Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Europei. Pellacani e Bertocchi volano in finale dal metro

Tuffi
images/large/20210511STA_AS06251.jpg

Elena Bertocchi e Chiara Pellacani, che insieme rappresenteranno l'Italia alle Olimpiadi dal sincro, nonché campionesse d'Europa nel 2018 a Glasgow nel sincro trampolino, si qualificano alla finale dal metro, con il secondo e terzo punteggio, ai campionati europei di Budapest, in svolgimento alla Duna Arena. 
Superba e solida la prova della 26enne meneghina - tesserata per Esercito e Canottieri Milano, seguita dal tecnico federale Dario Scola, bronzo iridato proprio a Budapest nel 2017, oro europeo a Kiev 2017, argento a Londra 2016 e bronzo a Edimburgo 2018, finalmente recuperata dai problemi alla schiena accusati - che strappa applausi con il doppio salto mortale e mezzo avanti carpiato (58.50 e miglior tuffo della mattinata) e il salto mortale e mezzo rovesciato carpiato (52.80), chiudendo con 258.10 punti.
Benissimo anche la 19enne romana - tesserata per Fiamme Gialle ed MR Sport F.lli Marconi, allenata dal tecnico federale Domenico Rinaldi, già d'argento con il Team Event nella giornata d'apertura e oro dal sincro piattaforma con Noemi Batki a Kiev nel 2019 - che totalizza 254.80 punti, con un doppio salto mortale e mezzo avanti carpiato (57.20) e un salto mortale e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo (54.60) di assoluto livello, mentre il salto mortale e mezzo rovesciato carpiato, abbondante in entrata, è leggermente da migliorare (45.60) in vista della finale, in programma in serata, quando il livello della concorrenza si alzerà. 
Comanda la svizzera Michelle Heimberg con 258.45 punti; alle spalle delle azzurre la russa Kristina Ilinykh, quarta con 245.90, e sopratttutto l'ucraina Anna Pysmenska, quinta dopo un'eliminatoria in controllo con 245.30.
Finale preceduta alle 19.30 da quella della piattaforma sincro mixed con l'Italtuffi che schiera la giovane coppia formata da Maia Biginelli e Riccardo Giovannini.

Le parole di Elena Bertocchi. "Sono molto contenta perché venivo da gare non molto buone dal metro. Sono tranquilla per la finale. Non nascondo l'obiettivo di prendere una medaglia per l'Italia. A Budapest mi capitano sempre cose bellissime".

Le parole di Chiara Pellacani. "Avanti senza grossi problemi, anche se il salto mortale e mezzo rovesciato carpiato è da migliorare in finale. Sto affrontando questi Europei con la giusta tranquillità e la voglia di divertirmi. Siamo tutti rientrati dalla Coppa del mondo con uno spirito differente e tanto entusiasmo".

I tuffi di Chiara Pellacani - 254.80 terza
203B salto mortale e mezzo indietro carpiato 50.60 
105B doppio salto mortale e mezzo avanti carpiato 57.20
303B salto mortale e mezzo rovesciato carpiato 45.60
5333D salto mortale e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo 54.60
403B salto mortale e mezzo ritornato carpiato 46.80

I tuffi di Elena Bertocchi - 258.10 seconda
403B salto mortale e mezzo ritornato carpiato 50.40 
105B doppio salto mortale e mezzo avanti carpiato 58.50
203B salto mortale e mezzo indietro carpiato 48.30
303B salto mortale e mezzo rovesciato carpiato 52.80
5333D salto mortale e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo 48.10

Vai ai risultati ufficiali

Foto di Andrea Staccioli / Inside-DBM. In caso di riproduzione è necessario citare i credit. Vietati ridistribuzione e vendita.