Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Mondiali di Shanghai Italia 7^ nel team tecnico

News Sincro precedenti
images/joomlart/article/33ff93f62bf211126f5aa9ab170b3dd8.jpg

Le azzurre danzano sulle note di "Sherlock Holmes" un buon esercizio, ricco di spinte, grinta ed espressività, ma ottengono solo un decimo in più dei preliminari. Combo e duo libero qualificati alle finali. Le dichiarazioni


Il quinto posto rappresentava l'obiettivo ideale, il settimo posto è il risultato reale. La Nazionale di nuoto sincronizzato conclude la finale dell'esercizio tecnico di squadra con un punteggio in linea coi preliminari (90,600; 45 per l'esecuzione e 45,600 per l'impressione generale), ottenendo 90,700 punti (45,400 + 45,300). Al terminale delle qualificazioni il tecnico federale Roberta Farinelli aveva detto che bisognava correggere qualche sbavatura nell'ultimo pezzo di gambe; non è bastato, "però le ragazze hanno nuotato molto meglio la prima parte; sono state più espressive, grintose e determinate; hanno effettuato due spinte alte e sincronizzate che rasentavano la perfezione - ribadisce Farinelli - C'è ancora da migliorare qualcosa nell'ultimo pezzo di gambe, ma io ho visto un netto miglioramento". Un esercizio che poteva essere pagato di più. "Accettiamo il verdetto dei giudici. Noi tecniche siamo soddisfatte. Riteniamo che le ragazze hanno disputato un'ottima finale".
In acqua Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Camilla Cattaneo, Costanza Fiorentini, Manila Flamini, Mariangela Perrupato, Benedetta Re e Sara Sgarzi che hanno danzato sulla colonna sonora di "Sherlock Holmes".
Confermate anche le posizioni da medaglia. La Russia ha conquistato l'oro con 98,300 punti; seguita dalla Cina con 96,800 e dalla Spagna con 96 punti. Avanti alle azzurre anche Canada, Giappone e Ucraina. La corsa verso le Olimpiadi è in salita "Per qualificarsi ai Giochi bisogna battere il Giappone, quindi arrivare al quinto posto - sottolinea Farinelli - Sono curiosa di verificare il metro di valutazione con cui giudicheranno l'esercizio libero. Noi partiremo 23esime. Avremo tutto il tempo di capire e, magari, adattarci. Mi aspetto una valutazione vicina ai 92 punti". D'accordo Laura De Renzis, direttore tecnico della Nazionale: "Ogni gara ha una storia a sè e metri di valutazione propri. Intanto abbiamo recuperato 1,5 punti all'Ucraina. E' un buon inizio. Poi vedremo come valuteranno il libero domani, esercizio nel quale siamo superiori al tecnico. Difficile, comunque, ipotizzare che cambieremo esercizio da qui alla qualificazione olimpica".
La giornata era cominciata presto per la Nazionale. Sveglia alle 5.30, colazione e scioglimento per i preliminari del libero combinato che ha chiuso al sesto posto con 90,650 punti (45,210 di merito tecnico, 45,440 per l'impressione artistica), qualificandosi alla finale in programma il 21 luglio alle 19 locali, le 13 italiane.
Per l'Italia si sono esibite Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Francesca Deidda, Costanza Fiorentini, Manila Flamini, Giulia Lapi, Mariangela Perrupato, Benedetta Re, Sara Sgarzi e Cristina Tempera. Al primo posto delle eliminatorie la Russia con 97,070 punti, seguita da Cina (96,320) e Spagna (95,640); quarto il Canada (95,250). "Abbiamo disputato un esercizio sottotono - conclude Farinelli - La nostra routine è composta da nove spinte; le prime due sono venute basse e hanno condizionato il resto. Peccato, perché le spinte sono un nostro punto di forza, imprimono dinamicità e catturano l'attenzione dei giudici. Sono certo che in finale le ragazze si esibiranno meglio".
In pieno pomeriggio - contemporaneamente alla finale del trampolino 1m terminata con il bronzo di Tania Cagnotto e il quarto posto di Maria Marconi - Giulia Lapi e Mariangela Perrupato si sono esibite nei preliminari dell'esercizio libero del duo, qualificandosi alla finale, in programma il 22 luglio alle ore 19 locali, le 13 italiane, con il settimo punteggio di 90,860 (45,530 per il merito tecnico e 45,330 per l'impressione artistica). Punteggio più alto per le russe Natalia Ischenko e Svetlana Romashina 98,490; seguite dalle cinesi Tingting Jiang e Wenwen Jiang con 96,770 e dalle spagnole Ona Carbonell e Andrea Fuentes con 96,020 punti. "Le ragazze hanno ottenuto il punteggio più alto da quando nuotano insieme - assicura il direttore tecnico della Nazionale, Laura De Renzis - E' un chiaro segnale di crescita. In finale puntiamo al 91. Sono certo che possono raggiungerlo correggendo qualche sfumatura nel finale dell'esercizio".
Rientrati in albergo, tutti a fare gli auguri di compleanno alla coordinatrice tecnica delle Squadre Nazionali di nuoto sincronizzato, Patrizia Giallombardo, e grande torta con candelina verde, bianca e rossa.
 
consulta i risultati ufficiali