Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti. Bis Gabbrielleschi, Manzi top

Fondo
images/joomlart/article/4cf83e0ebadefbfc492725ef71f1c5fa.jpg

Seconda giornata di gare a Bracciano sede degli Assoluti di fondo che qualificano ai campionati mondiali di Budapest (15-21 luglio sul lago Balaton). Protagonisti sia al femminile che al maschile gli atleti piazzati nelle prove di mercoledì scorso. Dopo la vittoria nella 10, ancora protagonista Giulia Gabbrielleschi che griffa anche la 5 km battendo allo sprint due campionesse delle piscine del calibro di Martina Caramignoli e Martina De Memme, alla prima esperienza nei trials italiani in acque libere. Primo titolo assoluto anche per il napoletano Andrea Manzi, secondo nella 5 km, che vince la distanza doppia raccogliendo il testimone tutto partenopeo dal compagno di squadra Mario Sanzullo, secondo al fotofinish. Ancora terzo come mercoledì scorso, Matteo Furlan, che non riesce a spuntarla nello sprint finale per la vittoria.
Al mattino ancora protagonista Gabrielleschi, ventunenne toscana di Nuotatori Pistoiesi e Fiamme Oro Napoli chiude in 58'53"4, precedendo al tocco la Caramignoli (58'55"00) e la De Memme (58'57"2) che aveva provato a forzare negli ultimi 100 metri cedendo poi due posizioni nel finale. "Ci speravo in questa doppietta perchè avevo finalizzato queste gare e sono felicissima - dichiara l'allieva di Massimiliano Lombardi. Oggi ho una dedica speciale proprio per il mio allenatore che festeggia il compleanno. Spero di avergli fatto un bel regalo. La gara non è stata veloce, mi sono adeguata al ritmo delle "nuotatrici" Caramignoli e De Memme, poi ho dato tutto nel finale. Precedere due campionesse come loro mi gratifica. Certo sono alla prima esperienza e penso che qualche "trucchetto" delle acque libere lo debbano imparare. Il mio lavoro l'ho fatto e in ottica mondiale aspetto le decisioni dello staff della nazionale". Contenta con qualche rammarico per il secondo posto, Martina Caramignoli: "E' andata bene anche se qualche errore l'ho fatto - commenta a caldo la ventiseienne che si allena al centro federale di Ostia con Stefano Morini. Ho cercato di stare sempre in testa ma delle volte sbagliavo la traiettoria perchè controsole le boe gialle non si vedevano. Comunque seconda è un buon piazzamento e mi da fiducia in ottica mondiale. Ora un po' di riposo in vista del Settecolli dove farò gli 800 e 1500 stile libero".
Nel pomeriggio si alzano la temperatura e i giri difronte il lungolago di Vigna di Valle, nel centro sportivo dell'Aeronautica Militare. A ritmo di 29' ogni 2.5 km, dopo quattro round intensi si impone allo sprint l'outsider diciannovenne Andrea Manzi che ha la birra giusta per entrare nel cono d'arrivo in testa e chiudere in 1h55'24"9, precedendo al fotofinish l'altro napoletano delle Fiamme Oro, Mario Sanzullo, che chiude con lo stesso tempo. Un solo centesimo separa i due napoletani dal friulano Matteo Furlan, ventottenne di Marina Militare e Team Veneto - doppio bronzo a Kazan 2015, che sale sul terzo gradino del podio in 1h55'25"00. "Dopo la 5 km sapevo che potevo lottare con i primi e così è stato. Dopo un primo giro tranquillo si è alzato il ritmo di gara. Al quarto giro non c'ho capito più niente, nel senso che i ritmi erano altissimi e andavo a tutta senza farmi staccare. Alla fine vedevo solo Mario (Sanzullo ndr) accanto a me e sono riuscito a toccare d'un soffio avanti - racconta il diciannovenne napoletano allenato da Luca Piscopo. Ringrazio le Fiamme Oro e la Canottieri Napoli per il sostegno che mi danno in tutti i miei sacrifici. E' il mio primo titolo assoluto e non sto nella pelle. Rientrare nelle scelte del mondiale mi onora, ma vediamo; ora penso solo alla gara di Coppa del Mondo a Setubal della settimana prossima in Portogallo, dove voglio provare a migliorarmi ancora anche a livello internazionale". Domani alle 10 la staffetta 4x1.250 km (due maschi e due femmine), novità agli Assoluti che qualificherà ai mondiali di Budapest dove farà il suo esordio tra le prove iridate al posto del Team event. Presente alla gare anche il Cittì della nazionale di nuoto Cesare Butini, di ritorno del meeting Mare Nostrum di Barcellona.


LA GARA. Settanta atlete al via con una temperatura dell'aria oltre 30 gradi già al mattino e specchio d'acqua fermo e assenza di vento. Dopo un primo giro con andatura tranquillo, si stacca un gruppo di otto atlete tra cui Gabbrielleschi, Caramignoli, Ponselè e De Memme. E' proprio la fondista allenata da Fabrizio Antonelli che prova lo strappo dopo l'ultima boa, ma nel concitato finale perde due posizioni a discapito di una scatenata Gabbrielleschi che rientra alla grande e precede tutto il gruppetto al tocco.
Nel pomeriggio sono 50 gli atleti in acqua ma otto si ritirano. Dopo un giro tranquillo, i fratelli Bianchi provano ad alzare il ritmo. Con loro anche Vanelli e Furlan che provano a fare il vuoto ma non staccano il gruppo delle Fiamme Oro capitanato da Mario Sanzullo, già campione della 5 km. Proprio le cuffie rosse/oro spuntano dalla schiuma dell'arrivo, in un tocco che viene deciso al fotofinish con tre atleti racchiusi in un centesimo. La spunta il più giovane, Andrea Manzi, che da outsider diventa "grande" e si candida ad un posto tra gli azzurri nel pieno della tradizione fondistica italiana.  


PRIME CINQUE 5 KM FEMMINILE


1. Giulia Gabbrielleschi (N Pistoiesi/Fiamme Oro) 58'53"4
2. Martina Rita Caramignoli (Aurelia Unicusano/Fiamme Oro) 58'55"00
3. Martina De Memme (Esercito/Nuoto Livorno) 58'57"2
4. Veronica Santoni (CC Aniene) 58'57"6
5. Alisia Tettamanzi (Marina Militare/Nuotatori Milanesi) 59'08"6


PRIMI CINQUE 10 KM MASCHILE


1. Andrea Manzi (CC Napoli/Fiamme Oro) 1h55'24"9 al fotofinish
2. Mario Sanzullo (CC Napoli/Fiamme Oro) 1h55'24"9 al fotofinish
3. Matteo Furlan (Marina Militare/Team Veneto) 1h55'25"00
4. Federico Vanelli (Fiamme Oro/CC Aniene) 1h55'25"4
5. Pasquale Sanzullo (CC Napoli) 1h55'26"9


Vai alla pagina ufficiale


foto A.Staccioli deepbluemedia.eu