Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti. 10 Km a Ponselè e Vanelli

Fondo
images/joomlart/article/307d7d6964bf19e83006ed1526f03252.jpg

Aurora Ponselè e Federico Vanelli vincono le 10 chilometri di nuoto in acque libere al lago di Bracciano, valide per i campionati italiani assoluti e come prova di qualificazione ai campionati europei, in programma a Berlino dal 13 al 17 agosto.
Strepitosa la prova di Aurora Ponselè che dà seguito ai primati personali stabiliti nel weekend scorso nei 400 e 800 stile libero alla 51esima edizione del trofeo Settecolli Clear, allo Stadio del Nuoto di Roma.
La 22enne pesarese - tesserata per il CC Aniene ed allenata da Emanuele Sacchi, già mentore del campione Valerio Cleri - s'impone in 1h56'00"34. Un tempo ottimo, maturato grazie allo strappo decisivo che porta al settimo chilometro e lascia indietro Martina Grimaldi (Fiamme Oro Napoli / Uisp Bologna). La campionessa mondiale della 25 chilometri, nonché bronzo olimpico e campionessa europea della 10 chilometri, si piazza al secondo posto in 1h57'49"06. Il ritardo di 1'48"32 dà la dimensione dell'ottima prestazione di Aurora Ponselè, che sfrutta appieno la sua velocità di base, con Martina Grimaldi, qualificata di diritto per i campionati europei e ormai staccata, intenta solo a proteggere la seconda posizione.
Al terzo posto Rachele Bruni (Esercito / Forum Sport Center) in 1h58'23"06.
Aurora Ponselè venerdì aveva nuotato i 400 stile libero in in 4'07"62, diventando la terza performer italiana di sempre alle spalle della primatista mondiale Federica Pellegrini (pp G 3'59"15; T 4'01"97) e di Alessia Filippi (pp G 4'07"15; T 4'08"43), con un incremento di oltre due secondi sul primato personale di 4'09"68 del 20 dicembre scorso; domenica, malgrado le avverse condizioni climatiche, si era imposta negli 800 stile libero in 8'25"86 (4'11"62 ai 400 metri), migliorando di quasi due secondi il primato personale (prec. 8'27"65), diventando la terza performer italiana di sempre con costume in tessuto, avvicinando il personal best di Federica Pellegrini (8'24"99) e nuotando la settima prestazione mondiale stagionale.
Risolta con un margine di vantaggio ben diverso la prova maschile, con Federico Vanelli (Fiamme Oro Napoli / CC Aniene) che vince in 1h50'23"53. Al secondo posto Simone Ruffini (Esercito / CC Aniene) in 1h50'27"05 con un decimo di vantaggio su Matteo Furlan (Marina Militare / Team Veneto).
I campionati italiani assoluti tornano venerdì 20 giugno con la 5 km a cronometro (29 partecipanti); si terminarà con gli stakanovisti della 25 km domenica 22 giugno alle 8.30 (40 partecipanti).


criteri di selezione per i campionati europei