Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti estivi. Bertocchi, Tocci e Jodoin Di Maria al top

Tuffi
images/large/copertina.jpg

Elena Bertocchi da un metro, .Giovanni Tocci dal trampolino olimpico e la millennial Sarah Jodoin Di Maria dalla piattaforma sono le "facce d'oro" della seconda giornata agli assoluti open estivi di tuffi a Bolzano. Nella piscina coperta intitolata a Karl Dibiasi - tuffatore azzurro e campione italiano degli anni '30, decimo dalla piattaforma ai Giochi Olimpici di Berlino 1936, che negli anni sessanta fondò la scuola tuffi a Bolzano, dove divenne allenatore del figlio Klaus e di Giorgio Cagnotto - si gareggia fino a venerdì 7 agosto. Al via 50 atleti (21 femmine e 29 maschi) in rappresentanza di 15 società. Venerdì ultima giornata con 6 finali dirette a partire dalle ore 11.00 in diretta su Rai Sport + HD.

Le campionesse d'Europa dei tre metri sincro, Elena Bertocchi e Chiara Pellecani, aprono il programma delle finali ma non dal trampolino olimpico. Subito avanti Bertocchi nella finale da un metro, bronzo europeo a Edimburgo 2018, con 163.40 al terzo salto; più indietro Chiara Pellacani (144.55) che paga l'errore iniziale nell'uno e mezzo indietro. Chiara recupera posizioni grazie al quarto tuffo, uno e mezzo rovesciato (7,5 di media) ed Elena resta salda al comando con una buona conduzione di gara. Il quinto salto diventa decisivo, soprattutto per gli altri due gradini del podio. Bertocchi, finora regolare sporca il suo ultimo tuffo (uno e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo) ma il vantaggio era tale che chiude davanti a tutte con 260.30; Pellacani ritrova fiducia ed è seconda con 11.30 di ritardo dalla compagna di Nazionale (248.95); Sara Borghi, eroina di casa, è terza con 247.90 punti (poco più di uno dal secondo posto) e conquista la sua prima medaglia ai campionati assoluti.
Le finali alternate sono un vero e proprio show. I salti dal trampolino da tre metri maschile si intrecciano con quelli dalla piattaforma femminile. Nel trampolino Giovani Tocci parte col turbo e con i primi due totalizza 160.20 (doppio e mezzo ritornato da 8 1/2 e triplo e mezzo avanti da 9); Lorenzo Marsaglia resta in scia con gli stessi salti (141.90). Nei primi due tuffi dalla piattaforma Flavia Pallotta e Noemi Batki sono divise da 20 decimi di punto; la verticale di Noemi è sempre bella da vedere: questa volta il doppio indietro e un avvitamento e mezzo che piazza e metà del suo programma le vale il sorpasso su Pallotta, pur subendo una penalità, ma al comando della classifica provvisoria c'è l'altra azzurra Sarah Jodoin Di Maria con 150 e grazie ai 60.90 punti guadagnati con il doppio e mezzo indietro. Intanto sul trampolino olimpico Giovanni Tocci mantiene il comando dopo il quarto salto con 288.90 mentre Marsaglia gli rosicchia qualche punto e lo segue con 272.40. Il quinto salto decide la piattaforma: Noemi scivola terza e conclude con 30,35 punti di ritardo sulla prima, Maia Biginelli con un gran finale supera anche Pallotta (che sbaglia il quarto tuffo) ed è seconda con 255.55 punti e la millennial Sarah Jodoin Di Maria, quarta al Grand Prix di Bolzano 2019, è la nuova campionessa d'Italia con 273.20. Gli ultimi due tuffi cambiano anche la classifica del trampolino tre metri: Tocchi con una gara senza sbavature mantiene saldo il comando e stravince con 433.50, Marsaglia invece cala un po' nel finale e finisce terzo con 373.75 ex aequo con Tommaso Rinaldi; ne approfitta Andreas Sargent Larsen, altro giovane talentuoso del team azzurro, che con una maggiore regolarità scavalca il compagno di squadra ed secondo con 389.65 punti.

foto di Giorgio Perottino / DBM
In caso di riproduzione è necessario citare autore e fonte. Vietati ridistribuzione e vendita.

I podi dellla 2^ giornata - giovedì 6 agosto

Trampolino 1 metro fem
1. Elena Bertocchi (Esercito/Can Milano) 260.30
2. Chiara Pellacani (Mr Sport Flli Marconi) 248.95
3. Sara Borghi (Bolzano Nuoto) 247.90

Trampoino 3 metri mas
1. Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto) 433.50
2. Andreas Sargent Larsen (CC Aniene) 389.65
3. Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene) 375.75
3. Tommaso Rinaldi (Marina Militare/Mr Sport Flli Marconi) 375.75

Piattaforma fem
1. Sarah Jodoin Di Maria (Marina Militare/Mr Sport Flli Marconi) 273.20
2. Maia Biginelli (Fiamme Oro) 255.55
3. Noermi Batki (Esercito/Triestina Nuoto) 242.85

I podi della 1^ giornata - mercoledì 5 agosto

Trampolino 1 metro mas
1. Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto) 347.40
2. Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi) 343.10
3. Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene) 342.25

Trampolino 3 metri fem
1. Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi) 303.60
2. Elena Bertocchi (Esercito/Canottieri Milano) 244.65
3. Laura Bilotta (Fiamme Oro/Cosenza Nuoto) 195.00

Piattaforma mas
1. Andreas Sargent Larsen (CC Aniene) 366.35
2. Maicol Verzotto (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto) 338.90
3. RIccardo Giovannini (Fiamme Oro) 300.05

Vai ai risultati completi

Regolamento Assoluti.  Qualche variazione nella formula dei campionati italiani Assoluti. Finale diretta indipendentemente dal numero di coppie partecipanti per le prove sincronizzate. Le gare dal metro prevederanno invece un’eliminatoria che qualificherà i primi otto partecipanti, più eventuali atleti stranieri.
Novità invece per le gare dal trampolino 3 metri e dalla piattaforma: l’eliminatoria qualificherà i primi quattro atleti in semifinale, e gli atleti dal quinto al dodicesimo posto ai quarti di finale (più un massimo di 4 atleti stranieri); i quarti di finale qualificheranno i primi quattro atleti in semifinale (più un massimo di due atleti stranieri), per un totale di otto. La semifinale porterà un’ulteriore scrematura da otto a quattro partecipanti (più un massimo di due atleti stranieri) che accederanno alla finale.