Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

RomAquatica 2007 Brilla l'Italia

News Tuffi precedenti
images/joomlart/article/93e9cccefa79cfa9bda7c13064dc76e6.jpg

Due successi azzurri nell'ultima giornata del Grand Prix di tuffi. Maria Marconi da 1 metro e la coppia Dallapè-Batki dai 3 metri sincro. Conclusa la rassegna degli sport acquatici

ROMA
Vince l'Italia nell'ultima giornata del 13° Grand Prix di tuffi. La Nazionale azzurra conquista due medaglie d'oro, che si aggiungono al successo di Tania Cagnotto dal trampolino da tre metri e al bronzo di Michele Benedetti dalla piattaforma di ieri.
Oggi, nel terzo turno di gare allo Stadio del Nuoto di Roma, hanno brillato le stelle di Maria MarconiFrancesca Dallapè e Noemi Batki. L'azzurra, allieva di Domenico Rinaldi, 23 anni il prossimo 28 agosto, ha vinto la finale del trampolino da 1 metro con 273,95 punti migliorando il punteggio (268,50) e la posizione (seconda dietro la Lindberg) dell'anno scorso al 12° Grand Prix di Roma. La coppia Dallapè-Batki, che salta insieme da tre anni, ha vinto la finale del trampolino da 3 metri sincro con 302,52 stabilendo il miglior punteggio finora ottenuto.
Tanta voglia di riscatto per Maria Marconi. "Dopo la brutta prestazione di ieri dai tre metri, oggi volevo riscattarmi - ha dichiarato la romana delle Fiamme Gialle - questa mattina mi sono svegliata con la rabbia giusta e sapevo di poter far bene. Le partecipanti erano di alto livello come l'americana Christina Loukas e l'ungherese Nora Barta, entrambe finaliste mondiali. Sono entrata subito in gara e ho dato tutto per vincere e regalare questa gioia a me stessa, al mio tecnico e  al mio publlico".
Tanta voglia di record personale per Francesca Dallapè e Noemi Batki. "Abbiamo trovato il nostro equilibrio - spiega Francesca Dallapè - e adesso siamo molto più affiatate di quando avevamo iniziato. In gara riusciamo ad essere tranquille. Ci incoraggiamo a vicenda, siamo amiche e questo ci aiuta moltissimo". "Finalmente siamo riuscite a fare bene anche il primo tuffo libero - aggiunge Noemi Batki - e prendere nove. Questo è miglior punteggio che abbiamo mai ottenuto, migliore anche di quello dei Mondiali. Lo volevamo fare da due anni e siamo riuscite a migliorarci di quattro punti". Quinte ai Mondiali di Montreal 2005, seste agli Europei di Budapest 2006, none ai Mondiali di marzo a Melbourne con 290,94 (ma il primato precedente lo avevano stabilito nelle eliminatorie con 298,29).
Il bilancio del Commissario Tecnico della Nazionale di tuffi, Giorgio Cagnotto. "La prima giornata è da dimenticare tra malori e incidenti. La seconda bene. Tania ha ottenuto quello che volevamo. E' stata fredda e regolare. Benedetti è stato la grande sorpresa superando ogni aspettativa. Abbiamo ritrovato un piattaformista. Fino a qualche tempo non riusciva ad effettuare il triplo e mezzo, ora il suo programma è completo e sta dimostrando le sue potenzialità. Benissimo la giornata di oggi. Molto brave Dallapè e Batki che hanno vinto una gara importante contro avversarie di tutto rispetto, che non dobbiamo sottovalutare, come le messicane, le statunitensi e le cinesi. E brava anche Noemi che si è ripresa e ha dimostrato carattere dopo l'incidente del primo giorno. Lo stesso carattere e la stessa determinazione che ha dimostrato Maria Marconi vincendo la finale da 1 metro e riscattando l'opaca prestazione del giorno precedente. Peccato per Dell'Uomo e Benedetti, quarti nella piattaforma sincro per un errore di troppo. Speravamo di chiudere con un'altra medaglia che era alla nostra portata. Ha un po deluso Sacchin, soltanto settimo da un metro, ma dopo quello che ha fatto vedere ai Mondiali sappiamo già quanto vale". 
Con il Grand Prix di tuffi si è concluso il RomAquatica 2007.  
 
Gli altri risultati degli azzurri. Nella finale dai tre metri sincro Michele Benedetti ed Emanuele Marini settimi con 366.99 punti. Prima la coppia statunitense Tarantino/Colwill con 406.95 punti. Nella finale da un metro maschile settimo Christopher Sacchin con 345,45 e nono Emanuele Marini con 333,35. Primo lo statunitense Chris Colwill con 405,50. Nella gara della piattaforma sincro uomini quarti Michele Benedetti e Francesco Dell'Uomo con 437,40. Primo il duo cinese Temg Li e Junbai Li con 453,69 punti.
 
Vai ai risultati completi e al sito di RomAquatica



XIII GRAND PRIX DI TUFFI
Risultati e classifica per Nazioni
15 giugno

Finale trampolino 3 mt. M
1) Luo Yutong (CHN) 516,40
2) Dumais Troy (USA) 497,55
3) Chris Colwill (USA) 470,10

Finale piattaforma F
1) Cao Jingzhen (CHN) 357,65
2) Chei Ni (CHN) 356,40
3) Alexandra Croak (AUS) 347,05

16 giugno

Finale trampolino 3 mt. F
1) Tania Cagnotto (ITA) 329,20
2) Allison Brennan (USA) 325,65
3) Kelci Bryant (USA) 299,90

Finale piattaforma M
1) Junbai Li (CHN) 560,50
2) Teng Li (CHN) 516,50
3) Michele Benedetti (ITA) 508,00

17 giugno

Finale trampolino 1 mt. F
1) Maria Marconi (ITA) 273,95
2) Xinyi Yao (CHN) 270,40
3) Christina Loukas (USA) 261,65

Finale trampolino 3 mt. sincro M
1) Tarantino/Colwill (USA) 406,95
2) Fornaris/Betancourt (CUB) 389,49
3) L. e Y. Huerta (MEX) 380,70
7) Marini/Benedetti (ITA) 366,99

Finale piattaforma sincro F
1) Heymans/Marleau (CAN) 340,68
2) Cao/Chen (CHN) 339,66
3) Dunnichay/Ishimatsw (USA) 315,72

Finale trampolino 1 mt. M
1) Chris Colwill (USA) 405,50
2) Xu Chengliang (CHN) 385,95
3) Yahel Castillo (MEX) 380,25
7) Christopher Sacchin (ITA) 345,45
9) Emanuele Marini (ITA) 333,35

Finale trampolino 3 mt. sincro F
1) Dallapè-Batki (ITA) 302,52
2) Loukas-Miller (USA) 301,10
3) Yao-Jia (CHN) 301,32

Finale piattaforma sincro M
1) T. e J. Li (CHN) 453,69
2) Finchum-Boudia (USA) 448,62
3) Varlamov-Kaptur (BLR) 438,72
4) Benedetti-Dell'Uomo (ITA) 437,40