Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Quaderni Master. Analisi tempi base

Master
images/joomlart/article/fd4efc0e5529ce890d6ac317224ac13b.jpg

Con il 2016 il settore master della FIN intende consolidare attraverso la pubblicazione periodica di specifiche analisi e ricerche, che abbiamo voluto battezzare “I quaderni dei Master”, l’opera avviata negli ultimi anni di messa a disposizione di atleti, tecnici e dirigenti di un ampio patrimonio conoscitivo in grado di fotografare l’evoluzione del settore con le sue dinamiche.
Nei primi “quaderni” si è voluto studiare la progressione dei “tempi base” non solo nell’ultimo anno, ma anche nel medio-lungo periodo, analizzando le ultime sei stagioni agonistiche: come noto, infatti, in tutte le gare del Circuito Supermaster, ad ogni prestazione viene assegnato un punteggio calcolato rapportando il tempo conseguito ad un “tempo base” stabilito annualmente - per ogni categoria, specialità, gara e tipo di vasca - in base alle tabelle dei tempi “all time” mondiali aggiornate periodicamente dalla FINA.
Il punteggio, così assegnato, consente di confrontare il livello qualitativo delle prestazioni di atleti appartenenti a categorie di età anche molto distanti tra loro ma, nel contempo, è indicativo del valore di ogni prestazione rispetto al ranking mondiale. Quindi l’abbassamento, di anno in anno, dei “tempi base” innalza sempre di più l’asticella dei punteggi per i master italiani, ma misura anche, in modo puntuale, la continua crescita qualitativa del movimento a livello internazionale.
Il primo “quaderno” rappresenta la prima parte dello studio e riguarda espressamente le atlete master. Seguirà una seconda parte dedicata agli uomini.


icon L'asticella è sempre più alta (1ª parte) - tempi base donne


a cura di Claudio Tomasi