Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Coppa FINA e Assoluti. Italia protagonista

Fondo
images/joomlart/article/85a37d043638b509a49c9bc4e32de46f.jpg

Italia ancora protagonista in Coppa del Mondo, con tre azzurri sul podio della 10 chilometri di nuoto in acque libere a Cozumel, quarta tappa del circuito internazionale.
Martina Grimaldi (Fiamme Oro Napoli/Uisp Bologna) ha vinto la prova femminile in 2h09'39"20, seguita da Rachele Bruni (Esercito/Forum), terza in 2h09'39"70. Tra di loro la statunitense Eva Fabian, seconda in 2h09'39"40. Staccate il resto delle atlete, con la brasiliane Ana Marcela Cunha quarta in 2h09'43"50. Nona Alice Franco (Esercito/Asti Nuoto); undicesima Giorgia Consiglio (CC Aniene) su 50 atlete in gara.
Sul podio anche Simone Ruffini (Esercito), terzo in 1h56'40"40 alle spalle del britannico Daniel Fogg, che ha vinto in 1h56'38"10, seguito dal tedesco Thomas Lurz, 1'56'40"20. Ai piedi del podio, ma sempre in lotta per la medaglia, Nicola Bolzonello (Carabinieri/Veneto Banca Montebelluna), quarto in 1h56'41"70. Quattordicesimo Simone Ercoli (Fiamme Oro Napoli/TNT Empoli) su 64 atleti in gara. Sfortunato Luca Ferretti (Marina Militare/Nuoto Livorno) costretto al ritiro per un dolore alla spalla. Quando non sono in Nazionale Ruffini e Bruni si allenano insieme a Roma seguiti da Fabrizio Antonelli; Martina Grimaldi a Bologna con Fabio Cuzzani.
Continua a suon di podi il cammino degli Azzurri in coppa del mondo: a Santos erano già arrivati il secondo posto di Federico Vanelli e Rachele Bruni e il terzo di Simone Ruffini; ad Eilat Martina Grimaldi si era piazzata terza. A Viedma - seconda tappa - l'Italia non era presente.
Intanto questa mattina sono iniziati i campionati assoluti indoor allo Stadio del Nuoto di Riccione, che sino a sabato avevano ospitato gli assoluti primaverili Unipol. Nuotati i 5000 metri con le migliori prestazioni italiane all time di Gregorio Paltrinieri in 51'35"37 (prec. 51'57"04 di Samuel Pizzetti del 2009) e di Aurora Ponselè in 56'17"36 (prec. 56'17"46 di Giorgia Consiglio del 2010). Seguono i migliori tempi di tutte le categorie.
 
5000 metri juniores femminili
1. Linda Caponi (Team Nuoto Toscana Empoli) 57'27"13
2. Laura Sossai (Ranazzurra) 58'34"95
3. Rebecca Talanti (Hidron Sport Firenze) 59'27"59
   
5000 metri cadette
1. Arianna Bridi (RN Trento) 58'27"72
2. Federica Iele (CC Aniene) 59'28"66
3. Angelica Sinibaldi (Pesaro Nuoto) 59'33"80
 
5000 metri assoluti femminile
1. Aurora Ponselè (CC Aniene) 56'17"36
2. Fabiana Lamberti (Fiamme Oro Napoli) 57'40"97
3. Ilaria Raimondi (Sport Team 2000 Colleferro) 57'52"08
      
5000 metri classifica generale femminile
1. Aurora Ponselè
2. Linda Caponi
3. Fabiana Lamberti
   
5000 metri juniores maschili
1. Alberto Brumana (CN Torino) 55'31"65
2. Tommaso Pirotta (Nuotatori Milanesi) in 55'59"10
3. Francesco Ghettini (Genova Nuoto) in 56'26"27
 
5000 metri cadetti
1. Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro Roma/Coopernuoto) 51'35"37
2. Mario Sanzullo (Fiamme Oro Napoli) 53'48"20
3. Giovanni Bienati (Nuotatori Milanesi) 54'44"54
 
5000 metri assoluti maschili
1. Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro Roma/Coopernuoto) 51'35"37
2. Matteo Furlan 52'24"03 (Plain Team Veneto)
3. Federico Vanelli (CC Aniene) 52'48"77
  
5000 metri classifica generale maschile
1. Gregorio Paltrinieri
2. Matteo Furlan
3. Federico Vanelli
  
consulta il sito della FINA
   
consulta i risultati degli assoluti indoor di fondo