Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Olimpiadi. Jodoin di Maria in semifinale dalla piattaforma, out Batki

Tuffi
images/large/20210804_GSca_TY66245.JPG

Una strepitosa Sarah Jodoin di Maria, al debutto olimpico, si qualifica per la semifinale dalla piattaforma, in programma giovedì alle ore 3.00 italiane. Solidissima la prova della 21enne italocanadese di Montreal - allenata dal tecnico federale Domenico Rinaldi - perché il doppio salto mortale e mezzo ritornato raggruppato (58.80), il triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato (57.00) e il doppio salto mortale e mezzo indietro raggruppato (53.65) sono in sicurezza e la pongono al diciottesimo posto dopo tre routine; poi aumenta i giri con una verticale, tenuta alla grande (in tante l'avevano sbagliata prima di lei), con doppio salto mortale indietro con un avvitamento e mezzo (68.80) eseguita con classe e coraggio, e consolida la qualificazione con un discreto doppio salto mortale e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo (52.80), chiudendo quindicesima con 291.05. "Sono molto emozionata per il debutto e la qualificazione in semifinale - spiega la piattaformista italo canadese, tesserata per Marina Militare e MR Sport F.lli Marconi, argento europeo nel Team Event a Budapest 2021 - Per la finale sarà fondamentale migliorare il punteggio di tutti i tuffi. Ci proverò". Sognare la finale infatti è possibile, ma per farlo Jodoin di Maria deve avvicinare il record di punti di 342.65, totalizzati sempre a Tokyo ma in World Cup proprio per la qualificazione alle Olimpiadi. Davanti a tutte c'è la cinese e campionessa del mondo Yuxi Chen con 390.70 punti; clamorosa, invece, l'eliminazione della russa e campionessa europea Anna Konanykhina appena venticinquesima con 252.85.
Fuori dalle migliori diciotto anche Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto) ventisettesima con 226.95 punti.  "Evidentemente non era giornata. Era dal 2019 che non gareggiavo ad alto livello e mi sarebbe servito farlo per testare la mia condizione - afferma la capitana della nazionale, che ha preso i gradi dopo il ritiro di Maicol Verzotto - Sono però molto contenta del percorso che ho fatto e di aver vissuto un'altra esperienza del genere. Adesso dovrò fare i conti con me stessa, potrebbe essere stata la mia ultima gara. Mi prenderò un mese di tempo per pensarci".
Nessun rimpianto, però per la 32enne nata a Budapest ma giuliana d'adozione che potrebbe  chiudere qui almeno la sua carriera "olimpica". Un lungo percorso il suo iniziato a sei anni, grazie alla mamma ed ex tuffatrice magiara Ibolya Nagy che l'ha allenata fino ad inizio 2017; quando decise di trasferirsi a Roma, seguita da Domenico Rinaldi, "per cambiare drasticamente ambiente" e tentare la scalata al suo ennesimo sogno a cinque cerchi. Noemi infatti è alla sua quarta olimpiade, dopo il sesto posto nel sincro 3 metri a Pechino 2008 e l'ottavo e ventiseiesimo posto dalla piattaforma, rispettivamente a Londra 2012 e Rio 2016. Nel suo palmares nove medaglie europee tra le quali spiccano gli ori dalla piattaforma a Torino 2009 e dalla piattaforma sincro, in coppia con Chiara Pellacani, a Kiev 2019. Ma nel cuore le rimane l'argento continentale in rimonta, era dodicesima dopo due routine, a Budapest 2010, come ama spesso ricordare "E' a tutt’oggi il più bel ricordo sportivo che ho, la più grande emozione. Fu la prima medaglia europea individuale e arrivò dopo che decisi di cambiare strada e dopo un anno di lavoro intensissimo in cui volevo disperatamente emergere nell’individuale. Fu l’inizio di una lunga strada da piattaformista, ed avvenne a casa mia, davanti ad un pubblico quasi interamente lì per me, per cui fu speciale". Nel mezzo, tra un tuffo e l'altro, Noemi si è brillantemente laureata mercoledì 27 febbraio 2019 in Comunicazione e Pubblicità con 110/110 presso l'Università degli Studi di Trieste. 

La scheda di Jodoin di Maria. 21enne italocanadese di Montreal (mamma di Toronto e papà calabrese). E' allenata dal tecnico federale Domenico Rinaldi e da Tommaso Marconi ed è tesserata per Marina Militare ed MR Sport F.lli Marconi. Agli Europei di Budapest è stata argento nel Team Event e nona dalla piattaforma. Carattere timido ed introverso, diplomata al liceo scientifico,  si scatena quando sale sulla piattaforma. 

Regolamento. Accedono in semifinale, in programma giovedì 5 agosto alle 3.00 italiane, le migliori diciotto delle eliminatorie; in finale, prevista sempre giovedì alle 8.00 italiane, si qualificano i primi dodici del secondo turno.

I tuffi di Sarah Jodoin di Maria - 291.05 quindicesima
405B doppio salto mortale e mezzo ritornato raggruppato 58.80 (19)
107B triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato 57.00 (17)
205B doppio salto mortale e mezzo indietro raggruppato 53.65 (18)
6243D verticale con doppio salto mortale indietro con un avvitamento e mezzo 68.80 (12)
5253B doppio salto mortale e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo 52.80 (15)

I tuffi di Noemi Batki - 226.95 ventisettesima
107B triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato 43.50 (26)
6243D verticale con doppio salto mortale indietro con un avvitamento e mezzo 36.80 (29)
5152B doppio salto mortale e mezzo avanti con un avvitamento 47.85 (29)
407C triplo salto mortale e mezzo ritornato raggruppato 40.00 (29)
305C doppio salto mortale e mezzo rovesciato raggruppato 58.80 (27)

Calendario gara con gli Azzurri e finali senza
Tokyo Aquatics Centre

Domenica 25 luglio
Finale trampolino 3m sincro fem
1. Shi Tingmao e Wang Han (Chn) 326,40
2. Jennifer Abel e Melissa Citrini Beaulieu (Can) 300.78
3. Lena Hentschel e Tina Puntzel (Ger) 284.97
7. Elena Bertocchi e Chiara Pellacani 267.48

Lunedì 26 luglio
Finale piattaforma sincro mas
1. Thomas Daley e Matty Lee (Gbr) 471.81
2. Cao Yuan e Chen Aisen (Chn) 470.58
3. Aleksandr Bondar e Viktor Minibaev (Rus) 439.92
Nessun italiano in gara

Martedì 27 luglio
Finale piattaforma sincro fem
1. Chen Yuxi e Zhang Jiaqi (Chn) 363.78
2. Jessica Parratto e Delaney Schnell (Usa) 310.80
3. Gabriela Agundez Garcia e Alejandra Orozco Loza (Mex) 299.70
Nessuna italiana in gara

Mercoledì 28 luglio
Finale trampolino 3m sincro mas
1. Wang Zongyuan e Xie Siyi (Chn) 467.82
2. Andrew Capobianco e Michael Hixon (Usa) 444.36
3. Patrick Hausding e Lars Rudiger 404.73
6. Lorenzo Marsaglia e Giovanni Tocci 388.05

Domenica 1 agosto
Finale trampolino 3 metri fem
1. Tingmao Shi (Chn) 383.50
2. Han Wang (Chn) 348.75
3. Krysta Palmer (Usa) 343.75

Lunedì 2 agosto
Eliminatorie trampolino 3 metri mas
1. Zongyuan Wang (Chn) 531.30
20. Lorenzo Marsaglia 369.60 eliminato

Martedì 3 agosto
Finale trampolino 3 metri mas
1. Siyi Xie (Chn) 558.75
2. Zongyuan Wang (Chn)  534.90
3. Jack Laugher (Gbr) 518.00

Mercoledì 4 agosto
Eliminatorie piattaforma fem
1. Yuxi Chen (Chn) 390.70
15. Sarah Jodoin di Maria 291.05 qualificata in semifinale
27. Noemi Batki 226.95 eliminata

Giovedì 5 agosto
10:00 locali, le 3:00 italiane
Semifinali piattaforma fem
con Sarah Jodoin di Maria

15:00 locali, le 8:00 italiane
Finali piattaforma fem

Sabato 7 agosto
15:00 locali, le 8:00 italiane
Finale piattaforma mas

Vai ai risultati ufficiali

foto di Giorgio Scala - DBM / L'uso delle fotografie è consentito solo ed unicamente a testate registrate per fini editoriali. Obbligatorio menzionare i credit