Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Mondiali di Shanghai Martina e Alice in diretta tv

News Fondo precedenti
images/joomlart/article/624600f177ecc4ac285eb27aaa0cc0b5.jpg

La Nazionale di nuoto in acque libere all'Oriental Sport Center per seguire le finali in piscina. Il Ct Giuliani e gli azzurri Grimaldi, Franco e Cleri ospiti di Rai Spor 1 e Rai Due

SHANGHAI
Le medaglie di Jinshan arrivano a Shanghai. Concluse le gare in mare e prima di rientrare in Italia, Martina Grimaldi e Alice Franco hanno trascorso una giornata a Shanghai insieme ai compagni di squadra e allo staff tecnico. Shopping al mattino, visita alla Oriental Pearl Iower, la famosa torre panoramica e pomeriggio all'Oriental Sport Center invitati dalla Rai a raccontare in diretta emozioni e fatiche delle maratone nel bacino di Jinshan.
Nella mattinata italiana il Tecnico della Nazionale Massimo Giuliani, le medagliate ai XIV Campionati Mondiali di nuoto in acque libere Martina Grimaldi (argento nella 10 chilometri e qualificata ai Giochi Olimpici) e Alice Franco (bronzo nella 25 chilometri) e il campione del mondo di Roma 2009 della 25 chilometri Valerio Cleri sono stati ospiti di Enrico Cattaneo nel salotto di Rai allestito all'interno della piscina. Due appuntamenti: il primo alle 9.15 in diretta su Rai Sport 1 e l'altro alle 11.30 in diretta su Rai Due.
“Avete saputo tenere alti i colori azzurri”, ha esordito il giornalista presentandole al pubblico italiano. “Grazie. Non è stato facile in quelle condizioni climatiche – ha risposto Martina – ma ce l'abbiamo fatta soffrendo e credendoci fino alla fine. Ho cercato di stare attaccata ai piedi della Payne che in questo momento è la più forte al mondo. Per la 25 chilometri devo ancora lavorare. Nell'ultimo collegiale, a Singapore, ci siamo allenati per abituarci al clima ma in gara è stato comunque faticoso. Si, il collegiale è stato propedeutico. A me che soffro il caldo e amo il freddo è servito”.
“Con Martina abbiamo cercato di stare vicine – ha proseguito Alice – nuotando spalla a spalla. Quando mi sembrava di non farcela più provavo a pensare ad altro, mettevo giù la testa e nuotavo col cuore. E' stata una gara lunga e faticosa, resa ancora più pesante dal caldo e dall'umidità, ma sapevamo cosa ci aspettava. Negli ultimi metri ho pensato ai miei compagni e mi sono detta “vai a prenderti la medaglia” che servono punti per la classifica”.  
Dopo i passaggi televisivi tutti in tribuna a seguire gli azzurri del nuoto in piscina ed applaudire la campionessa e primatista del mondo Federica Pellegrini che ha vinto i 400 stile libero (4'01”97), il campione europeo Fabio Scozzoli che si è qualificato per la finale dei 100 rana con il record italiano (58”83) e la staffetta 4x100 stile libero maschile che è giunta quarta in finale, dopo aver ingaggiato lo sprint con gli Stati Uniti di Phelps (Dotto, Orsi, Santucci e Magnini, 3'12”89). In serata cena in centro città. Domani partenza per l'Italia.




Massimo Cicerchia
Nostro inviato