Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Lunedì, 22 Ottobre 2018

Europa Cup. Montenegro-Italia live dalle 18

Finalmente si torna a fare sul serio. In palio la qualificazione olimpica al termine di un cammino che passa per le finali dell'Europa Cup (5-7 aprile) da conquistare insieme alla qualificazione per le finali della World League (18-23 giugno). Il Settebello affronta martedì 23 ottobre, alle 18.00, il Montenegro nella giornata d'apertura del girone C per la prima fase dell'Europa Cup: riposa la Francia prossima avversaria degli azzurri il 13 novembre. Si gioca nella piscina dello "Sporting Club Moraca" di Podgorica. Dopo la vittoria e le emozioni del match contro le All Stars in occasione del centenario del campionato dedicato a Genova, per la Nazionale di Alessandro Campagna - bronzo olimpico a Rio 2016 con la finale per il terzo posto vinta 12-10 proprio contro i balcanici - subito un avversario di spessore. Negli occhi e nella mente anche le buone sensazioni lasciate dagli Europei di Barcellona, chiusi dall'Italia al quarto posto.

Il punto del commissario tecnico Alessandro Campagna. "Per noi è la prima partita della stagione 2018/2019 che ci vedrà impegnati, speriamo, nelle finali di World League e soprattutto ai Mondiali di Gwangju in Corea del Sud. Partiamo subito con un match di un certo livello, contro un avversario molto forte fisicamente e d'affrontare fuori casa: è il viatico che in genere preferisco, per testarci immediatamente al meglio. Riprendiamo dal buon europeo disputato, cancellando solo la brutta prestazione contro la Croazia nella finale per il bronzo. I ragazzi sono molto motivati, con loro avevo già parlato prima dell'amichevole di Genova per cercare di capire i limiti di questa squadra e quindi gli aspetti da migliorare: possiamo crescere molto colletivamente e individualmente". 

MONTENEGRO. Dalla divisione della ex Jugoslavia, ha partecipato a tre olimpiadi cogliendo tre quarti posti consecutivi da Pechino 2008. L'ultima vittoria azzurra risale allo scorso 17 febbraio nel secondo turno del girone preliminare dell'Europa Cup a Palermo: finì 9-5 per l'Italia.  Ancor più dolce il ricordo del penultimo successo azzurro è il 12-10 nella finale olimpica per il bronzo di Rio 2016, con quaterna di Christian Presciutti, tripletta di Gallo, doppietta di Nicholas Presciutti e gol di Figlioli, Nora e Aicardi. L'ultima vittoria montenegrina contro l'Italia risale al 5-4 del 29 luglio 2017, nella finale per il quinto posto dei Mondiali di Budapest.
L'Italia ha affrontato il Montenegro per la prima volta in una finale europea il 27 luglio 2014 a Budapest: bronzo conquistato dagli azzurri 11-9 con triplette di Figlioli e Aicardi; in quella stessa edizione i ragazzi di Campagna avevano già pareggiato 6-6 con la squadra allora allenata da Perovic nel girone.
Nel 2008 la squadra del Montenegro ha partecipato per la prima volta ai campionati europei di Malaga vincendo il primo trofeo internazionale della sua storia, battendo in finale la Serbia 6-5 ai tempi supplementari. Argento, invece, ai campionati europei di Eindhoven 2012.
Tre altri precedenti europei tra Italia e Montenegro. Il primo a Zagabria 2010 con il successo 11-10 nella fase a gironi. In quell'occasione l'Italia di coach Campagna conquistò l'argento perdendo in finale coi padroni di casa della Croazia e il Montenegro chiuse al quinto posto.
Nel palmares montenegrino bisogna aggiungere l'argento mondiale di Barcellona 2013: durante il cammino sconfisse gli azzurri in semifinale 10-8 per poi perdere la finale contro l'Ungheria 8-7. Il Montenegro targato Gojkovic ha esordito conquistando l'argento europeo a Belgrado.

GLI AZZURRI PER PODGORICA. Zeno Bertoli, Marco Del Lungo, Pietro Figlioli, Valentino Gallo, Nicholas Presciutti (AN Brescia), Gianmarco Nicosia e Andrea Fondelli (Sport Management), Matteo Aicardi, Francesco Di Fulvio, Oscar Echenique Gonzalo, Guillermo Rios Molina, Vincenzo Renzuto Iodice e Alessandro Velotto (Pro Recco). Staff: commissario tecnico Alessandro Campagna, gli assistenti tecnici Amedeo Pomilio e Goran Volarevic, team manager Alessandro Duspiva, preparatore atletico Alessandro Amato, fisioterapista Luca Mamprin, psicologa Bruna Rossi, videoanalista Giann Fedele.
 
REGOLAMENTO. L'Europa Cup mette a disposizione quattro pass per le finals di World League la cui vincitrice si qualificherà alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Quattordici squadre divise in quattro gironi (due da quattro e due da tre squadre) con partite di andata e ritorno. Passano alla Final eight dell'Europa Cup (5-7 aprile) le prime due di ogni girone: le semifinaliste accedono alle finali di World League. Seguono programma e calendario degli azzurri.

I GIRONI

Europa Cup M 
Group A Russia, Ungheria, Malta, Germania 
Group B Grecia, Olanda, Spagna, Ucraina
Group C  Italia, Francia, Montenegro,
Group D Romania, Serbia, Croazia
 
CALENDARIO GRUPPO C
 
1 giornata - 23 ottobre
Montenegro-Italia
2^ giornata - 13 novembre
Italia-Francia
3^ giornata - 11 dicembre
Francia-Montenegro
4^ giornata - 29 gennaio 2019
Italia-Montenegro
5^ giornata - 19 febbraio 2019
Francia-Italia
6^ giornata - 12 marzo 2019
Montenegro-Francia

Vai al sito ufficiale

Foto deepbluemedia.eu

Ultimi 4 articoli PALLANUOTO