Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

RomAquatica 2007 L'Italtuffi che piace

News Tuffi precedenti
images/joomlart/article/cc7fa5c6d7d5c7286216d961877a6764.jpg

Tania Cagnotto vince dal trampolino 3 metri, Benedetti si piazza terzo dalla piattaforma con il record di punti. Ct Cagnotto: "Squadra e obiettivi crescono"

ROMA
Tania Cagnotto e Michele Benedetti illuminano la seconda giornata del Grand Prix di tuffi, ultima prova della sesta edizione del RomAquatica in corso allo Stadio del Nuoto del Foro Italico.
L'Azzurra si è imposta dal trampolino 3 metri con 329,20 punti, precedendo le statunitensi Allison Brennan (325,65) e Kelci Bryant (299,90). Terzo Benedetti dalla piattaforma con il record di punti, 508, alle spalle dei cinesi Jungbai Li e Teng Li, campione e vicecampione mondiali giovanili (Kuala Lumpur nel 2006).
"Sono molto soddisfatta della mia prestazione - racconta Cagnotto, campionessa europa, bronzo nel trampolino 3 metri ai Mondiali di Montreal nel 2005 e Melbourne nel 2007 - Dopo i Grand Prix di Madrid e Mosca comincio a sentire la stanchezza (in precedenza era stata a Montreal e Fort Lauderdale), ma a Roma, davanti a un pubblico così caloroso e nell'impianto in cui vorrei essere protagonista ai Mondiali del 2009, non potevo fallire il podio. Con questi stimoli sono riuscita a recuperare le energie mentali e fisiche e a centrare una prestigiosa vittoria, un'ulteriore iniezione di fiducia in vista delle qualificazioni olimpiche".
Già, anche perché il programma di Pechino 2008 prevede prima il trampolino e poi la piattaforma, quindi "non è detto che debba compiere una scelta", continua Tania Cagnotto. "Però per decidere devo qualificarmi nella piattaforma. Intanto potrei saltare il sincro insieme a Noemi Batki agli Europei di Eindhoven: il secondo posto ottenuto a Mosca, dopo appena un paio di allenamenti insieme, potrebbe essere un nuovo inizio".
Raggiante anche Benedetti, oltre la soglia dei 500 punti e finalmente più forte del triplo e mezzo indietro. "Era il suo tallone d'Achille - spiega il Ct Giorgio Cagnotto - ora tutto il programma gli ruota intorno. Da quando è riuscito a migliorare quel tuffo si è aperta una nuova finestra. E' più lucido, veloce, riesce a ottenere di più da ogni singolo tuffo. Benedetti è andato ben oltre le più rosee aspettative e con Francesco Dell'Uomo compone un'ottima coppia sia in chiave sincro sia per le prove individuali. Molto brava anche Tania - continua il cittì - Plaudo alla sua regolarità. Dopo il bronzo iridato di marzo era difficile mantenere la concentrazione. Ha attraversato un periodo difficile. Poi il tour in Coppa del Mondo le ha restituito stimoli e riproposto obiettivi prestigiosi, come la qualificazione olimpica nella piattaforma. Dispiace per l'incidente occorso a Noemi Batki: sarebbe stato bello vederle saltare insieme dalla piattaforma. Avevamo preparato bene la gara".
"Giorgio (Cagnotto) ha proprio ragione - racconta Michele Benedetti sorridendo - Agli Assoluti Invernali di Trieste, nel 2006, ho sbagliato il triplo e mezzo indietro raggruppato, entrando di schiena in acqua. Un colpo terribile. Da allora è stato difficile recuperare sul piano psicologico, emotivo. Quando salivo sulla piattaforma mi innervosivo, così condizionavo tutto il programma e non riuscivo ad ottenere buoni risultati. Quindi mi sono dedicato solo al sincro e, con Francesco Dell'Uomo, ho conquistato il bronzo agli Europei di Budapest. Un risultato importante che mi ha trasmesso fiducia tanto che un mese fa, a Fort Lauderdale, ho riproposto il triplo e mezzo all'indietro, però carpiato, anziché raggruppato, con buoni risultati. E' proprio vero, inserendo il triplo e mezzo nel programma ho aperto finestre che sembravano chiuse. Ora cercherò di consolidare i punteggi ai categoria e agli Assoluti. Il 18 agosto torno negli States, alla Arizona State of University dove proseguirò gli allenamenti con il coach Mark Bradshaw e il mio compagno di squadra, il finlandese Joona Puhakka".
Domani terza e ultima giornata di gare e del RomAquatica 2007.
 
clicca qui per consultare il sito di RomAquatica


XIII GRAND PRIX FINA DI TUFFI
RISULTATI, PROGRAMMA E PALINSESTO TV
16 giugno - Risultati

Finale trampolino 3 mt. F
1) Tania Cagnotto 329,20
2) Allison Brennan (Usa) 325,65
3) Kelci Bryant (Usa) 299,90

Finale piattaforma M
1) Junbai Li (Cin) 560,50
2) Teng Li (Cin) 516,50
3) Michele Benedetti 508,00

17 giugno - Programma

9.00 finale trampoline 1 mt. F
11.00 finale trampolino 3 mt. sincro M
12.30 finale piattaforma sincro F
15.00 finale trampolino 1 mt. M
17.15 finale trampolino 3 mt. sincro F
18.15 finale piattaforma sincro M
DIFFERITA RAI SPORT SATELLITE 21.30-22.30