Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Coppa Tokyo. Riscatto Bertocchi dal metro, sorprendono Porco e Biginelli

Tuffi
images/large/20160511GPer_BERTOCCHI_ITA_GP11256_800x450.jpg_1.jpg

Elena Bertocchi firma il riscatto dal metro; Francesco Porco e Maia Biginelli le sorprese rispettivamente dai 3 metri e dalla piattaforma. Sono loro tre i protagonisti della seconda giornata della Coppa Tokyo, in programma al Centro Federale di Trieste da venerdì 5 a domenica 7 febbraio.
In apertura il riscatto di Elena Bertocchi che, dopo il deludente quarto posto dai 3 metri, si impone dal metro. La 26enne meneghina - tesserata per Esercito e Canottieri Milano, allenata dal tecnico federale Dario Scola agli Europei oro a Kiev 2017, argento a Londra 2016 e bronzo ad Edimburgo 2018 dove è salita sul gradino più alto del podio nel sincro in coppia con Chiara Pellacani - chiude con 243,85, al termine di una prova nella quale spiccano un buon doppio salto mortale e mezzo avanti carpiato (55.90) e un solido salto mortale e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo (49.40); alle sue spalle proprio Pellacani (Fiamme Gialle/MR Sport F.lli Marconi), già prima dai tre metri, con 243.20 e Elisa Pizzini (Bergamo Tuffi) terza con 215.60, malgrado un salto mortale e mezzo rovesciato carpiato (32.40) imperfetto.
Bertocchi Pellacani Pizzi CoppaTokyo 06 02 21.jpg
Dai tre metri la sorpresa la firma Francesco Porco. Il 21enne calabrese - tesserato per Fiamme Oro e Cosenza Nuoto, seguito dal direttore tecnico Oscar Bertone e da Lyubov Barsukova - piazza un eccellente doppio salto mortale e mezzo avanti con due avvitamenti (76.50) e un ottimo triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato (69.75) e vince con 387.60; secondo con 375.20 punti  è Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene), davanti a tutti venerdì dal metro, che paga, dopo essere stato in testa fino al penultimo tuffo, un doppio salto mortale e mezzo avanti con due avvitamento impreciso (47.60); sul gradino più basso del podio sale Andreas Sargent Larsen (Fiamme Oro/CC Aniene) con 348.15
Porco 06 12 220.jpg
Dalla piattaforma si impone la talentuosa Maia Biginelli. La 17enne di Roma - tesserata per Fiamme Oro e preparata da Fabrizio De Angelis e Francesco Dell'Uomo - conduce una prova solida, buoni doppio salto mortale e mezzo ritornato carpiato (63.00) e il doppio salto mortale e mezzo indietro carpiato (65.25), e conclude con 307.65 punti; con lei sul podio l'italocanadese Sarah Jodoin Di Maria (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi) con 276.00 e Noemi Batki (Esercito/US Triestina), già certa della qualificazione olimpica, terza con 236.80 punti.
Biginelli prima 06 02 21.jpg

2^ giornata - sabato 6 febbraio

Finale trampolino un metro fem
1. Elena Bertocchi (Esercito/Canottieri Milano) 243.85
2. Chiara Pellacani (Fiamme Gialle/MR Sport F.lli Marconi) 243.20
3. Elisa Pizzini (Bergamo Tuffi) 215.60

Finale trampolino 3 metri mas
1. Francesco Porco (Fiamme Oro/Cosenza Nuoto) 387.60
2. Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene) 375.20
3. Andreas Sargent Larsen (Fiamme Oro/CC Aniene) 348.15

Finale piattaforma fem
1. Maia Biginelli (Fiamme Oro) 307.65
2. Sarah Jodoin Di Maria (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi) 276.00
3. Noemi Batki (Esercito/US Triestina) 236.80

Vai ai risultati ufficiali