Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Tricolori Master. Kaspar formidabile. Super Travaini

Master
images/large/master29062019.jpg
L'ultima giornata di gare individuali dei campionati italiani mastera a Riccione regala emozioni. Tre record italiani cadono nei 100 rana donne. Il primo è stato fatto registrare dalla novantenne Gwendolen Kaspar (Flaminio Sporting Club) in 3'26''10. In la M30 Elena Piccardo (Roma Nuota master) ha migliorato il suo precedente record, nuotando in 1'13''76. Fa lo stesso Elisa Celli (San marino Master) tra le M25 in 1'13''02
Sempre nei 100 rana ma tra i maschi Carlo Travaini (Acqua1village) fa segnare il suo ventesimo record del mondo fermando i cronometri 1'07''75 e arrivando 1.070 punti.
Pomeriggio dedicato ai 50 stile libero dove sono stati sfiorati i 1.500 iscritti (1.004 uomini e 467 donne). Da segnalare duenuovi record Italiani in campo femminile. Roberta Turini (M70) tesserata per la Nuotatori Rivarolesi migliora, con 39''35, il precedente record di Cristina Moreni. La segue Olessia Burova, tesserata Rari Nantes Sori, che stabilisce il nuovo primato della categoria M40 fermando i cronometri a 27''24 e abbassando di diciannove centesimi il record siglato da Francesca Travaglini.
In acqua si sono presentate 334 formazioni per la staffetta 4x50 mista (218 uomini e 116 donne) che hanno visto il ritorno ai Campionati Italiani di Giampiero Fossati (M75), della Aly Sport, storico atleta azzurro degli anni 60 (3 partecipazioni olimpiche e due ori ai giochi del mediterraneo). Nuovo record italiano della formazione maschile della Malaspina Nuoto (M280) con 2.26.54.