Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Grand Prix. Batki-Verzotto d'applausi

Tuffi

Ultima giornata del del 24esimo Grand Prix Fina in svolgimento fino a domenica 8 luglio al Lido di Bolzano che si apre con un oro che trasmette sensazioni sulla strada per Edimburgo, location degli Europei. Lo vincono Maicol Verzotto e Noemi Batki - bronzi continentali a Kiev 2017 - dalla piattaforma sincro mixed. Gli azzurri conducono una gara perfetta (87.60 dopo gli obbligatori), con un triplo salto mortale e mezzo ritornato raggruppato da stropicciarsi gli occhi (72.00) e un bel doppio salto mortale e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo (63.36) in chiusura che ferma il punteggio a 281.46. " Ci voleva proprio questa vittoria - spiega Verzotto, tesserato per Fiamme Oro e Bolzano Nuoto, allenato da Max Brick - Andiamo in Scozia per dire la nostra e con la consapevolezza di poterci togliere delle soddisfazioni". Sorridente e soddisfatta ovviamente anche Noemi: "Mi sento bene finalmente e da tanti errori che non commetto più, capisco che sta andando tutto al meglio   - dichara la 30enne nata a Budapest ma giuliana d'adozione, tesserata per Esercito e Triestina Nuoto e sette medaglie europee nel palmares - Adesso bisogna rimanere concentrati per un mese".
Nella piattaforma sincro femminile - nessuna coppia italiana al via - successo delle cinesi Jingjing Jiao e Xiaotong Zang con 293.58 punti, che precedono le inglesi Ruby Bower e Gemma McArthur con 245.82 e le statunitensi Katrina Young e Olivia Rosendahl con 243.78. 
Vittoria cinese anche dal trampolino sincro maschile. Jianfeng Peng e Chengming Liu dominano con 403.23 punti, davanti ai messicani Yahel Castillo e Juan Celaya con 376.20 e agli americani Grayson Campbell e Greg Duncan con 371.52. Fuori dal podio, non senza rimpianti, le coppie azzurre. Giovanni Tocci e Andrea Chiarabini, sesti alle Olimpiadi di Rio 2016 e secondi dopo gli obbligatori (96.60), sbagliano il triplo salto mortale e mezzo rovesciato raggruppato (65.10) e perdono contatto con i migliori, chiudendo settimi con 360.15 punti. "Tanti errori e così ancora non va - spiega Tocci, tesserato Esercito e Cosenza Nuoto, allenato da Lyubov Barsukova, bronzo mondiale a Budapest 2017 e argento europeo a Londra 2016 dal metro - Abbiamo tempo per migliorare e per trovare i giusti meccanismi". Non soddisfatto anche Andrea Chiarabini, che sta comunque crescendo dopo un anno di inattivita per infortunio: "Devo trovare ancora la giusta continuità e ciò mi condiziona molto - sottolinea il 23enne di Roma, seguito dal direttore  Oscar Bertone - Il giorno prima delle gare a Bolzano mi sono anche lussato una spalla: spero che la sfortuna mi volti le spalle". Concludono ottavi con 350.91 punti Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi) e Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene). 
Super Placidi. Il 27enne di Roma - tesserato per Fiamme Rosse e Carlo Dibiasi e seguito da Bertone - è di bronzo dalla piattaforma con 354.75, figli di una prova costante e d'alto livello, macchiata solo dal passaggio a vuoto, complice una folata di vento con il triplo salto mortale e mezzo rovesciato raggruppato (25.50). Ottimi, invece, la verticare con doppio salto mortale indietro e un avvitamento e mezzo (67.20) e soprattutto il triplo salto mortale e mezzo indietro raggruppato (69.30). "Nonostante qualche problema con il vento, mi sono piaciuto - spiega Placidi - Vado a Edimburgo con la convinzione di non essere troppo distante dalle posizioni che contano". Vince il cinese Xiaohu Tai con 441.30 ed è secondo lo statunitense Jacob Cornish con 389.80.
Quattro azzurri sul podio. Chiude il programma gare sincro mixed dal trampolino tre metri. Solo quattro coppie al via, tra queste due italiane: Elena Bertocchi (Esercito/Nuotatori Milanesi) e Maicol Verzotto sono d'argento con 269.55 punti, con un buon triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato (60.45); alle loro spalle Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi) e Laura Bilotta (Fiamme Oro/Cosenza Nuoto) con 267.72 e un bel doppio salto mortale e mezzo rovesciato carpiato (62.10). Vincono gli americani Greg Duncan e Alison Gibson con 279.27.


Il programma della 3^ giornata - domenica 8 luglio

Ore 11.00
Piattaforma sincro fem - Finale
1. Jingjing Jiao-Xiaotong Zang (CHN) 293.58
2. Ruby Bower-Gemma McArthur (GBR) 245.82
3. Katrina Young-Olivia Rosendahl (USA) 243.78

Trampolino sincro mas - Finale
1. Jianfeng Peng-Chengming Liu (CHN) 403.23
2. Yahel Castillo-Juan Celaya (MEX) 376.20
3. Grayson Campbell-Greg Duncan (USA) 371.52
7. Giovanni Tocci-Andrea Chiarabini (ITA) 360.15
8. Tommaso Rinaldi-Lorenzo Marsaglia (ITA)350.91

Piattaforma sincro mixed - Finale
1. Noemi Batki-Maicol Verzotto (ITA) 281.46
2. Lucas Thomson-Gemma McArthur (GBR) 279.60
3. Zachary Cooper-Amy Magana (USA) 262.35

Ore 18.00 - diretta Rai Sport + HD dalle 18.00
Trampolino 3 metri fem - finale
1. Yiwen Chen (CHN) 341.50
2. Xhiaoui Huang (CHN) 323.60
3. Brooke Schultz (USA) 283.60

Piattaforma mas - finale
1. Xiaohu Tai (CHN) 441.30
2. Jacob Cornish (USA) 389.80
3. Mattia Placidi (ITA) 354.75

Sincro misto trampolino - finale
1. Greg Duncan-Alison Gibson (USA) 279.27
2. Elena Bertocchi-Maicol Verzotto (ITA) 269.55
3. Gabriele Auber-Laura Bilotta (ITA) 267.72


Gli azzurri a Bolzano. Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi Edera), Elena Bertocchi (Esercito/CC Milano), Vladimir Barbu (Carabinieri/Bolzano Nuoto), Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto), Laura Bilotta (Fiamme Oro/Cosenza Nuoto), Andrea Chiarabini (Fiamme Oro/CC Aniene), Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene), Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi), Mattia Placidi (Fiamme Rosse/Carlo Dibiasi), Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto), Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto). Nello staff il coordinatore tecnico Giorgio Cagnotto, il tecnico federale responsabile della squadra assoluta Oscar Bertone, il tecnico federale responsabile delle squadre giovanili Domenico Rinaldi, il tecnico federale Dario Vittorio Scola, i tecnici Benedetta Moiaioli e Max Brick, il fisioterapista Ernesto Vincenti, i preparatori atletici Fabrizio Mezzetti e Silvia Scatola. Gli azzurri resteranno in collegiale a Bolzano fino all'11luglio.


Vai al sito ufficiale


Foto Andrea Staccioli/deepbluemedia.eu