Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei di Rostock. Cagnotto d'oro

Tuffi
images/joomlart/article/7200fc3f30fe7f457c6e0e2e579a9c62.jpg

Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto) ha vinto l'oro da un metro agli Europei di Rostock. La Regina dei tuffi ha chiuso con 301.20 punti precedendo le russe Nadezhda Bazhina (274.35), due ori europei (Budapest '06 sincro 3 metri, Budapest '10 da 3 metri), e la sedicenne russa Maria Polyakova terza in 273.90. E' il quarto oro europeo da un metro per la bolzanina (undiciesimo in totale), diciassettesima medaglia europea dal suo esordio a Berlino 2002. Sesta Maria Marconi (Lazio/Fiamme Gialle) che dopo aver condotto dopo due tuffi ha sbagliato il doppio e mezzo rovesciato dove non è riescita a controllare le gambe in entrata sporcando il tuffo pagato solo 42 punti (261.15 totale). Una gara tutta in testa per la bolzanina, quattro bronzi iridati consecutivi da Montreal '05 a Shanghai '11, che cede solo nel doppio e mezzo a mezzo punto dalla Marconi; poi riprende il comando con l'indietro carpiato giudicato con la media dell'otto. Il capolavoro con quattro otto e mezzo e un otto sull'1 e 1/2 rovesciato con un avvitamento e mezzo: Bazhina staccata di quasi 20 punti e medaglia in tasca ad un turno dalla fine. Chiusura con due nove due otto e mezzo ed un otto che suggellano una gara da numero uno. "Sono contenta, è un bel riscatto dopo la beffa dello scorso anno alle olimpiadi - racconta Tania giù dal podio olimpico per soli 20 centesimi nei 3 metri che premiarono la messicana Sanchez - non volevo uscire da perdente e, anche se quest'anno mi sono allenata poco rispetto alle avversarie, sapevo che potevo far bene qui. Nella gara ho cercato di conurre al comando dall'inizio per dare subito un segnale alle altre. Avevo paura che qualcuna centrasse il doppio e mezzo che io non porto nel programma. Poi nei rovesciati ho dato il massimo chiudendo come so fare. Ora la gara da tre metri di domani per testarmi anche dal trampolino più alto. Domenica chiuderò con il sincro insieme a Francesca Dallapè, e spero di prendermi altre soddisfazioni". 


Nella seconda finale in programma la coppia azzurra Andreas Billi/Giovanni Tocci è giunta quinta in 366.06. Per la giovane coppia all'esordio a livello internazionale, undici punti in meno delle eliminatorie ma la consapevolezza di poter lavorare bene per il futuro. La gara è stata vinta dalla coppia russa argento olimpico a Londra, Kuznetsov/Zakharov che ha chiuso in 460.44 punti con un quadruplo e mezzo finale che ha sfiorato i 100 punti (99.18). "Avevo una bella sensazione in gara - spiega Giovanni Tocci diciannovenne calabrese tesserato Esercito/Cosenza Nuoto - peccato per l'ultimo tuffo potevamo esser quarti, il podio era lontano. Comunque ora mi concentro per la terza prova di maturità linguistica che avrò lunedì a Cosenza". Gli fa eco il compagno Andreas Billi, quattro anni più grande tesserato Carabinieri/Carlo Dibiasi: "Puntare al podio era difficile oggi ma ci tenevamo a far bene. Dobbiamo alzare il coefficente per cercare di avvicinare i russi, tedeschi e ucraini". 


IL COMMENTO DEL CT CAGNOTTO. "Una medaglia d'oro fa sempre morale, dopo un anno di transizione post olimpiade. Tania è stata brava ed ha condotto come lei sa fare. Peccato per Maria Marconi che aveva nelle gambe la possibilità di salire sul podio. Putroppo il doppio e mezzo rovesciato lo sa fare bene in allenamento e forse la tensione l'ha un po' frenata. Riguado la coppia sincro per ora va bene così, sono giovani e stiamo tentando di portarli verso i grandi livelli internazionali".


LA SERIE DELLA CAGNOTTO: 1 e 1/2 ritornato carpiato 58.80 (1); 2 e 1/2 avanti carpiato 58.50 (2); 1 e 1/2 indietro carpiato 55.20 (1); 1 e 1/2 rovesciato con un avvitamento e mezzo 66.30 (1); 1 e 1/2 rovesciato carpiato 62.40 (1). tot. 301.20


LA SERIE DELLA MARCONI: 1 e 1/2 ritornato carpiato 57.60 (2); 2 e 1/2 avanti carpiato 59.80 (1); 1 e 1/2 indietro carpiato 47.15 (3); 2 e 1/2 rovesciato raggruppato 42.00 (6); 1 e 1/2 rovesciato con un avvitamento e mezzo 54.60 (6). Tot 261.15


LA SERIE DI BILLI E TOCCI: tuffo all'indietro carpiato 49.20 (3); tuffo rovesciato carpiato 46.80 (5); triplo e mezzo carpiato 70.68 (4); doppio e mezzo avanti con due avvitamenti 67.32 (5); doppo e mezzo rovesciato carpiato 72.90 (6); triplo e mezzo rovesciato raggruppato 59.16 (5); tot. 366.06


Le iscrizioni degli azzurri 


1 metro M
Billi e Benedetti


1 metro F
Cagnotto e M. Marconi


3 metri M
Benedetti e Rinaldi


3 metri F
Cagnotto e Marconi


Piattaforma M
Chiarabini e Verzotto


Piattaforma F
Batki e Spaziani


Sinco 3 metri M
Tocci e Billi


Sincro 3 metri F
Cagnotto e Dallapè


Sincro Piattaforma
Verzotto e Dell'Uomo


I convocati azzurri. Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto), Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto), Francesca Dallapè (Esercito/Buonconsiglio Nuoto), Brenda Spaziani (Fiamme Azzurre/CC Aniene), Maria Marconi (Fiamme Gialle/Lazio Nuoto). Francesco Dell'Uomo (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto), Andrea Chiarabini (Fiamme Oro Roma), Michele Benedetti (Marina Militare/Lazio Nuoto),Tommaso Rinaldi (Marina Militare/Trieste Tuffi), Giovanni Tocci (Esercito/Tubisider Cosenza), Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto), Andrea Billi (Carabinieri/ASD Carlo Dibiasi).
Staff: Klaus Dibiasi Capo Delegazione, Giorgio Cagnotto Commissario Tecnico, Domenico Rinaldi, Oscar Bertone e Giuliana Aor Tecnici Federali, Nagy Ibolya e Luca Valenti Tecnici, Gianluca Camillieri Medico Federale, Nazzareno Collia e Manuel Gnicchi Fisioterapisti, Marco Valerio Polazzo Giudice.


consulta il sito ufficiale degli Europei di Rostock


vai alla gallery deepbluemedia 


icon Programmazione RAI Campionati Europei di Tuffi - Rostock (GER), 18-23 giugno 2013