instagram

Новости Новости Беларусь Любовь и семья Общество Люди и события Красота и здоровье Дети Диета Кулинария Полезные советы Шоу-бизнес Огород Гороскопы Авто Интерьер Домашние животные Технологии Идеи для творчества на каждый день

Europei Master Roma. Pro Recco e Nuoto 2000 campioni d'Europa

Master
images/large/WP_20220904STA_1398.JPG

Al Polo Acquatico Frecciarossa di Ostia si assegnano le medaglie degli Europei di Roma Master di pallanuoto. Nove finalissime, una per ciascuna fascia di età. Partite da quattro tempi di cinque minuti, con 40 secondi di possesso palla e 30 secondi con l’uomo in più. Le squadre azzurre in finale per il primo posto sono cinque.
L’impresa riesce alle ragazze della Pro Recco e agli over 65 del Nuoto 2000 Napoli. Le liguri, una super squadra composta da ex agoniste e campionesse internazionali del calibro di Blanca Gil e Mercedes Stieber, battono 6-2 le irlandesi del Kerelete Sport (4 gol di Simona Abbate, uno di Gaia Apilongo e l’altro del capitano Eliana Acampora). Il Nuoto 2000 Napoli supera 6-3 i modesti tedeschi del Dusseldorfer, dopo aver eliminato nel girone preliminare i diretti avversari dell’altro team azzurro dei Nuotatori Civitavecchiesi. Per i napoletani a segno Muntean (2), Marassi (2), Criscuolo e Georgijewitsch.
Medaglie d’argento per le vecchie glorie del Bogliasco 1951 e gli over 55 e 45 dell'Europa Sporting Roma (club presente con due squadre). I liguri perdono la finale della categoria 70+ con gli slovacchi della H2O Polo Piestany 10-4, trascinati dalle triplette di Alois e Schmuck. Nel Bogliasco doppietta di Ottavio Casaleggio e gol di Corrado Tomati e Angelo Cilio. La compagine ligure è da sempre tra le più impegnate nella pallanuoto master a livello nazionale ed internazionale, unica italiana tra le cinque over 70 presenti agli europei sul litorale romano. Il più giovane è Paolo Colombo, 70 anni e il più anziano Angelo Cilio, 81.
La squadra romana M55+ è superata 8-5 dagli ungheresi della Happy Hippos che conducono la gara fin dall'inizio ed erano avanti 7-2 a metà del quarto tempo. Per i romani doppiette di Massimo Capuani e Angelo Gulani e gol di Enrico Cossu. Quella più giovane, guidata in panchina da Luigi Palma, si arrende soltanto ai rigori, al termine di una partita piena di agonsimo e senza esclusione di colpi. Gli ungheresi dell'Oazis vincono 14-12 dai cinque metri; 9-9 al termine dei quattro tempi regolamentari e dopo l'ultima rimonta azzurra con la doppietta di Massimiliano Di Stefano (da 9-7 a 9-9). Angelo Mazzi (doppietta nei 4 tempi) stampa sulla traversa il primo rigore della serie mentre gli unghresi sono infallibili. Triplette per l'ex attaccante della Lazio e della Nazionale Antonio Vittorioso e l'unghrese Povazay.
Tra le autorità presenti, il presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli che premia le squadre fialiste della categoria M35+ Jadran Veterani e Magla Spalato, vinta dai montenegrini 9-8 dopo i tiri di rigore e diretta da Alessandro Severo e Stefano Scappini. Decide il gol di Bojan Subotic che realizza l'ultimo rigore della serie. Consegnano le altre medaglie i delegati LEN dei campi Jan Novotny, Lukasz Jorochowski, Boris Drobac e Goran Raca.

I risultati delle finali che assegnano i titoli continentali

Women 40+
Stepp Praga-Essen Master 8-7 dtr (1-0, 0-1, 2-0, 1-3, 4-3)

Women 30+
Pro Recco-Kerulete Sport 6-2 (3-0, 2-1, 1-0, 0-1)

Men 70+
H2O Polo Piestany-Bogliasco 1951 10-4 (3-0, 2-2, 3-0, 2-2)

Men 65+
Nuoto 2000 Napoli-Dusseldorfer 1898 6-3 (1-0, 0-2, 2-0, 3-1)

Men 60+
Simmis-Cannstatt 5-6 dtr (0-0, 0-0, 1-1, 1-1, 3-4)

Men 55+
Happy Hippos Hungary-Europa Sporting Roma 8-5 (2-0, 1-1, 2-1, 3-3)

Men 50+
Dubrovnik Master-Spandau 04 Buddies 9-7 dtr. (0-1, 3-3, 0-0, 2-1, 4-2)

Men 45+
Oazis-Europa Sporting Roma 14-12 dtr (3-3, 2-3, 2-1, 2-2, 5-3)

Men 35+
VVK Magla-Jadran Veterani 8-9 dtr (1-2, 1-2, 2-1, 1-0, 3-4)

Foto Andrea Staccioli/DBM e Giampiero Sposito Fotocronache