instagram

Coppa Len a Eilat. Acerenza, Paltrinieri e Taddeucci sul podio

Fondo
images/00_foto_2021/large/medium/large/db3bdb74-697a-4681-be92-aac4ba9e4b44.jpg

Una dieci chilometri dal sapore olimpico per cominciare la stagione. A Eilat, in Israele, riparte il circuito della Coppa Len di fondo subito griffato dall'ungherese vice campione olimpico Kristóf Rasovszky e dalla brasiliana oro a cinque cerchi Ana Marcela Cunha. Azzurri comunque protagonisti: tra i maschi secondo è Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli) in 1h55'35"5 davanti all'olimpionico della vasca e bronzo olimpico in acque libere, nonché compagno di allenamenti, Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), terzo in 1h55'37"2. Quarto il francese bicampione mondiale e bronzo olimpico a Rio Marc Antoine Olivier (1h55'40"2), che precede gli altri azzurri Mario Sanzullo (Fiamme Oro / CC Napoli), quinto in 1h55'50"8, e Marcello Guidi (Fiamme Oro / CC Napoli) sesto in 1h55'51"4 divisi da una bracciata. Rasovszky, peraltro campione mondiale in carica della 5 km a Gwangju, è il più lesto nel finale chiudendo in 1h55'35"2.
Tra le donne fa il vuoto la trentenne di Salvador de Bahia, Ana Marcela Cunha, che stacca tutte e se ne va in solitaria toccando in 2h06'01"3. L'infinita verdeoro dalla chioma variopinta, già cinque volte campionessa iridata, sgrana il gruppone che arriva alla spicciolata: seconda la transalpina, campionessa mondiale della staffetta 5 km a Budapest 2017, Oceane Cassignol (2h07'22"7), davanti all'azzurra Ginevra Taddeucci ((Fiamme Oro / CC Napoli) in 2h07'24"9. Poi Giulia Gabbrielleschi (Fiamme Oro / Nuotatori Pistoiesi), quinta, in 2h07'31"5, mezzo secondo davanti a Barbara Pozzobon (Fiamme Oro / Hydros), sesta.
Alla gara hanno partecipato 40 maschi e 35 femmine su un circuito di 1.66 km da ripetere sei volte con una temperatura a +20.5. Mancava tra i big solo il tedesco olimpionico della distanza Florian Wellbrock. Prossima tappa del circuito in casa a Piombino il 13 maggio. 

cc3901c1 4413 4738 a75c 44989c88f1c2

CONVOCATI: Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), Domenico Acerenza, Mario Sanzullo, Andrea Manzi e Marcello Guidi (Fiamme Oro/CC Napoli), Matteo Furlan (Marina Militare/Team Veneto), Pasquale Sanzullo (Carabinieri/CC Aniene), Dario Verani (Esercito/Livorno Acquatics), Simone Ruffini (Fiamme Oro/CC Aniene) Barbara Bozzobon (Fiamme Oro/Hydros), Martina De Memme (Esercito/Olimpic Nuoto Acquatics), Giulia Gabbrielleschi (Fiamme Oro/Nuotatori Pistoiesi) e Ginevra Taddeucci (Fiamme Oro/CC Napoli).
Nello staff, insieme al coordinatore tecnico Stefano Rubaudo, i tecnici federali Fabrizio Antonelli e Emanuele Sacchi, il tecnico Massimiliano Lombardi, il biomeccanico Roberto Baldassarre e la fisioterapista Federica Borghjino. Giudice italiano al seguito Marco Rebora.
Le prossime tappe della Coppa LEN di long distance sono programmate il 13 maggio a Piombino, il 20 maggio ad Alghero, il 10 luglio a Belgrado, il 27 maggio a Kiel (Germania) e il 24 settembre a Barcellona.

Prossimi collegiali. 

Dal 25 marzo al 2 aprile gli azzurri Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), Domenico Acerenza (Fiamme Oro/CC Napoli), Dario Verani (Esercito/Livorno Acquatics), Barbara Pozzobon (Fiamme Oro/Hydros), Martina De Memme (Esercito/Olimpic Nuoto Napoli) e Andrea Manzi (Fiamme Oro/CC Napoli) rimangono in Israele, per un collegiale a Netanya. Nello staff, insieme al coordinatore tecnico Stefano Rubaudo, il tecnico federale Fabrizio Antonelli e il tecnico biomeccanico Roberto Baldassarre.  
 
Dal 28 marzo al 7 aprile gli azzurri Mario Sanzullo (Fiamme Oro/CC Napoli), Pasquale Sanzullo (Carabinieri/CC Aniene), Simone Ruffini (Fiamme Oro/CC Aniene) e Marcello Guidi (Fiamme Oro/RN Cagliari) sono convocati in allenamento a Roma presso la piscina del Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti. Nello staff il tecnico federale Emanuele Sacchi, la fisioterapista Valentina Sacchi e il preparatore atletico Alessandro Avallone.

Vai al sito ufficiale