Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Angeli azzurri

Tuffi
images/joomlart/article/b7e34aa068c1911458d397e20dfb6bb9.jpg

”Siamo contentissimi”. Francesco Dell’Uomo e Maicol Verzotto oggi sono lo spot dei tuffi e dello sport. Agli europei di Berlino sono quinti nella finale della piattaforma sincro e sorridenti. E’ la terza giornata dei salti continentali, quella che ha incoronato Tania Cagnotto campionessa d’Europa del trampolino da 1 metro. La loro finale è subito successiva a quella della Regina e sono felici per loro stessi, per Tania e per tutto lo staff. Com’è nello spirito di questa Nazionale. Un gruppo unito. Tutti per uno e uno per tutti.
Oggi pomeriggio Francesco Dell’Uomo e Maicol Verzotto hanno totalizzato 386.76 punti. “Potevamo fare qualche punto in più e avvicinarci al podio – commenta Maicol – ma va bene anche così, sono contento della nostra prova. Abbiamo gareggiato contro i più forti al mondo e ci è mancato soltanto l’ultimo tuffo”. Verzotto ha saltato con una lesione al tendine del polso. “Ho stretto i denti ma mi fermo qui, non ce la faccio a fare anche la gara individuale”. “Sono contento soprattutto per Maicol – continua Francesco – e soddisfatto perchè, pur avendo avuto poco tempo per allenare la gara, ci siamo comportati bene”.
Medaglia d’oro alla Germania. Patrick Hausding e Sascha Klein si confermano campioni d’Europa della specialità con 461.46 punti. Ben 89.64 nell’ultimo tuffo della serie, che ha chiuso anche la giornata. La loro è la settima vittoria consecutiva agli europei nella piattaforma sincro, compresi quelli di specialità. A metà gara erano già avanti con 194.28 punti. Gli azzurri già quinti con 170.73 punti. Argento alla Bielorussia e bronzo all’Ucraina.
La piattaforma ha un fascino particolare. “Perché abbiamo scelto di saltare dai 10 metri”? “Perché è la gara top dei tuffi – dice Maicol – come i 100 stile libero nel nuoto e i 100 metri nell’atletica. E perché mi trasmette emozioni forti”. “Per me è stata quasi una casualità – racconta Francesco – a 5 anni ho iniziato con il nuoto perché i miei genitori volevano che imparassi a nuotare. Poi in piscina c’è stata una selezione e un allenatore mi disse che ero portato per i tuffi. Ho iniziato da un metro e sono arrivato fino ai dieci. Ora sono la mia passione”.


Il programma di Dell’Uomo e Verzotto e i punti ricevuti


401B tuffo ritornato carpiato 51.60
301B tuffo rovesciato carpiato 50.40
5152B doppio e mezzo avanti con un avvitamento carpiato 68.73
107B triplo e mezzo avanti carpiato 72.90
5253B doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo carpiato 76.80
207C triplo e mezzo indietro raggruppato 66.33 


Finale piattaforma sincro mas.

1. Germania 461.46
Patrick Hausding e Sascha Klein
2. Bielorussia 421.80
Vadim Kaptur e Yauheni Karaliou
3. Ucraina 415.17
Oleksandr Bondar e Maksym Dolgov
4. Gran Bretagna 403.74
Thomas Daley e James Denny
5. Italia 386.76
Francesco Dell'Uomo e Maicol Verzotto 


Così nei preliminari


Preliminari piattaforma sincro mas.


1. Germania 420.48
Patrick Hausding e Sascha Klein
5. Italia 352.38
Francesco Dell’Uomo e Maicol Verzotto

MNT 7613

Sito ufficiale e risultati completi

Foto A.Montano/Deepbluemedia.eu