Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Scatta il circuito mondiale. Super Greg guida gli azzurri a Doha

Fondo
images/large/gregorio-paltrinieri-world-series-fina-2020-doha.jpg

Torna il nuoto in acque libere e ripartono le World Series. Ultimati i collegiali a Cervinia e Roma, gli azzurri sono attesi il 13 marzo a Doha per la prima delle sei tappe del circuito mondiale di long distance. Nella capitale del Qatar, presso la splendida Katara Beach, è in programma la 10 chilometri. All'incontro di apertura della stagione saranno impegnati 99 atleti (66 maschi e 33 femmine), insieme a 65 dirigenti di squadra, in rappresentanza di 27 nazioni. E’ previsto un percorso di 2 km (curve della spalla sinistra) da percorrere cinque volte.
Gli azzurri convocati sono Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), Mario Sanzullo (Fiamme Oro/CC Napoli), Alessio Occhipinti (Fiamme Oro/CC Aniene), Arianna Bridi (CS Esercito), Giulia Gabbrielleschi (Fiamme Oro/Nuotatori Pistoiesi) e Rachele Bruni (Aurelia Nuoto). Partenza da Roma il 10 marzo. Con loro nello staff, insieme al coordinatore tecnico e logistico del settore Stefano Rubaudo, i tecnici federali Fabrizio Antonelli e Emanuele Sacchi, il tecnico Massimiliano Lombardi e il fisioterapista Alessandro Del Piero.
Le prossime tappe previste sono quelle di Vicotira (Seychelles) il 9 maggio, Budapest (Ungheria) il 12 giugno, Setubal (Portogallo) il 19 giugno, Lac St-Lean (Canada) il 25 luglio e Lac Megantic (Canada) il 7 agosto.

Collegiale. Al rientro da Doha, Mario Sanzullo (Fiamme Oro/CC Napoli) e Rachele Bruni (Aurelia Nuoto) si fermeranno in collegiale a Roma, presso il Centro Sportivo di Preparazione Olimpica "Giulio Onesti" fino al 28 marzo. Il collegiale di lavoro sarà seguito dal oordinatore tecnico e logistico del settore Stefano Rubaudo, dal tecnico federale Emanuele Sacchi e dalla fisioterapista Valentina Sacchi. 

Foto DeepBlueMedia.eu