Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Olimpiadi di Londra Dell'Uomo-Chiarabini out

News Tuffi precedenti

Si fermano alle eliminatorie i due azzurri della piattaforma. Francesco è 27esimo con 370.25, Andrea 28esimo con 367.75. Al diciottesimo posto lo statunitense Boudia, 439.15. In testa il cinese Bo con 563.70

LONDRA
Si chiude alle eliminatorie l'Olimpiade di Francesco Dell'Uomo e Andrea Chiarabini. L'Aquatic Centre di Londra è teatro di un preliminare della piattaforma dal livello medio molto alto. Gli azzurri chiudono rispettivamente al 27esimo posto con 370.25 e al 28esimo con 367.75. La qualificazione era distante 70 punti, con lo statunitenste David Boudia, 439.15. In testa il cinese Qui Bo con 563.70.
 
Francesco Dell'Uomo, 25enne di Colleferro (Roma), tesserato per Fiamme Oro e Bolzano Nuoto e allenato dal tecnico federale Fabrizio De Angelis, ha già partecipato ad Atene 2004 (storico nono posto dalla piattaforma a 17 anni) e a Pechino 2008 (25esimo dalla piattaforma). Nel 2008 è stato medaglia di bronzo europea ad Eindhoven proprio dai 10 metri. In carriera anche un bronzo europeo nella piattaforma sincro a Budapest 2006 con Michele Benedetti.
 
Andrea Chiarabini, 17 anni, romano, tesserato per le Fiamme Oro e allenato dal tecnico federale Fabrizio De Angelis, ha esordito a livello assoluto internazionale agli Europei di Torino 2009, chiusi con il nono posto nella piattaforma sincro con Francesco Dell'Uomo. La coppia ha bissato la posizione in ambito però mondiale a Roma 2009. Poi, dopo un periodo di alti e bassi, è tornato ad alto livello con il sesto posto nella piattaforma individuale agli Europei di Eindhoven 2012.
 
Risultati completi
 
Olimpiadi day by day
 
Lo speciale con programma e schede





Fabio Larosa