Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Tuffi dalle grandi altezze La prima volta di Tania

News Tuffi precedenti
images/joomlart/article/6926de8d305ec23286070bd724cc6865.jpg

La vice campionessa mondiale esegue per due volte un salto mortale e mezzo in avanti da una piattaforma di 8 metri nel golfo di Furore, in occasione del Marmeeting: "Che emozione!"

FURORE
Apre e chiude le danze. Tania Cagnotto, argento mondiale in coppia con Francesca Dallapé dai 3 metri sincro e tre volte bronzo individuale dai 3 metri, in occasione del Marmeeting a Furore, di cui è madrina, apre e chiude la gara con due tuffi in mare aperto nel Golfo di Furore (Salerno). 
"E' un'emozione diversa rispetto alla piscina - ha detto la campionessa azzurra - Il posto è davvero incantevole è la gente si è dimostrata calorosa e affettuosa nei miei confronti. Il primo tuffo è scappato un pochino abbondante, il secondo è andato meglio".
"E' stata davvero una bella esibizione - commenta il papà Ct Giorgio Cagnotto - Il mare era pieno di barche che si sono fermate a guardare e la spiaggia sottostante non aveva più posti a disposizione. Complimenti anche agli atleti in gara, alcuni dei quali hanno compiuto delle prestazioni da brividi".
Tania si è tuffata da una piattaforma di 8 metri eseguendo per due volte il salto mortale e mezzo in avanti che ha aperto e chiuso la gara cui hanno partecipato undici atleti di sei nazioni (Russia, Ucraina, Gran Bretagna, Colombia, Messico, Francia) con tre tuffi ciascuno (1 obbligatorio e 2 liberi) da un massimo di 27 metri di altezza.