Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti Open Herbalife. Marsaglia day. Azzurri al top

Tuffi
images/large/marsaglia.jpg
E' la giornata di Lorenzo Marsaglia. Il golden boy che ad agosto ha esordito agli Europei centrando due finali con due ottimi sesti posti, oggi si è confermato al top fra gli atleti del team azzurro. Ha conqusitato il titolo italiano primaverile dei tre metri e stabilito il record personale di punti, 460.95, che rispetto a Edinburgo aveva già migliorato questa mattina nella eliminatoria chiusa al comando con 431.55. Il 22enne romano, tesserato con Marina Militare e Aniene e allenato fin dall'inizio da Benedetta Molaioli, questa mattina si era anche potuto permettere il lusso di sbagliare il terzo salto per poi rifarsi con gli interessi nell'ultimo. In finale è stato quasi perfetto, non ha mollato la concetrazione di un secondo, e ha conquistato pubblico e giuria con due tuffi meravigliosi: il triplo e mezzo ritornato raggruppato e il quadruplo e mezzo avanti raggruppato. Roba da standing ovation. Dietro di lui, ma molto dietro, lo spagnolo Nicolas Garcia Boissier nella classifica open (413.40) e Adriano Cristofori (Esercito/Dibiasi) in quella nazionale (411.95). Lo ha premiato il mito dei tuffi mondiali Klaus Dibiasi, che successivamente ha premiato anche gli altri medagliati.

 GP29642

Dal metro Elena Bertocchi (Esercito/Can Milano) vince con 284.30 e fa doppietta, dopo la medaglia d'oro da tre metri sincro in coppia con Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi), Matilde Borrello (Blu 2006 Torino) fa un grande salto in avanti dalla sesta posizione dell'elimiantoria alla medaglia d'argento in finale (239.40) e l'altra azzurra di Edimburgo Laura Bilotta (Fiamme Oro/Cosenza) è terza con 238.65 presentando in finale il suo nuovo costume Arena.

 GP14020

Nelle piattaforme sincro vincono Vladimir Barbu (Carabinieri/Bolzano) e Andreas Larsen (Aniene) con 391.14 e Noemi Batki (Esercito/Triestina) e Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi) con 299.22; doppiette d'oro anche per loro che hanno avuto poco tempo per allenarsi insieme e che da questo risultato potranno trarre stimoli in chiave futura. Domenica 31 marzo la terza ed ultima giornata di gare: tre metri donne, piattaforma e trampolino sincro uomini. Eliminatorie alle 10 e finali dalle 14 in diretta web streaming su raisport.rai.it. Telecronaca di Stefano Bizzotto e commento tecnico di Giorgio Cagnotto. Le finali di oggi si possono rivedere in differita dalle ore 24.15 su Rai Sport+HD.

 GP13996
 
Finali seconda giornata - podi del 30 marzo
 
Trampolino 1 metro F
1. Elena Bertocchi (Esercito/Can Milano) 284.30
2. Matilde Borrello (Blu 2006 Torino) 239.40
3. Laura Bilotta (Fiamme Oro/Cosenza) 238.65
 
Trampolino 3 metri M
1. Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/Aniene) 460.95
2. Adriano Cristofori (Esercito/Dibiasi) 411.95
3. Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza) 395.95
 
Trampolino 3 metri M Open
1. Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/Aniene) 460.95
2. Nicolas Garcia Boissier (Spagna) 413.40
3. Adriano Cristofori (Esercito/Dibiasi) 411.95 
 
Piattaforma sincro M
1. Vladimir Barbu (Carabinieri/Bolzano)-Andreas Larsen (Aniene) 391.14
2. Maicol Verzotto (Fiamme Oro/Bolzano)-Julian Verzotto (Bozano) 374.61
 
Piattaforma sincro F
1. Noemi Batki (Esercito/Triestina)-Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi) 299.22
2. Maia Biginelli (Fiammme Oro)-Elettra Neroni (Carlo Dibiasi) 255.06
 
 
Foto di Giorgio Perottino/Deepbluemedia.eu