Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti estivi. Pellacani super, sorpresa Larsen

Tuffi
images/large/_GP13927.jpg

Chiara Pellacani incanta dai 3 metri; l'italodanese Andreas Larsen sorprende dalla piattaforma, conquistando il suo primo titolo italiano. Due giovani dell'Italtuffi in copertina nella terza e conclusiva giornata degli assoluti open estivi di tuffi a Bolzano. Ultima "chiamata" per i Mondiali di Gwangju (12-20 luglio) e per gli Europei di Kiev (5-11 agosto). Nella piscina coperta intitolata a Karl Dibiasi - tuffatore azzurro e campione italiano degli anni '30, decimo dalla piattaforma ai Giochi Olimpici di Berlino 1936, che negli anni sessanta fondò la scuola tuffi a Bolzano, dove divenne allenatore del figlio Klaus e di Giorgio Cagnotto.
Chiara Pellacani domina e si prende il titolo dal trampolino 3 metri. La 16enne di Roma - tesserata per MR Sport F.lli Marconi, allenata dal tecnico federale e responsabile delle squadre nazionali giovanili Domenico Rinaldi, oro agli eurojrs a Bergen 2017 - totalizza 332.25 (primato personale), dopo aver piazzato un suntuoso doppio salto mortale e mezzo rovesciato carpiato (72.00) e un ottimo triplo salto mortazle e mezzo avanti carpiato (69.50); alle sue spalle un altro astro nascente dell'Italtuffi la scaligera Elisa Pizzini - tesserata per Fondazione Bentegodi, seguita da Riccardo Giacometti e già terza sabato dal metro - con 273.25 punti e la campionessa italiana dal metro Laura Bilotta (Fiamme Oro/Cosenza Nuoto) che paga l'entrata abbondante nel doppio salto moratle e mezzo indietro raggruppato (26.60) e  chiude terza con 257.60 punti. "Sono veramente molto contenta per il punteggio record e la condotta di gara - sottolinea Pellacani, oro continentale nel sincro 3 metri ad Edimburgo 2018 con Elena Bertocchi - Sarà un'annata bella e lunga, tra Mondiali ed Europei, ma sicuramente avvincente. L'obiettivo è centrare la qualificazione olimpica".
 GP14025
Dalla piattaforma la sorpresa la griffa l'italodanese Andreas Sargent Larsen. Il 19enne di Copenhagen ma da un anno residente a Roma - tesserato per CC Aniene e allenato da Benedetta Molaioli - conduce una gara in crescendo, nella quale spiccano gli 88.80 punti del quadruplo salto mortale e mezzo avanti raggruppato, e vince con 419.25 punti; quindici in più rispetto a Riccardo Giovannini (Fiamme Oro) che si ferma a 404.30; mentre è terzo Maicol Verzotto (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto) con 384.50. "Sinceramente non mi aspettavo di vincere, perchè la concorrenza è di livello - spiega Larsen, al primo titolo tricolore - Sono molto contento e voglio dedicare la vittoria alla mia allenatrice".
 GP14108
Dal sincro tre metri si impongono Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto) e Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene) 415.89 punti, contro i 411.57 di Andrea Chiarabini (Fiamme Oro/CC Aniene) e Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi) e i 364.71 di Francesco Porco (Fiamme Oro/Cosenza Nuoto) e Andrea Cosoli (Carlo Dibiasi).
 GP14157
Classifica generale per società vinta dalle Fiamme Oro con 184 punti, ventidue in più rispetto al Circolo Canottieri Aniene secondo con 162. Lo spettacolo e le emozioni dei tuffi restano a Bolzano; il capoluogo altoatesino, come consuetudine, ospiterà infatti dal 14 al 16 giugno la quinta tappa del Grand Prix FINA.
IL PUNTO DEL DIRETTORE TECNICO OSCAR BERTONE. "Campionati italiani di livello altissimo, nonostante in molti non siano ancora la top della condizione fisica. L'ottimo stato di salute dei tuffi italiani è dimostrato dall'arrivo di tanti giovani di ottime speranze come Elisa Pizzini e Andreas Larsen: il futuro è abbastanza roseo. Per il presente c'è un po' di preoccupazione per i problemi alla schiena di Elena Bertocchi: speriamo in settimana di avere qualche notizia in tal senso. Dal sincro 3 metri conferme sono arrivate da Bertocchi-Pellacani e da Tocci-Marsaglia. Ancora qualche giorno e poi comunicherò i convocati per Grand Prix a Bolzano, Mondiali ed Europei".

I odi della 3^ giornata - domenica 26 maggio

Trampolino 3 metri fem
1. Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi) 332.25
2. Elisa Pizzini (Fondazione Bentegodi) 273.25
3. Laura Bilotta (Fiamme Oro/Cosenza Nuoto) 257.60

Piattaforma mas
1. Andreas Sargent Larsen (CC Aniene) 419.25
2. Riccardo Giovannini (Fiamme Oro) 404.30
3. Maicol Verzotto (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto) 384.50

Trampolino 3 metri sincro mas
1. Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto)-Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene) 415.89
2. Andrea Chiarabini (Fiamme Oro/CC Aniene)-Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi) 411.57
3. Francesco Porco (Fiamme Oro/Cosenza Nuoto)-Andrea Cosoli (Carlo Dibiasi) 364.71

Classifica generale per società (18 a punti)
1. Fiamme Oro 184
2. CC Aniene 162
3. Cosenza Nuoto 119

Vai ai risultati ufficiali

Foto Giorgio Perottino/Deepbluemedia.eu