Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Olimpiadi di Londra Grimaldi di bronzo!

News Fondo precedenti
images/joomlart/article/5b36f508dfbbde14957b3d594eaf7fec.jpg

L'azzurra conquista la prima medaglia della spedizione azzurra ai Giochi nella 10 km del Serpentine's Lake. Davanti a lei l'ungherese Risztov e la statunitense Anderson. Martina: "Spero di aver regalato emozioni all'Italia"

LONDRA
Martina Grimaldi è di bronzo! Ecco la prima medaglia della spedizione azzurra ai Giochi della XXX Olimpiade, in corso a Londra. L'azzurra, 24 anni a settembre, nata a Bologna e tesserata per Fiamme Oro e Uisp Bologna, regala all'Italia la prima medaglia nella storia del nuoto in acque libere a cinque cerchi (nel programma da Pechino 2008) con il terzo posto nella 10 chilometri in 1h57'41"8. Davanti a lei solo l'ungherese Eva Risztov (1h57'38"2) e la statunitense Haley Anderson (1h57'38"6); anticipata la beniamina di casa, la britannica Kery-Anne Payne (1h57'42"2).
 
LA GARA. Londra accoglie le 25 fondiste al via con un clima sereno e una temperatura di 18°. Le acque del Serpentine's Lake di Hyde Park un grado in più, 19. Martina nuota nel gruppo di testa dall'inizio. Passa ottava al primo giro (1.700 metri di percorso), quarta al secondo e seconda al terzo, quarto e quinto. La Risztov, tre argenti in piscina a Barcellona 2003, conduce la gara fin dalle prime bracciate. La lotta per il podio si restringe a cinque atlete negli ultimi 2000 metri. Con le tre medagliate ci sono la britannica Payne e la tedesca Maurer, poi quinta. La Anderson ricuce lo strappo con la Risztov e si gioca l'oro allo sprint; l'ungherese, in testa per tutti i 10 chilometri, resiste e trionfa. Martina ha perso qualche metro dalla coppia di testa, ma respinge gli attacchi della Payne, che toccherà con 4 centesimi di ritardo. E' bronzo. Uno storico bronzo. Il primo della spedizione azzurra, il primo nel nuoto in acque libere ai Giochi. Martina Grimaldi è già nella storia.
 
LE PAROLE DI MARTINA. "E' una grande soddisfazione, adesso non sento nemmeno la stanchezza - dice subito dopo la gara - Sono contentissima. Alla fine non ne avevo più, vedevo la Payne che accorciava e ho badato a tenerla dietro. Al tocco ho provato una grande gioia! Ho sempre sperato in un risultato come questo. Spero di avere regalato le stesse emozioni all'Italia. Dedico la medaglia ai miei allenatori, alle Fiamme Oro e al Circolo Uisp Bologna, ai miei genitori, alla mia famiglia, ai compagni di squadra e a tutti gli amici che mi sono stati vicini".
 
LE PAROLE DEL PRESIDENTE BARELLI. "Sino ad oggi siamo stati sfortunati, soprattutto con Tania Cagnotto, due volte vicinissima alla medaglia. Poi c'e' rammarico per Fabio Scozzoli, che col tempo della semifinale sarebbe andato sul podio, e per Federica Pellegrini, che era e rimane sempre una grande professionista. Oggi invece e' andata finalmente bene: Martina Grimaldi ha disputato  una grande gara. Si vedeva che in acqua sapeva quello che doveva fare. Comunque, non e' ancora finita. Ho sempre detto che due medaglie erano positive, con tre avremmo toccato il cielo con un dito. Alle Olimpiadi o diventi Gesù o sei nessuno. Sono dispiaciuto per la pallanuoto donne, le nostre ragazze valgono molto di più. Abbiamo ancora un paio di cartucce con Cleri e la pallanuoto. Quando non arriva la medaglia logico che ci si agiti un po', e se qualcuno ha parlato troppo poi se n'è accorto. Ma noi siamo rimasti sempre sereni".
 
LE PAROLE DI GIULIANI.
"E' una medaglia storica - esordisce il Ct dell'Italfondo, Massimo Giuliani - Martina ha condotto una gara perfetta. Ci tengo a sottolineare che una gara così non si costruisce dall'oggi al domani. C'è dietro una programmazione triennale, partita dal 2010, dopo Roma 2009, in cui abbiamo variato tabelle e programmi, inserito metodiche innovative che hanno prodotto risultati. Il gruppo è cresciuto molto ed ho apprezzato particolarmente la dedica di Martina ai compagni che sono a casa a preparare gli Europei di Piombino".
 
LE PAROLE DI CUZZANI. Esulta l'allenatore di Martina Grimaldi, Fabio Cuzzani. "Eravamo davvero carichi per questa gara, ci tenevamo a far bene anche per conquistare la prima medaglia. Spero che questo risultato possa essere di stimolo e slancio per tutto il movimento. In Italia abbiamo grande tradizione e a settembre ospiteremo anche gli Europei (Piombino, 12-16 settembre, ndr). E' una medaglia che Martina si è conquistata con la fatica e il sacrifico: meritatissima".
 
LE MEDAGLIE DI MARTINA. Il bronzo giunge a coronamento di anni di successi e crescita. Martina Grimaldi ha vinto l'oro nella 10 chilometri ai Mondiali di specialità di Roberval, l'argento nella 10 chilometri ai Mondiali di Shanghai 2011 e agli Europei di Dubrovnik 2008, il bronzo nella 25 chilometri agli Europei di Budapest 2010 e nella 10 chilometri ai Mondiali di Roma 2009. A Pechino 2008 era arrivata decima.
 
LE MEDAGLIE DELLA FEDERNUOTO. Martina Grimaldi conquista la prima medaglia per la Federnuoto ai Giochi della XXX Olimpiade, in corso a Londra, e la prima medaglia del nuoto in acque libere, inserito nel programma solo da Pechino 2008. Si tratta della 34esima medaglia per la Fin nella storia dei Giochi, la quattordicesima di bronzo (gli ori sono 11, gli argenti 9).
 
Risultati completi
 
Olimpiadi day by day
 
Lo speciale con programma e schede





Fabio Larosa