Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

GP di tuffi. Argento vivo

Tuffi
images/joomlart/article/8a1f6f0833b7a65dbdd88ab6e9b41ac6.jpg

Nelle finali del mattino arriva la terza medaglia per l'Italia al Diving Grand Prix. Giovanni Tocci e Andreas Billi sono d'argento dal trampolino tre metri sincro. Davanti ai cinesi e dietro ai messicani.
Splende il sole al Lido di Bolzano. Dopo due giorni di freddo e pioggia, anche la temperatura si è alzata a favore degli atleti impegnati nelle finali della giornata conclusiva del 19° Diving Grand Prix.
La diretta su Rai Sport 1 è raddoppiata, trasmettendo anche al mattino. Programma incalzante, ritmi veloci e perfetta organizzazione, come insegna la tradizione a Bolzano. Il team Italia si presenta al via al secondo posto nel medagliere; dopo le prime due giornate di gare la Cina è avanti a tutti con 3 ori e 2 argenti e gli azzurri seguono con l'oro di Tania Cagnotto e Franceca Dallapè dai tre metri sincro e l'argento di Francesco Dell'Uomo e Maicol Verzotto dalla piattaforma sincro.
Nella prima finale, piattaforma sincro donne, non ci sono azzurre. Vincono le messicane Carolina Mendoza e Alejandra Estrella con 298.44 punti e scavalcano gli azzurri nel medagliere.
La coppia messicana vince anche la finale del trampolino sincro 3 metri maschile, ma in questo caso gli azzurri sono in gara e tengono testa fino all'ultimo salto. Comincia la finale; l'Italia presenta due coppie, Michele Benedetti-Tommaso Rinaldi e Giovanni Tocci-Andreas Billi, ma da regolamento soltanto una potrà andare sul podio. I messicani Kevin Chavez e Yahir Ocampo chiudono la serie dei 6 tuffi con 393.78 punti, ancora un po' lontani per le due coppie azzurre che comunque saltano con soddisfacente regolarità e si contendono il podio tra di loro e con i cinesi Chen Rongguam e Su Zewan. Dopo la quarta serie di tuffi Tocci e Billi sono secondi (234.90), Benedetti e Rinaldi terzi (233.58) e i cinesi quarti (230.90). Il Messico guida a quota 257.52 punti. La classifica resta la stessa anche dopo il quinto tuffo. Arriva l'ultima serie: Benedetti e Rinaldi eseguono il doppio salto mortale e mezzo ritornato carpiato dove ottengono 70.20, i messicani il doppio e mezzo avanti con due avvitamenti carpiato (79.56), Tocci e Billi il triplo e mezzo ritornato raggruppato che vale 70.38, i cinesi lo stesso tuffi dei messicani (76.50). Giovanni Tocci e Andreas Billi sono secondi e medaglia d'argento con 373.68, Chen Rongguam e Su Zewan terzi con 371.70, Michele Benedetti e Tommaso Rinaldi quarti con 366.78 punti.
Sorridono gli azzurri. "E' una bella soddisfazione battere i cinesi – afferma Andreas – però potevamo avvicinarci di più ai messicani e mettergli maggiore pressione. La luce ci dava fastidio nel salto in avanti". "Siamo contenti. Pecchiamo sempre un po' nei primi due tuffi – continua Giovanni – e poi recuperiamo. Possiamo fare meglio". Ora il loro obiettivo è raggiungere la finale ai Mondiali e migliorare il record di punti (405) ottenuto in Canada due anni fa. Intanto si allenano e studiano. "Io vado alle Universiadi", dice Billi. "Io invece ho gli esami orali della maturità. Faccio il liceo linguistico", dice Tocci. In bocca al lupo ad entrambi.
Le gare riprendono alle 15 in diretta su Rai Sport 1 con le finali del trampolino tre metri donne con Tania Cagnotto e Francesca Dalapè e della piattaforma uomini con Maicol Verzotto.


Fotoservizio di A.Staccioli/insidefoto/deepbuemedia


Risultati completi