Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

instagram

Assoluti estivi. Sulla via per la Scozia

Tuffi
images/joomlart/article/large/a062beddd3fbada7ad0205816a043645.jpg

Tre nuovi pass per Edimburgo 2018. La squadra europea del trampolino è completa. La seconda giornata degli indoor estivi open alla Karl Dibiasi a Bolzano promuove Lorenzo Marsaglia nel metro, che si aggiunge al già qualificato, bronzo mondiale, Giovanni Tocci, e le azzurre Elena Bertocchi e Chiara Pellacani dai tre. Tutti in base alle somme dei punteggi ottenuti durante le tre prove di selezione, di cui questa è l'ultima e dalle quali si può scartare la peggiore, con l'aggiunta dei coefficenti di difficoltà dei singoli tuffi (il regolamento prevede che almeno tre salti su cinque del programma individuale debbano avere un coefficente di 3.0). La finale del trampolino da un metro la vince Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto) che ripete lo stesso punteggio del preliminare 379.45 ma lui era già qualificato di diritto perchè medagliato a Budapest 2017; Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene) e Francesco Porco (Fiamme Oro Roma/Cosenza Nuoto) si sono contesi il secondo posto: andato con merito a Lorenzo in virtù dei 391.75 punti che aveva guadagnato col secondo posto di aprile a Torino e i 401.30 ricevuti nella Coppa Tokyo a marzo sempre qui a Bolzano e può fare a meno dei 373.70 con i quali oggi si è classificato secondo. Applausi per Francesco, giovane promettente allenato da Lyubov Barsukova a Cosenza, che è stato terzo qui con 354.45, come ai primaverili di Torino (355.15) ma che aveva ottenuto un punteggio troppo basso in Coppa Tokyo (310.00).
Nella finale del trampolino da tre metri Elena Bertocchi (Esercito/Can Milano) si conferma campionessa italiana assoluta con 285.95 (ai primaverli vinse con 301.30) e Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi) è quarta con 199.95 ma tiene dietro di se, nella classifica generale, la tredicenne Elisa Pizzini (Fondazione Bentegodi) che nel suo programma non ha ancora i tre tuffi con il coefficente di difficoltà pari a 3.0. Merita i complimenti di tutti l'allieva di Riccardo Giacometti che conquista la medaglia d'argento con 223.45.
Naso all'insu per la finale della piattaforma sincro. Dai dieci metri saltano per la prima volta insieme i fratelli Maicol e Julian Verzotto.Trent'anni compiuti il 24 maggio il campione europeo dei tre metri sincro mixed a Kiev 2017 in coppia con Elena Bertocchi, già qualificato ai prossimi Europei in Scozia e 17 anni Julian, ancora junior, che venerdì ha saltato anche da tre metri classificandosi diciottesimo con 200.55 e che dal 26 al 29 luglio sarà allo Stadio del Nuoto di Roma per i campionati estivi di categoria. Maicol è in Nazionale maggiore da 13 anni, difende i colori di Fiamme Oro e Bolzano Nuoto, suo fratello è tesserato con la Bolzano Nuoto ed entrambi si allenano con Max Brick. Questa è stata la gara d'esordio e il loro piccolo-grande sogno è la qualificazione a Tokio 2020. "Quando si inzia un progetto è giusto puntare al massimo delle possibilità - spiega Maicol - quindi si, quello è l'obiettivo finale. Abbiamo cominciato a preparare la piattaforma sincro quest'anno e siamo entrati subito in sintonia. Nel programma che ha preparato Max, il nostro allenatore, c'è un tuffo che lui adesso fa meglio di me e sul quale io devo lavorare un pò di più, il triplo avvitamento e mezzo indietro. Era partito tutto quasi per gioco ma ora che abbiamo scoperto le nostre potenzialità vogliamo dimostrare di essere competitivi". Il prossimo anno, in vista dei Giochi Olimpici, Maicol tornerà a saltare nella gara individuale e Julian continuerà a farle tutte. "Alla sua età è giusto che faccia così - conclude Maicol - per quanto mi riguarda la piattaforma individuale e quella sincro con lui saranno le gare sulle quali finalizzare la preparazione".

I podi della 2^ giornata - 14 luglio

Trampolino 1 metro M
1. Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto) 379.45
2. Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene) 373.70
3. Francesco Porco (Fiamme Oro Roma/Consenza Nuoto) 354.45
Nella gara open Vinko Paradzik (Svezia) si classifica terzo con 361.30


Trampolino 3 metri F
1. Elena Bertocchi (Esercito/Can Milano) 285.95
2. Elisa Pizzini (Fondazione Bentegodi) 223.45
3. Camilla Magnolini (CC Aniene) 204.60
Nella classifica open Mathilda Roxne (Svezia) è seconda con 235.10 e Daniella Nero (Svezia) è terza con 232.60

Piattaforma sincro M
1. Vladimir Barbu (Carabinieri/Bolzano Nuoto) e Mattia Placidi (Fiamme Rosse/Carlo Dibiasi) 336.84
2. Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma-Bolzano Nuoto) e Julian Verzotto (Bolzano Nuoto) 314.40
Vincono la gara open Mojtaba Valipour e Shahnam Nazarpuor (Iran) con 337.92

Piattaforma sincro F
1. Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto) e Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi) 264.72
2. Silvia Murianni e Flavia Pallotta (Carlo Dibiasi) 228.90   


GLI AZZURRI QUALIFICATI AGLI EURO 2018

Elena Bertocchi e Maicol Verzotto - 3 metri sincro mixed - oro Europei Kiev
Elena Bertocchi - 1 metro - oro Europei Kiev e bronzo Mondiali Budapest
Noemi Batki e Maicol Verzotto - piattaforma sincro mixed - bronzo Europei Kiev
Giovanni Tocci - 1 metro - bronzo Mondiali Budapest
Giovanni Tocci - 3 metri - campione italiano agli assoluti di Torino e Bolzano e migliore somma punti nelle prove di selezione
Lorenzo Marsaglia - 3 metri - seconda migliore somma punti nelle prove di selezione
Noemi Batki - piattaforma - campionessa italiana agli assoluti di Bolzano e migliore somma punti nelle prove di selezione
Chiara Pellacani e Elena Bertocchi - 3 metri sincro - campionesse italiane agli assoluti di Torino e Bolzano e migliore somma punti nelle prove di selezione
Lorenzo Marsaglia - 1 metro - seconda migliore somma punti nelle prove di selezione
Elena Bertocchi - 3 metri - campionessa italiana agli assoluti di Torino e Bolzano e migliore somma punti nelle prove di selezione
Chiara Pellacani - 3 metri - seconda migliore somma punti nelle prove di selezione

Risultati completi