Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti. Bridi e Ruffini, diecimila metri d'oro

Fondo
images/joomlart/article/d80d389967d99ccb8b7ad313665124cd.jpg

Arianna vince con 30 metri di distacco, Simone fa la doppietta. La dieci chilometri dei campionati italiani di Omegna regala l'emozione della prima volta alla giovane azzurra e l'orgoglio olimpico al campione affermato.
Arianna Bridi chiude in 2 ore 01'29"2. La ventenne di Esercito e Rari Nantes Trento, medaglia d'oro alle Universadi di Gwangju 2015, che da inizio stagione si allena stabilmente a Roma con il tecnico Fabrizio Antonelli, festeggia il primo titolo nazionale in acque libere, dopo quello di aprile in piscina nei cinquemila a Riccione (57'09"89). Un balzo in avanti eccellente che la proietta dal quarto posto dell'anno scorso agli assoluti di Castelgandolfo, al primo di quest'anno. Alle sue spalle la coppia delle Fiamme Oro Napoli Martina Grimaldi e Aurora Ponselè, distanziate di un centesimo: 2 ore 02'00"3 Grimaldi (Fiamme Oro/Usip Bologna) e 2 ore 02"00"4 Ponselè (Fiamme Oro/CC Aniene). Assente la campionessa uscente dei diecimila metri Rachele Bruni per un leggero malore. Ventiquattro atlete a punteggio e tre ritirate prima della fine.
Simone Ruffini (Esercito/CC Aniene) si conferma campione italiano della distanza in 1 ora 50’57”3. Venerdì aveva vinto i cinquemila e oggi ha battuto allo sprint Mario Sanzullo (Fiamme Oro Napoli/CC Napoli), Matteo Furlan (Marina Militare/Team Veneto), Federico Vanelli (Fiamme Oro/CC Aniene) e Andrea Manzi (CC Napoli), tutti raggruppati in cinque secondi. Secondo Sanzullo in 1 ora 50’57”6, terzo Furlan in 1 ora 50’59”7, quarto Vanelli in 1 ora 50’59”8, quinto Manzi in 1 ora 51’00”9. Sesto con un leggero distacco Dario Verani (Nuoto Livorno) in 1 ora 51’04”8. Ventitre atleti a punteggio e nove ritirati prima della fine. Ruffini, pesarese, ventiseienne, allenato da Emanuele Sacchi e campione del mondo della 25 km, anche l’anno scorso a Castelgandolfo aveva vinto i diecimila ma non aveva partecipato ai cinquemila. Nei 25 di martedì non ci sarà perché parte per la coppa del mondo in Ungheria. Ruffini, Bruni e Vanelli rappresenteranno l'Italia nei 10000 olimpici a Rio de Janeiro.
Nel comune piemontese, in provincia di Verbano-Cusio-Ossola, si nuota nelle acque del lago d'Orta; la temperatura esterna è di 27 gradi, quella in acqua oscilla tra i 19 e i 20. La cinque chilometri di venerdì è stata vinta da Simone Ruffini (Esercito/CC Aniene) con 54'04"2 e Rachele Bruni (Esercito) con 58'52"1. Martedì 14 giugno c'è la 25 chilometri femminile e maschile (start alle ore 9.00).

PARTENZADONNE10


ARRIVO

PREMIAZIONE

Risultati completi

Foto di L. Binda/Deepbluemedia.eu