1. Thomas Lurz (Ger) 1h54'22"5
2. Valerio Cleri (Ita) 1h54'24"8
3. Evgeny Drattsev (Rus) 1h54'26"6
6. Nicola Bolzonello (Ita) 1h54'33"11
9. Luca Ferretti (Ita) 1h55'16"3

5 Km a cronometro femminile
1. Ekaterina Seliverstova (Rus) 1h02'34"7
2. Kalliopi Araouzou (Gre) 1h02'37"3
3. Marianna Lymperta (Gre) 1h02'41"3
6. Alice Franco (Ita) 1h03'20"8
9. Rachele Bruni (Ita) 1h04'12"7
Squalificata Giorgia Consiglio (Ita)

Giovedì 5 agosto

5 Km a cronometro maschile
1. Luca Ferretti (Ita) 58'43"4
2. Simone Ercoli (Ita) 59'00"5
3. Simone Ruffini (Ita) 59'15"9
3. Spyridon Gianniotis (Ita) 59'15"9

10 Km femminile
1. Linsy Heister (Ola) 2h01'06"7
2. Giorgia Consiglio (Ita) 2h01'07"6
3. Angela Maurer (Ger) 2h01'08"2
8. Alice Franco (Ita) 2h01'25"3
9. Martina Grimaldi (Ita) 2h01'30"8

Venerdì 6 agosto

5 Km a squadre
1. Grecia 59'03"00
Kalliopi Araouzou, Antonios Fokaidis
e Spyridon Gianniotis
2. Italia 59'55"6
Rachele Bruni, Simone Ercoli e Simone Ruffini
3. Russia 59'59"5
Anna Guseva, Sergey Bolshakov e
Daniil Serebrennikov

MEDAGLIERE (1 - 4 - 1)

ORO (1)
Luca Ferretti 5 Km a cronometro

ARGENTI (4)
Valerio Cleri 10 Km
Simone Ercoli 5 Km a cronometro
Giorgia Consiglio 10 Km
Italia nella 5 Km a squadre
- Rachele Bruni, Simone Ercoli e Simone Ruffini

BRONZO (1)
Simone Ruffini 5 Km a cronometro