Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei a Rostock. Spettacolo Team Event

Tuffi
images/joomlart/article/a5c8254487ec75142a2ad4e92587e09c.jpg

E' terminata con un sesto posto la prima gara degli azzurri agli Europei di Rostock. Andrea Chiarabini e Tania Cagnotto hanno chiuso con 330.60 punti il Team event, specialità che presenta sei tuffi alternati, 3 per ciascun atleta, 2 liberi e un obbligatorio. Ha vinto la coppia ucraina Bondar/Prokopchuk con 413.20 punti, davanti ai tedeschi Klein/Punzel (384.00), ed ai russi Kuznetsov/Koltunova (348.10). Peccato perchè dopo la seconda serie di tuffi la coppia italiana poteva agguantare il podio, ma non ha sfruttato l'errore del russo Kuznetsov nel triplo e mezzo dalla piattaforma: Chiarabini ha fallito il quadruplo e mezzo dai 10 metri e gli azzurri sono scesi al sesto posto. Mercoledì  dalle 9 preliminari da un metro maschile e dalle 12 quelli dalla piattaforma femminile. In gara Billi e Benedetti dal trampolino, Batki e Spaziani dai 10 metri.


LA SEGUENZA DEL TEAM EVENT AZZURRO. 1. Chiarabini - verticale salto mortale in avanti (piattaforma) 47.00; 2. Cagnotto - uno e mezzo rovescitato con mezzo avvitamento (piattaforma) 49.00; 3. Chiarabini - triplo e mezzo ritornato raggruppato (3 metri) 61.20; 4. Cagnotto - doppio e mezzo indietro carpiato (3 metri) 69.00; 5. Chiarabini - quadruplo e mezzo raggruppato in avanti (piattaforma) 44.40; 6. Cagnotto - doppio e mezzo rovesciato carpiato (3 metri) 60.00. TOTALE 330.60


Vai ai risultati


DCHIARAZIONI. Tania Cagnotto: "Mi dispiace. Speravo nella medaglia. Gareggiare con i piattaformisti in questa competizione forse facilita nei punteggi. Peccato per Andrea che ha avuto difficoltà nell'ultimo tuffo, ma anche io ho sporcato il doppio e mezzo rovesciato. Abbiamo rotto il ghiaccio, adesso mi concentro sulla gara individuale da un metro in programma venerdì". Andrea Chiarabini: "C'è stata un po' di tensione. Per la prima volta portavo in una competizione internazionale un tuffo tanto difficile come il quadruplo e mezzo. Peccato perchè potevamo salire sul podio. Ora mi concentrerò sulla gara individuale di domenica dai 10 metri". CT Giorgio Cagnotto: "Ci tenevamo perchè la medaglia poteva essere alla nostra portata; è una competizione un po' fine a se stessa perchè non rientra nei programmi mondiali e olimpici, però potevamo far meglio. Da mercoledì si fa sul serio".


CONFERENZA STAMPA. Questa mattina nella sala conferenze della Neptun swimhalle di Rostock, Tania Cagnotto (insieme al tedesco Patrick Hausding) ha aperto l'edizione 2013 degli europei di specialità. La regina dei tuffi azzurra, 16 medaglie continentali dal 2002 e quattro bronzi consecutivi nelle ultime quattro edizioni dei mondiali, è senza dubbio una delle atlete più attese dopo quel triste 5 agosto 2012, quando mancò il podio olimpico di Londra per soli 20 centesimi che premiarono la messicana Sanchez. "Questi europei sono una tappa di avvicinamento ai Mondiai di Barcellona - sottolinea la bolzanina, allenata dal papà Giorgio e dal tecnico federale Oscar Bertone - Ho iniziato con le World Series per riprendere il ritmo gara ed il mio obiettivo a Rostock è fare buoni punteggi e cercare di salire sul podio. Questa piscina mi piace, la conosco bene e cercherò di far bene. A Rio non penso ora, voglio valutare anno per anno i programmi stagionali, il mio stato di forma e le motivazioni. Le esperienze televisive mi sono piaciute, mi sono divertita e a livello mentale mi hanno fatto bene dopo Londra. Ho partecipato anche alla chiusura di Jump, che credo sia un bel programma e che possa portare alla ribalta il nostro sport, la sua bellezza e la sua spettacolarità". Tante le stelle straniere iscritte, tra cui spicca il campione olimpico russo dai tre metri Ilya Zakharov, che salterà dai tre metri sincro in coppia Evgenij Kuznecov, con cui ha conquistato anche l'argento olimpico a Londra. Le gare saranno tarsmesse in diretta da Rai Sport 2 con il commento di Nicola Sangiorgi ed Oscar Bartone (vedi la programmazione in fondo) e da Eurosport (canale 211) mercoledì e giovedì dalle ore 16.30.


IL TEAM EVENT. Gara a squadre che presenta alcune caratteristiche interessanti e aspetti coinvolgenti anche per il pubblico. I “team” sono composti da un tuffatore e da una tuffatrice che gareggiano per ottenere il maggior numero di punti complessivi. Nel team event ciascun tuffatore esegue tuffi individualmente, sommando i proprio punti a quelli del compagno/a. I salti previsti sono 6, 3 per ciascun atleta, 2 liberi e un obbligatorio. La scelta non è però totalmente svincolata da regole in quanto sono state stabilite precise condizioni a cui devono attenersi i team, come l’obbligo di portare in gara tuffi appartenenti a tutti i 6 gruppi in cui sono suddivise le diverse categorie di salto; ciò significa che anche il tuffo dalla verticale deve essere presentato da uno dei due atleti in gara. Inoltre il team deve gareggiare sia dal trampolino sia dalla piattaforma dimostrando le proprie caratteristiche in entrambe le specialità.


Le iscrizioni degli azzurri


1 metro M
Billi e Benedetti


1 metro F
Cagnotto e M. Marconi


3 metri M
Benedetti e Rinaldi


3 metri F
Cagnotto e Marconi


Piattaforma M
Chiarabini e Verzotto


Piattaforma F
Batki e Spaziani


Sinco 3 metri M
Tocci e Billi


Sincro 3 metri F
Cagnotto e Dallapè


Sincro Piattaforma
Verzotto e Dell'Uomo


I convocati azzurri. Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto), Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto), Francesca Dallapè (Esercito/Buonconsiglio Nuoto), Brenda Spaziani (Fiamme Azzurre/CC Aniene), Maria Marconi (Fiamme Gialle/Lazio Nuoto). Francesco Dell'Uomo (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto), Andrea Chiarabini (Fiamme Oro Roma), Michele Benedetti (Marina Militare/Lazio Nuoto),Tommaso Rinaldi (Marina Militare/Trieste Tuffi), Giovanni Tocci (Esercito/Tubisider Cosenza), Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto), Andrea Billi (Carabinieri/ASD Carlo Dibiasi).
Staff: Klaus Dibiasi Capo Delegazione, Giorgio Cagnotto Commissario Tecnico, Domenico Rinaldi, Oscar Bertone e Giuliana Aor Tecnici Federali, Nagy Ibolya e Luca Valenti Tecnici, Gianluca Camillieri Medico Federale, Nazzareno Collia e Manuel Gnicchi Fisioterapisti, Marco Valerio Polazzo Giudice.


consulta il sito ufficiale degli Europei di Rostock


vai alla gallery deepbluemedia 


icon Programmazione RAI Campionati Europei di Tuffi - Rostock (GER), 18-23 giugno 2013